Colonna di Marciano

Antica colonna celebrativa, sita a Istanbul

La colonna di Marciano è un monumento che fu eretto a Costantinopoli (moderna Istanbul) dal praefectus urbi Taziano (450-c.452) e dedicato all'imperatore Marciano (450-457).

Colonna di Marciano.

Realizzata in granito egiziano grigio-rosso, la colonna ha una base quadrangolare, composta da quattro lastre di marmo bianco decorate con cristogrammi dentro clipei su tre lati e con due nikai che reggono uno scudo. Sulla colonna è un capitello corinzio sormontato da un piedistallo, sul quale era probabilmente posta la statua di Marciano.

Iscrizione sulla base della colonna.

Sul lato settentrionale della base c'è la seguente iscrizione:

(LA)

«Principis hanc statuam Marciani
cerne torumque
praefectus vovit quod Tatianus
opus»

(IT)

«Osserva questa statua del princeps Marciano
e la sua colonna,
[eretta] perché il prefetto Taziano fece voto
di questa opera»

Il nome turco della colonna, Kıztaşı ("colonna della ragazza") è spiegato da due racconti tradizionali. Nel primo una ragazza si rifugia sulla sommità della colonna per proteggersi dai serpenti, in quanto le è stato profetizzato che morirà per il morso di uno di questi, ma un serpente passa per un foro e la uccide. Nella seconda versione il piedistallo della statua è un sarcofago per la figlia di un sultano; allo scopo di difendere i resti della ragazza da formiche e serpenti, la colonna è tramutata in un talismano.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica