Comic Movie

film del 2013 diretto da Elizabeth Banks, Steven Brill, Steve Carr, Rusty Cundieff, James Duffy, Griffin Dunne, Peter Farrelly, Patrik Forsberg, James Gunn, Bob Odenkirk, Brett Ratner
Comic Movie
Comic Movie - Screenshoot.png
Il logo del film dal trailer italiano.
Titolo originaleMovie 43
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno2013
Durata90 min
Generecommedia
RegiaSteven Brill
Peter Farrelly
Will Graham
Steve Carr
Griffin Dunne
James Duffy
Jonathan van Tulleken
Elizabeth Banks
Patrik Forsberg
Brett Ratner
Rusty Cundieff
James Gunn
SceneggiaturaSteve Baker
Ricky Blitt
Will Carlough
Tobias Carlson
Jacob Fleisher
Patrik Forsberg
Will Graham
James Gunn
Claes Kjellstrom
Jack Kukoda
Bob Odenkirk
Bill O'Malley
Matthew Alec Portenoy
Greg Pritikin
Rocky Russo
Olle Sarri
Elizabeth Wright Shapiro
Jeremy Sosenko
Jonathan van Tulleken
Jonas Wittenmark
ProduttoreCharles B. Wessler
John Penotti
Peter Farrelly
Ryan Kavanaugh
Casa di produzioneGreeneStreet Films
Virgin Produced
Wessler Entertainment
Witness Protection Films
Distribuzione (Italia)Moviemax
FotografiaFrank G. DeMarco
Steve Gainer
Matthew F. Leonetti
Daryn Okada
William Rexer
Mattias Rudh
Eric Scherbarth
Newton Thomas Sigel
Tim Suhrstedt
MontaggioDebra Chiate
Patrick J. Don Vito
Suzy Elmiger
Mark Helfrich
Craig Herring
Myron Kerstein
Jonathan van Tulleken
Joe Randall-Cutler
Sam Seig
Cara Silverman
Sandy Solowitz
Håkan Wärn
Paul Zucker
MusicheChristophe Beck
David J. Hodge
Leo Birenberg
Tyler Bates
William Goodrum
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Comic Movie (Movie 43) è un film corale del 2013 diretto da vari registi, composto da 16 cortometraggi che suddividono il film in episodi.

Il numeroso cast è composto da noti attori di Hollywood, tra cui Halle Berry, Gerard Butler, Anna Faris, Richard Gere, Hugh Jackman, Liev Schreiber, Uma Thurman, Emma Stone, Naomi Watts, Kate Winslet, Chloë Grace Moretz, Johnny Knoxville e molti altri.

Indice

TramaModifica

Un gruppo di famosi attori hollywoodiani si cimenta alla regia con un film dalla struttura a incastro il cui tema principale è l'eccesso di comicità e situazioni assurde.

EpisodiModifica

La sceneggiaturaModifica

Il disastrato sceneggiatore Charlie Wessler cerca in tutti i modi di convincere il produttore Griffin Schraeder a finanziare un film a episodi di sua stesura. Durante la burrascosa trattativa, gli episodi vengono illustrati.

The Thread (versione alternativa)Modifica

Appuntamento al buioModifica

Davis e Beth sono al loro primo appuntamento e tutto sembra andare per il verso giusto, finché non si palesa un bizzarro difetto congenito dell'uomo, che porterà l'imbarazzata donna a cambiare atteggiamento nei suoi confronti.

Istruzione casalingaModifica

Una coppia sposata spiega ai loro nuovi vicini di casa, di come abbiano deciso di impartire loro stessi e a domicilio, l'istruzione superiore al loro figlio teenager. Nonostante gli evidenti limiti di ciò, uniti alle tendenze bullistiche degli stessi genitori, il figlio sembra un educatissimo e normalissimo ragazzo, finché non presenta ai vicini la sua ragazza.

La propostaModifica

Jason sta per chiedere alla sua ragazza Vanessa di sposarlo, ma lei lo anticipa con una bizzarra richiesta. Dapprima schifato e confuso, Jason, su consiglio dell'amico Larry, decide di assecondare la fidanzata. Ma al momento tutto andrà storto.

VeronicaModifica

Un cassiere di supermercato e la sua ragazza si scambiano stranissime accuse e "romanticherie" mentre lui è al lavoro. Ma il microfono dell'interfono è rimasto acceso...

iBabeModifica

L'iBabe è un nuovo lettore multimediale delle fattezze di una donna nuda, e come tale gli utenti cominciano ad usarlo. L'azienda produttrice, di fronte alle richieste di danni, ignora il problema, preferendo aggiornare il prodotto in una versione più politicamente corretta (ma ugualmente pericolosa).

Speed dating supereroicoModifica

Batman, Robin e altri personaggi dei fumetti sono ad uno speed date. Ma il tutto è una copertura di Pinguino per organizzare un attentato, con buona pace di Robin che cercava l'anima gemella.

Machine KidsModifica

Amore alla scuola mediaModifica

Davanti alla prima mestruazione di una ragazza, il suo fidanzato, suo fratello e i due padri, si dimostrano totalmente impreparati.

TampaxModifica

Inverosimile spot pubblicitario di assorbenti femminili a chiudere l'episodio precedente.

Buon compleannoModifica

Due amici rapiscono e torturano un leprecauno per farsi consegnare una pentola di monete d'oro. Queste serviranno per ottenere benefici da un altro essere della mitologia irlandese, di loro conoscenza.

Obbligo o veritàModifica

Due giovani sono al loro primo appuntamento e decidono di dare una svolta giocando a "obbligo o verità". La situazione gli scapperà presto di mano.

Una gloriosa vittoriaModifica

Parodia di un famoso episodio di basket universitario degli anni 60: l'allenatore della prima squadra di basket composta interamente da neri, motiva i suoi ragazzi facendoli notare semplicemente l'attitudine della loro razza allo sport in questione.

BeezelModifica

Amy va a convivere col suo ragazzo Anson. La cosa non è ben vista dal suo gatto Beezel, letteralmente attratto dal padrone, che attenterà alla vita della ragazza, riuscendo, agli occhi degli estranei, a passare come vittima.

Find Our DaughterModifica

Episodio tagliato, presente sugli extra del DVD.

NecrophiliacModifica

Episodio tagliato, presente sugli extra del DVD.

ProduzioneModifica

Le riprese sono state effettuate nel 2010 con il titolo provvisorio di Red Band e l'intento di far uscire il film a fine 2011. La distribuzione nelle sale cinematografiche del film è stata poi rimandata nell'aprile 2012, poi è stata posticipata ancora una volta ad agosto 2013, con il titolo Comic Movie.

DistribuzioneModifica

La distribuzione nelle sale cinematografiche statunitensi è avvenuta il 25 gennaio 2013. Il primo trailer, vietato ai minori, è stato distribuito il 3 ottobre 2012, mentre il 12 novembre è stato diffuso online il primo poster nel quale compaiono molte star presenti nel nutrito cast del film.[1]

AccoglienzaModifica

CriticaModifica

È considerato da vari critici uno dei film più brutti di sempre[2]. Ha un punteggio di 4/100 su Rotten Tomatoes[3] ed è stato il primo film a ricevere un punteggio di 0 su 10 da parte di vari critici[4][5].

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema