Commercial Crew Program

Commercial Crew Program
NASA Commercial Crew Program logo.svg
Logo del programma
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
Organizzazione responsabileNASA, Boeing, SpaceX
Scopotrasporto equipaggio sull'ISS
Dati del programma
Durata programma2011-in corso
Primo lancioSpaceX Demo 1
Informazioni sul veicolo
Veicolo con equipaggioDragon 2 (SpaceX)
CST-100 (Boeing)
VettoreFalcon 9 (SpaceX)
Atlas V (Boeing)

Il Commercial Crew Program (CCP) è un programma di volo spaziale con equipaggio operato dalla NASA, in associazione con le compagnie aerospaziali private Boeing e SpaceX. L'obiettivo del programma è quello di interrompere la dipendenza dal programma Soyuz, iniziata successivamente all'interruzione del programma Space Shuttle, per il lancio di equipaggi verso la Stazione Spaziale Internazionale, attraverso l'utilizzo delle capsule Strliner di Boeing e Dragon 2 di SpaceX. La prima missione operativa da parte di SpaceX è programmata per l'autunno 2020, mentre quella di Boeing è prevista per il 2021.

Il programma inizia nel 2011 con il Commercial Crew Development, al fine di individuare compagnie private per lo sviluppo di tecnologie di lancio e di trasporto per inviare equipaggi umani verso la Stazione Spaziale Internazionale. Dopo una serie di gare aperte, la NASA selezionò nel 2014 SpaceX e Boeing per sviluppare, collaudare e infine far volare delle navicelle spaziali certificate per volo umano. Nonostante le prima missioni operative fossero state previste per il 2017, a causa di ritardi dovuti a problemi nelle varie fasi di sviluppo, l'effettiva operatività è avvenuta solo nel 2020, con il primo lancio di prova con equipaggio da parte di SpaceX.[1]

StoriaModifica

La cancellazione del programma ConstellationModifica

Nel 2004, la commissione Aldridge, stabilita dal Presidente George W. Bush in seguito al disastro dello Space Shuttle Columbia, invocò una revisione del rapporto con l'industria spaziale privata e il rilancio dell'esplorazione spaziale.[2] Con la nascita del programma Constellation nel 2005, si puntava alla realizzazione di un Crew Exploration Vehicle chiamato Orion per voli con equipaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale e la Luna. In seguito a valutazioni economiche effettuate durante la presidenza di Barack Obama, il programma fu cancellato[3] e la NASA iniziò a lavorare ad un nuovo piano, che prevedeva di utilizzare la navicella Orion unicamente per viaggi verso la Luna e di collaborare con aziende private, tramite l'inidizione di gare competitive, per lanci verso la Stazione Spaziale Internazionale.

MissioniModifica

Da contratto, sia Boeing che SpaceX effettueranno sei missioni ciascuno ogni sei mesi.

SpaceXModifica

Con il lancio di SpaceX Crew-1, la prima missione operativa nell'ambito del contratto Commercial Crew Program, avvenuto il 16 novembre 2020, SpaceX diventa la prima compagnia privata ad essere certificata per il volo umano verso la Stazione Spaziale Internazionale.[4] La missione, effettuata a bordo della capsula Dragon C207 Resilience, ha trasportato a bordo un equipaggio di 4 astronauti:Mike Hopkins, Victor Glover[5], l'astronauta giapponese Soichi Noguchi, e un terzo astronauta della NASA, Shannon Walker.[6] La SpaceX Crew-2 volerà nel 2021, e potrà essere effettuata su un Falcon 9 già utilizzato e sulla Dragon 2 Endeavour.

Missione Stemma Capsula Equipaggio Data di lancio (UTC) Data di rientro (UTC)
SpaceX Crew-1   C207 Resilience   Mike Hopkins
  Victor Glover
  Soichi Noguchi
  Shannon Walker
16 novembre 2020 2 Maggio 2021
SpaceX Crew-2   C206 Endeavour   Robert Kimbrough
  Megan McArthur
  Thomas Pesquet
  Akihiko Hoshide
23 aprile 2021 NET Novembre 2021
SpaceX Crew-3   C210 Endurance   Raja Chari
  Thomas Marshburn
  Matthias Maurer
  Kayla Barron
11 novembre 2021 in corso

BoeingModifica

La prima missione della Boeing, la Boeing Starliner-1, trasporterà gli astronauti Josh Cassada e Sunita Williams nel 2021 a bordo di Calypso.

NoteModifica

  1. ^ (EN) NASA Astronauts Launch from America in Historic Test Flight of SpaceX Crew Dragon, su nasa.gov. URL consultato il 21 agosto 2020.
  2. ^ (EN) President's Commission on Moon, Mars and Beyond, su digital.library.unt.edu. URL consultato il 21 agosto 2020.
  3. ^ (EN) Obama Budget Scraps NASA Moon Plan for '21st Century Space Program', su space.com. URL consultato il 21 agosto 2020.
  4. ^ (EN) NASA and SpaceX Complete Certification of First Human-Rated Commercial Space System, su nasa.gov, 10 novembre 2020. URL consultato il 25 novembre 2020.
  5. ^ Marie Lewis, Meet the Astronauts Flying SpaceX's Demo-2, su blogs.nasa.gov, 3 agosto 2018. URL consultato il 3 marzo 2019.
  6. ^ NASA, JAXA assign two more astronauts to second piloted Crew Dragon flight, su spaceflightnow.com, 31 marzo 2020. URL consultato il 2 aprile 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica