Columba argentina

specie di uccello
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Colombaccio argentato
ColumbaGriseaKeulemans.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Columbiformes
Famiglia Columbidae
Sottofamiglia Columbinae
Tribù Columbini
Genere Columba
Specie C. argentina
Nomenclatura binomiale
Columba argentina
Bonaparte, 1855

Il colombaccio argentato (Columba argentina Bonaparte, 1855) è un uccello appartenente alla famiglia Columbidae, diffuso in Malaysia e in Indonesia.[1][2]

È una specie in pericolo critico di estinzione, di cui sopravvive una popolazione stimata di meno di 50 esemplari.[1]

DescrizioneModifica

Non si riesce a distinguere bene dal piccione imperiale bianconero da lontano: mentre quest'ultimo può variare la tonalità (può essere bianchiccio, grigiastro o persino giallastro) il colombaccio argenteo invece è sempre grigio pallido-argenteo, con le remiganti e le estremità della coda nere. Le principali caratteristiche si trovano in testa: ha una fronte sfuggente (arrotondata nel piccione imperiale bianconero), dei bargigli oculari rossi o violacei e il becco più scuro alla base (più chiaro nel p. imperiale bianconero) e il resto grigio-violaceo con una punta bianca o verdina. I piedi sono bluastri con macchie rosse.[senza fonte]

BiologiaModifica

AlimentazioneModifica

Si nutre di frutta.[senza fonte]

RiproduzioneModifica

Depone un solo uovo, bianco, in un nido di rami e foglie.[3]

Distribuzione e habitatModifica

Attualmente è diffuso in Malaysia e in Indonesia.[1]

ConservazioneModifica

La IUCN Red List classifica Columba argentina come specie in pericolo critico di estinzione (Critically Endangered).[1]

Si credeva fosse estinto, ma nel 2008 vennero scoperte delle popolazioni selvatiche[senza fonte].

Si parla di meno di 50 esemplari maturi, e una delle cause del suo declino demografico è la deforestazione.[senza fonte]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e (EN) BirdLife International 2016, Columba argentina, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020. URL consultato il 13 febbraio 2018.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Columbidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 13 febbraio 2018.
  3. ^ (EN) Baptista L.F. et al., Silvery Pigeon (Columba argentina), su Handbook of the Birds of the World Alive, 2018. URL consultato il 13 febbraio 2018.

Altri progettiModifica