Apri il menu principale

Colpo grosso a Galata Bridge

film del 1965 diretto da Antonio Isasi-Isasmendi
Colpo grosso a Galata Bridge
Colpo grosso a Galata Bridge.png
Una scena del film
Titolo originaleEstambul 65
Paese di produzioneItalia, Francia, Spagna, Germania
Anno1965
Durata117 min
Dati tecniciA colori
rapporto: 2.35:1
Generethriller
RegiaAntonio Isasi-Isasmendi
ProduttoreAntonio Isasi-Isasmendi, Nat Wachsberger
Produttore esecutivoCompagnia Cinematografica Mondiale (CCM), Edition et Diffusion Cinématographique (E.D.I.C.), Isasi
FotografiaJuan Gelpí
MontaggioJuan Pallejá
MusicheGeorges Garvarentz
CostumiIlga Penezis
Interpreti e personaggi

Colpo grosso a Galata Bridge (spagnolo: Estambul 65) è un film del 1965 diretto da Antonio Isasi-Isasmendi e interpretato da Klaus Kinski, Horst Buchholz, Sylva Koscina e Mario Adorf. Ha vinto il Premio Sant Jordi al miglior film spagnolo del 1966.

Indice

TramaModifica

Kelly è un'affascinante agente dell'FBI che sta investigando sulla scomparsa del Professot Pendergast, responsabile di una ricerca sull'energia nucleare per conto del Governo statunitense. Nel corso dell'indagine, Kelly sospetta di Tony Mecenas, una sorta di "James Bond", e fa la conoscenza di un giovane avventuroso, che mosso dalla bellezza dell'agente e dalla taglia di un milione di dollari, aiuterà Kelly nella ricerca del professore.

ProduzioneModifica

Il film è stato girato tra Spagna e Turchia, in particolare a Girona, Barcellona e Istanbul. Alcune scene sono state girate invece negli Estudios Balcazar di Barcellona[1].

DistribuzioneModifica

Il film è una co-produzione che vede coinvolte Italia, Francia, Spagna e Germania. È stato distribuito per la prima volta in Italia l'11 agosto 1965 sotto il titolo "Colpo grosso a Galata Bridge", seguito dalla Germania Ovest il 1º settembre 1965, sotto il titolo "Unser Mann aus Istanbul", dalla Francia l'8 settembre 1965, sotto il titolo "L'homme d'Istambul", dagli Stati Uniti il 16 settembre 1965 con il titolo "That Man in Istanbul" e infine dalla Spagna il 28 ottobre1965, con il titolo "Estambul 65"[2].

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Torres, Augusto M., Diccionario Espasa cine español, [3. ed.], Espasa, 1999, ISBN 8423994511, OCLC 42980413.
  2. ^ That Man in Istanbul (1965). URL consultato il 18 maggio 2018.
  3. ^ (ES) ABC (Madrid) - 03/04/1966, p. 114 - ABC.es Hemeroteca, su hemeroteca.abc.es. URL consultato il 18 maggio 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema