Apri il menu principale
Comando della squadra aerea
Squadra Aerea.png
Descrizione generale
Attiva1º marzo 1999 – oggi
NazioneItalia Italia
Servizioaeronautica
SedePalazzo Aeronautica, Roma
Parte di
Reparti dipendenti
Comandanti
Vice comandanteGen di s. a. Fabrizio Draghi[1]
Comandante attualeGen. di s. a. Fernando Giancotti[2]
Sito ufficiale dell'Aeronautica Militare
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

Il Comando della squadra aerea (CSA) è stato costituito il 1º marzo 1999 inizialmente con sede l'aeroporto "Francesco Baracca" di Roma - Centocelle, salvo poi trasferirsi l'11 aprile 2014 nell'attuale sede di Roma Palazzo Aeronautica, sede dello stato maggiore dell'Aeronautica Militare

Indice

MissioneModifica

Il CSA è l'ente incaricato di gestire i reparti e le unità operative periferiche della forza armata (comandi intermendi, brigate, stormi, aeroporti militari, reparti di addestramento, gruppi di volo, gruppi radar) e di mantenerne la prontezza d'impiego e intervento, allo scopo di garantire la sicurezza dello spazio aereo nazionale.

La forza organica gestita dal Comando è pari a circa 19.000 uomini e donne, impegnati in 94 tra comandi, reparti ed enti addestrativi e/o operativi, distribuiti su tutto il territorio nazionale. La dotazione del Comando nel suo complesso è di circa 250 velivoli.

Fino al 2010, tale compito era devoluto al Comando operativo delle forze aeree (COFA), oggi soppresso.

Il CSA gestisce anche direttamente il Servizio meteorologico dell'Aeronautica Militare.

OrganigrammaModifica

Il Reparto è strutturato su di un comando, dal quale dipendono il vice comandante, il comandante dell'aeroporto, l'ufficio comando, l'ufficio sicurezza volo e altri uffici collaterali, il capo di stato maggiore dal quale dipendono la sala situazioni, il Reparto pianificazione operativa e generazione delle forze, il Reparto pianificazione logistica e sostentamento delle forze e i sette uffici su cui è strutturato l'ente:

  • 1º ufficio gestione e pianificazione finanziaria
  • 2º ufficio orientamento e personale
  • 3º ufficio piani e operazioni
  • 4º ufficio addestramento
  • 5º ufficio efficienza delle forze
  • 6º ufficio sistemi di comunicazione e informatica
  • 7º ufficio spazio aereo

Reparti operativi dipendentiModifica

I reparti operativi del CSA dipendono da cinque comandi intermedi[3].

Comando operazioni aereeModifica

Il Comando operazioni aeree (COA) è basato a Poggio Renatico ed è subordinato al CSA dal 1º gennaio 2011. Da esso dipendono:

Comando delle forze da combattimentoModifica

Il Comando delle forze da combattimento (CFC) è basato a Milano, presso il Comando prima regione aerea. Da esso dipendono:

Comando delle forze di supporto e specialiModifica

Il Comando delle forze di supporto e speciali (CFSS), costituito il 22 settembre 2014, ha sede presso l'aeroporto "Francesco Baracca" di Roma - Centocelle ed è comandato da un generale di divisione aerea. Ha alle proprie dipendenze i seguenti reparti:

9ª Brigata aerea ISTAR-EWModifica

La 9ª Brigata aerea Intelligence, Surveillance, Target Acquisition and Reconnaissance - Electronic Warfare (ISTAR-EW) istituita il 1º dicembre 2013, ha sede L'aeroporto di Pratica di Mare. Ha alle proprie dipendenze i 5 seguenti reparti di supporto tecnico-operativo ed addestrativo :

NoteModifica

  1. ^ Il Vice Comandante, da aeronautica.difesa.it, 10/2013.
  2. ^ Il Comandante, da aeronautica.difesa.it, 10/2017.
  3. ^ Enti dipendenti, da aeronautica.difesa.it, visualizzato 7/5/14.
  4. ^ Il 21º Gruppo radar, riorganizzato come 121ª Squadriglia radar remota, è passato sotto il comando logistico dell'Aeronautica.

Voci correlateModifica