Apri il menu principale
Comino
Kemmuna
Bluelagoon.jpg
Geografia fisica
LocalizzazioneMar Mediterraneo
Coordinate36°00′36″N 14°20′07.76″E / 36.01°N 14.335489°E36.01; 14.335489Coordinate: 36°00′36″N 14°20′07.76″E / 36.01°N 14.335489°E36.01; 14.335489
ArcipelagoIsole Calipsee
Superficie3,5 km²
Geografia politica
StatoMalta Malta
RegioneFlag of Gozo.svg Gozo
Consiglio localeGhajsielem coa.svg Gainsielem
Demografia
Abitanti3[1] (2017)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Malta
Comino
Comino
voci di isole di Malta presenti su Wikipedia
La stazione della Polizia di Comino

Comino[2][3] (in maltese Kemmuna) è una delle isole dell'arcipelago delle Isole Calipsee; si trova nel canale di Gozo, tra l'isola di Malta e quella di Gozo nel Mare Mediterraneo.

L'isola ha un'estensione di 3,5 km² e deve il suo nome al cumino, il finocchio selvatico chiamato kemmuna in maltese, una delle poche piante che un tempo riusciva a crescere sul suolo arido. Secondo altre fonti, invece, il nome deriverebbe dall'arabo kimeni, che vuol dire adiacente, data la sua posizione fra Malta e Gozo. In antichità era conosciuta come Ephestia e qualche autore la chiama anche col nome di Lampas.[4]

Comino è nota per la sua tranquillità e isolamento. Vi è stato costruito un albergo, ma la popolazione residente è di soli tre abitanti[1]. Un prete e un poliziotto fanno la spola dalla vicina isola di Gozo per le necessità degli abitanti e dei turisti estivi. Oggi Comino è una riserva faunistica per gli uccelli e amministrativamente è parte della municipalità di Għajnsielem che abbraccia parte del sudest di Gozo.

Indice

Le bellezze naturaliModifica

Tra Comino e Cominotto si trova la Blue Lagoon (Laguna Blu o, in maltese, Bejn il-kmiemen), una delle principali attrazioni turistiche dell'isola; la piccola baia è infatti rinomata per la sua acqua trasparente di un profondo colore blu e per la ricca fauna marina che la rende popolarissima per le immersioni subacquee. Nel 1993 il canale è stato chiuso alle imbarcazioni per fare in modo di preservare sia l'equilibrio ambientale che i frequentatori della laguna.

La Torre di Santa MariaModifica

 
La Torre di Santa Maria
 
La Laguna Blu

Costruita dal Gran Maestro Alof de Wignacourt dei Cavalieri Ospitalieri nel 1618 la Torre di Santa Maria si trova tuttora nella parte sud-est dell'isola, in vista del porto di Ċirkewwa. Venne costruita, assieme alle altre torri, come punto d'osservazione in caso di invasioni.

LetteraturaModifica

Nell'isola maltese di Comino, ove si rifugiò e morì, Abramo Abulafia compose il Sefer ha-Ot (Libro del segno) tra il 1285 e il 1288.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Comino loses one of its four residents, in timesofmalta.com, 7 maggio 2017. URL consultato il 18 aprile 2018.
  2. ^ Cfr. "Comino" in Touring Club Italiano, Guida d'Europa e paesi del Mediterraneo. Turchia, Cipro, Malta, Touring editore, Milano, 2008, pp. 575-576.
  3. ^ Cfr. "Comino" in Jacques Anglès, Guida ai mari di Italia meridionale, Malta e Tunisia, Zanichelli, Ozzano dell'Emilia (BO), 1997, p. 223.
  4. ^ Vedi Notizie storiche sull'etimologia dei nomi appropriati a varie località dell'isola di Malta, Achille Ferris, 1862

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN239455559 · GND (DE4070076-8 · WorldCat Identities (EN239455559
  Portale Isole: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di isole