Apri il menu principale

Como Calcio 1983-1984

1leftarrow blue.svgVoce principale: Calcio Como.

Como Calcio
Como Calcio 1983-84.jpg
Stagione 1983-1984
AllenatoreItalia Tarcisio Burgnich
PresidenteItalia Benito Gattei
Serie B2º posto (promosso in Serie A)
Coppa ItaliaPrimo turno
Miglior marcatoreCampionato: Gibellini (10)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Como Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1983-1984.

Stagione agonisticaModifica

Dopo tre anni di gestione Beretta, la società lariana viene ceduta all'imprenditore canturino Benito Gattei, il quale si pone da subito l'obiettivo di riportare la squadra in massima serie, dopo una stagione deludente conclusasi con gli sfortunati spareggi di Roma con Cremonese e Catania (quest'ultima vincitrice e promossa in massima categoria).

Riconfermato Burgnich in panchina, vengono ceduti Fontolan (al Verona), Galia (alla Sampdoria), Soldà (all'Atalanta) e Gobbo (al Catanzaro), mentre furono acquistati Albiero (dall'Avellino), Annoni (dal Seregno), Bruno (Dal Lecce), Sclosa e Gibellini (dal Bologna), e Todesco (dal Pisa).

Gli azzurri partirono in sordina e solo dall'undicesima giornata cominciarono a mietere risultati: il 20 novembre 1983 vinse col Cagliari portandosi a –1 dal Campobasso sorprendete capolista; proprio la settimana successiva i lariani liquidarono i molisani al Sinigaglia (3-0) andando in testa alla graduatoria, non lasciandola più (a parte la quindicesima giornata) fino al 20 maggio 1984 quando, in seguito alla sconfitta subìta a Lecce, con le conseguenti vittorie di Atalanta e Cremonese i lariani scivolarono al terzo posto. La cosa non complicò tuttavia i piani del Como che, con la vittoria casalinga contro la Cavese della domenica successiva (2-1), fu promossi in Serie A (dopo due anni tra i cadetti) insieme alle altre tre lombarde.

Grande protagonista di questa stagione fu Gibellini che segnò 10 reti in campionato, contribuendo al salto di categoria. A partire da questa stagione inizierà uno dei periodi più floridi della storia del Como, che durerà fino al 1990.

Maglie e sponsorModifica

Lo sponsor tecnico per la stagione 1983-1984 fu Adidas, mentre lo sponsor ufficiale fu Mita.

Casa
Trasferta
Alternativa

RosaModifica

RisultatiModifica

CampionatoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1983-1984.

Girone di andataModifica

Como
11 settembre 1983, ore 15.00
1ª giornata
Como1 – 1
referto
EmpoliStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Boschi (Parma)

Perugia
18 settembre 1983, ore 15.00
2ª giornata
Perugia0 – 1
referto
ComoStadio Renato Curi
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

Como
25 settembre 1983, ore 15.00
3ª giornata
Como1 – 0
referto
PadovaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Coppetelli (Tivoli)

Pescara
2 ottobre 1983, ore 15.00
4ª giornata
Pescara2 – 0
referto
ComoStadio Adriatico
Arbitro:  Pirandola (Lecce)

Como
9 ottobre 1983, ore 15.00
5ª giornata
Como2 – 0
referto
PalermoStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Leni (Perugia)

Monza
16 ottobre 1983, ore 15.00
6ª giornata
Monza1 – 0
referto
ComoStadio Gino Alfonso Sada
Arbitro:  Ballerini (La Spezia)

Como
23 ottobre 1983, ore 15.00
7ª giornata
Como1 – 0
referto
PistoieseStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Baldi (Roma)

Varese
30 ottobre 1983, ore 15.00
8ª giornata
Varese1 – 1
referto
ComoStadio Franco Ossola
Arbitro:  Pezzella (Frattamaggiore)

Como
6 novembre 1983, ore 15.00
9ª giornata
Como0 – 0
referto
AtalantaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

Catanzaro
13 novembre 1983, ore 15.00
10ª giornata
Catanzaro2 – 2
referto
ComoStadio Comunale
Arbitro:  Vitali (Bologna)

Como
20 novembre 1983, ore 15.00
11ª giornata
Como1 – 0
referto
CagliariStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Leni (Perugia)

Como
27 novembre 1983, ore 15.00
12ª giornata
Como3 – 0
referto
CampobassoStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Bergamo (Livorno)

Cesena
4 dicembre 1983, ore 15.00
13ª giornata
Cesena1 – 1
referto
ComoStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Facchin (Udine)

Como
11 dicembre 1983, ore 15.00
14ª giornata
Como2 – 1
referto
SambenedetteseStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Bianciardi (Siena)

Cremona
18 dicembre 1983, ore 15.00
15ª giornata
Cremonese0 – 0
referto
ComoStadio Giovanni Zini
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Como
31 dicembre 1983, ore 15.00
16ª giornata
Como1 – 0
referto
LecceStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Pellicanò (Reggio Calabria)

Cava de'Tirreni
8 gennaio 1984, ore 15.00
17ª giornata
Cavese1 – 1
referto
ComoStadio Simonetta Lamberti
Arbitro:  Ballerini (La Spezia)

Como
15 gennaio 1984, ore 15.00
18ª giornata
Como2 – 0
referto
ArezzoStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Pairetto (Torino)

Trieste
22 gennaio 1984, ore 15.00
19ª giornata
Triestina2 – 0
referto
ComoStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:  Menicucci (Firenze)

Girone di ritornoModifica

Empoli
29 gennaio 1984, ore 15.00
20ª giornata
Empoli1 – 2
referto
ComoStadio Carlo Castellani
Arbitro:  Esposito (Torre del Greco)

Como
5 febbraio 1984, ore 15.00
21ª giornata
Como1 – 0
referto
PerugiaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Pieri (Genova)

Padova
12 febbraio 1984, ore 15.00
22ª giornata
Padova1 – 3
referto
ComoStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Redini (Pisa)

Como
26 febbraio 1984, ore 15.00
23ª giornata
Como0 – 0
referto
PescaraStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Polacco (Conegliano)

Palermo
4 marzo 1984, ore 15.00
24ª giornata
Palermo0 – 0
referto
ComoStadio La Favorita
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Como
11 marzo 1984, ore 15.00
25ª giornata
Como1 – 0
referto
MonzaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Esposito (Torre del Greco)

Pistoia
18 marzo 1984, ore 15.00
26ª giornata
Pistoiese1 – 1
referto
ComoStadio Comunale
Arbitro:  Lanese (Messina)

Como
25 marzo 1984, ore 15.00
27ª giornata
Como0 – 0
referto
VareseStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Angelelli (Terni)

Bergamo
1º aprile 1984, ore 15.00
28ª giornata
Atalanta1 – 1
referto
ComoStadio Comunale
Arbitro:  Longhi (Roma)

Como
8 aprile 1984, ore 15.00
29ª giornata
Como1 – 2
referto
CatanzaroStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Ongaro (Rovigo)

Cagliari
15 aprile 1984, ore 15.00
30ª giornata
Cagliari1 – 2
referto
ComoStadio Sant'Elia
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Campobasso
21 aprile 1984, ore 15.00
31ª giornata
Campobasso2 – 0
referto
ComoStadio Vecchio Romagnoli
Arbitro:  Testa (Prato)

Como
29 aprile 1984, ore 15.00
32ª giornata
Como1 – 0
referto
CesenaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Polacco (Conegliano)

San Benedetto del Tronto
6 maggio 1984, ore 15.00
33ª giornata
Sambenedettese0 – 0
referto
ComoStadio Fratelli Ballarin
Arbitro:  Coppetelli (Tivoli)

Como
13 maggio 1984, ore 15.00
34ª giornata
Como1 – 1
referto
CremoneseStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Lecce
20 maggio 1984, ore 15.00
35ª giornata
Lecce1 – 0
referto
ComoStadio Via del Mare
Arbitro:  Longhi (Roma)

Como
27 maggio 1984, ore 15.00
36ª giornata
Como2 – 1
referto
CaveseStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Bergamo (Livorno)

Arezzo
3 giugno 1984, ore 15.00
37ª giornata
Arezzo1 – 0
referto
ComoStadio Comunale
Arbitro:  Baldi (Roma)

Como
10 giugno 1984, ore 15.00
38ª giornata
Como5 – 1
referto
TriestinaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

BibliografiaModifica

  • Enrico Levrini, Como 1907-2007. Cent'anni in azzurro, Como, Editoriale Corriere di Como, 2007.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio