Comitato internazionale della Croce Rossa

associazione umanitaria privata

Il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) è un'associazione privata di diritto svizzero con sede a Ginevra. Per lo statuto, sono membri del Comitato tra 15 e 25 persone fisiche di nazionalità svizzera, scelti dal Comitato stesso per cooptazione.

Comitato internazionale della Croce Rossa
Emblem of the ICRC fr.svg
IKRK Hauptquartier.jpg
Sede centrale CICR a Ginevra
Attiva1863 - presente
StatoSvizzera Svizzera
ServizioProtezione e assistenza delle vittime dei conflitti armati e di altre situazioni di violenza
TipoOrganizzazione umanitaria privata
DimensionePiù di 1 400 in operazioni sul campo
Sede/QGSvizzera Ginevra
Anniversari8 maggio - giornata mondiale della Croce Rossa
Decorazioni3 Premi Nobel per la pace
1 Premio Balzan per l'umanità
Sito webwww.icrc.org, www.icrc.org/es, www.icrc.org/fr, www.icrc.org/pt, www.icrc.org/zh, www.icrc.org/ar, www.icrc.org/ru, www.icrc.org/de, www.icrc.org/it, jp.icrc.org/ e kr.icrc.org/
Presidente
PresidentePeter Maurer
Il museo della Croce Rossa a Ginevra.
Flag of the Red Cross.svg
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la pace 1917
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la pace 1944
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la pace 1963

Il CICR deve essere distinto dalla Federazione internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa International Federation of Red Cross and Red Crescent Societies (IFRCS). La Federazione è composta da tutte le società nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, il CICR e la Federazione costituiscono insieme il movimento internazionale di Croce Rossa. È un'istituzione di carattere umanitario, caratterizzata dall'imparzialità, neutralità ed indipendenza. Ha delle responsabilità nel custodire e promuovere il diritto internazionale umanitario, proteggendo e assistendo le vittime dei conflitti armati internazionali, dei disordini e della violenza interna. Il fondamento giuridico di tali responsabilità deriva dalle quattro convenzioni di Ginevra e dai protocolli aggiuntivi del 1977.

AttivitàModifica

Il CICR ha ricevuto il premio Nobel per la pace nel 1917, nel 1944 e, insieme alla Federazione internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, nel 1963 in occasione del centenario della Croce Rossa. Nel 1996 ha ricevuto il premio Balzan per l'umanità, la pace e la fratellanza fra i popoli, in particolare "Per l'attività finora svolta e da svolgersi negli ospedali di Wazir Akbar Khan e Karte Seh, a Kabul, in Afghanistan, per la riabilitazione fisica e per i programmi di rieducazione delle vittime di guerra e in particolare delle mine terrestri anti-uomo".

Il 16 ottobre 1990 gli è stato riconosciuto lo status di osservatore dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Può delegare per lo svolgimento dei propri compiti anche persone qualificate provenienti da altri paesi, in precedenza, anche i delegati erano esclusivamente cittadini svizzeri, ma la necessità di delegati è cresciuta nel tempo.

Status internazionaleModifica

Il CICR è uno dei pochi esempi di soggetto non nazione all'interno del diritto internazionale. Tale status è indipendente anche da quello di associazione che ricade nel diritto svizzero. La personalità giuridica internazionale del CICR è di tipo "funzionale".

I presidenti del CICRModifica

OnorificenzeModifica

  Premio Nobel per la pace
«“Per aver intrapreso l'enorme compito di cercare di proteggere i diritti di molti prigionieri di guerra su tutti i fronti, incluso il loro diritto di stabilire contatti con le loro famiglie„»
— Oslo, 1917
  Premio Nobel per la pace
«“Per l'ottimo lavoro svolto durante la guerra a favore dell'umanità„»
— Oslo, 1944
  Premio Nobel per la pace
«Per il loro lavoro nella protezione dei diritti nei 100 anni di esistenza del CICR»
— Oslo, 1963

NoteModifica


BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN160178001 · ISNI (EN0000 0001 2195 1479 · LCCN (ENn80158612 · GND (DE43195-3 · BNE (ESXX138762 (data) · BNF (FRcb11872097t (data) · J9U (ENHE987007347123705171 · NDL (ENJA00299594 · WorldCat Identities (ENlccn-n80158612