Comburente

sostanza che agisce come agente ossidante di un combustibile in una reazione di combustione
simbolo convenzionale identificativo delle sostanze comburenti nell'UE
simbolo convenzionale identificativo delle sostanze comburenti nell'UE (fino al 2010)

Un comburente è una sostanza che agisce come agente ossidante di un combustibile in una reazione di combustione. Senza di esso, la combustione non ha luogo.

combustibile + comburente → energia + prodotti

Il comburente più comune è l'ossigeno dell'aria, ma anche altre sostanze possono comportarsi da comburenti:

Molte di queste sono sostanze chimiche instabili, che possono dar luogo ad ossidazioni violente. Oltre a favorire esse stesse la combustione, la loro riduzione può provocare la formazione di diossigeno (O2) che alimenta a sua volta la combustione. A contatto con altre sostanze, soprattutto se infiammabili, provoca una forte reazione esotermica.

In difetto di comburente può avvenire una ossidazione parziale del combustibile. Nel caso di sostanze a base di carbonio che bruciano in difetto di ossigeno vengono prodotti, a seconda delle condizioni, monossido di carbonio e nerofumo.

BibliografiaModifica

  • K.W. Whitten, R.E. Davis, M.L. Peck, G.G. Stanley, Chimica, 9ª ed., Piccin.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia