Composizioni di Emmanuel Chabrier

lista di un progetto Wikimedia

1leftarrow blue.svgVoce principale: Emmanuel Chabrier.

Questa è una lista delle composizioni del compositore francese Emmanuel Chabrier (1841–1894)

Emmanuel Chabrier in 1882

Opere e operetteModifica

Titolo Genere Suddivisione Libretto Data della prima Località, teatro Note
Jean Hunyade opera 4 atti Henri Fouquier composta nel 1867, incompleta, sopravvivono solo 62 pagine di manoscritto, frammenti utilizzati in Gwendoline e Briséïs
Le service obligatoire (con Jules Costé e René de Boisdeffre) operetta buffa 3 atti Marion, Henri Meilhac, Fournier-Sarloveze 21 dicembre 1872 Parigi, Cercle de l'Union artistique partitura persa
Fisch-Ton-Kan opera buffa 1 atto Paul Verlaine e probabilmente Lucien Viotti, basata su Fich-Tong-Khan ou L'orphelin de la Tartarie di Thomas Sauvage e Gabriel de Lurieu 31 marzo 1875 Parigi, Cercle de l'Union Artistique composta nel 1863–1864, incompleta
L'étoile opera buffa 3 atti Eugène Leterrier e Albert Vanloo 28 novembre 1877 Parigi, Théâtre des Bouffes Parisiens
Le Sabbat opera comica 1 atto Paul Armand Silvestre composta nel 1877, incompleta, only some pages survive
La Girondine opera Jules Claretie composta nel 1878, lost or transferred to Les muscadins
Une éducation manquée operetta 1 atto Eugène Leterrier e Albert Vanloo 1 maggio 1879 Parigi, Cercle de la Presse
Les muscadins opera 4 atti Jules Claretie e Paul Armand Silvestre composta nel 1880, incompleta, solo alcuni numeri sopravvivono nel manoscritto
Gwendoline opera 3 atti Catulle Mendès 10 aprile 1886 Brussels, La Monnaie/De Munt
Le roi malgré lui opera comica 3 atti Émile de Najac e Paul Burani, riveduta da Jean Richepin, basata su Le roi malgré lui di Marguerite-Louise Virginie Ancelot 18 maggio 1887 Parigi, Opéra-Comique (Favart)
Briséïs, or Les amants de Corinthe dramma lirico 3 atti Catulle Mendès e Ephraïm Mikaël, basata su Die Braut von Korinth di Goethe 13 gennaio 1897 Parigi, Concerts Lamoureux composta nel 1888–91, Atto 1 completo, alcuni abbozzi per l'Atto 2 e temi nel manoscritto [1]
Vaucochard et fils 1er operetta Paul Verlaine e Lucien Viotti 22 aprile 1941 Parigi, Salle de l'Ancien Conservatoire composta nel 1864, incompleta, solo quattro numeri sopravvissuti

Opere orchestraliModifica

  • Lamento (1875)
  • Larghetto per corno e orchestra (1875)
  • España, rapsodia per orchestra (1883; arrangiata dal compositore per due pianoforti. Numerosi altri arrangiamenti per pianoforte di altri compositori)
  • Prélude pastoral and Joyeuse marche (1888; Orchestrazione di Chabrier di Prélude et marche française per pianoforte a 4 mani (1883/1885)).
  • Suite pastorale (1888, orchestrazioni del compositore di quattro brani dai Pièces pittoresques per pianoforte)

Opere per pianoforteModifica

  • Rêverie (1855)
  • Julia, Grande Valse, Op. 1 (1857)
  • Le scalp!!! (1861)
  • Souvenirs de Brunehaut, Waltz (1862)
  • Marche des Cipayes (1863)
  • Suite des valses (1872)
  • Impromptu in do maggiore (1873)
  • Pas redoublé (Cortège burlesque) per pianoforte a 4 mani (1881)
  • 10 Pièces pittoresques (1881)
  • Trois valses romantiques per 2 pianoforti (1883) (orchestrati anche da Felix Mottl)
  • Prélude et marche française per pianoforte a 4 mani (1883/5). Prélude orchestrato da Chabrier come Prélude pastoral, Marche française orchestrato come Joyeuse Marche (entrambi del 1888; l'ultimo riveduto nel 1890 ed anche arrangiato per piano solista)
  • Habanera (1885, orchestrato sempre dal compositore nel 1888)
  • Souvenirs de Munich, Quadriglia su temi preferiti di Tristan und Isolde per pianoforte a 4 mani (1885–86)
  • Bourrée fantasque (1891; orchestrato da Felix Mottl nel 1898, Charles Koechlin, 1924, Robin Holloway (completamento dell'orchestrazione incompiuta di Chabrier), 1994)
  • Cinq morceaux (postumo)
  • Air de Ballet (postumo)

CanzoniModifica

  • Nine Songs (1862) (Couplets de Mariette, L'Enfant, Ronde gauloise, Le Sentier sombre, Lied, Chants d'oiseaux, Sérénade, Adieux à Suzon, Ah! petit démon!)
  • Le pas d'armes du roi Jean (Hugo) (1866)
  • Ivresses! (Labarre) (1869)
  • L'invitation au voyage (1870, poesia di Charles Baudelaire)
  • Sérénade de Ruy Blas "À quoi bon entendre" (1873)
  • Sommation irrespectueuse (1880, poesia di Victor Hugo)
  • Tes yeux bleus (1883)
  • Credo d'amour (1883)
  • Chanson pour Jeanne (1886)
  • 6 mélodies (1890) (Ballade des gros dindons, Villanelle des petits canards, Les Cigales, Pastorale des cochons roses, L'Île heureuse, Toutes les fleurs)
  • Lied. Nez au Vent (posth.)

Altre opere vocaliModifica

Pezzi di altri basati su ChabrierModifica

  • Il sonetto di Verlaine À Emmanuel Chabrier (pubblicato in Amour, 1888) scritto subito dopo la prima esecuzione di Le roi malgré lui è un omaggio alla loro amicizia.
  • Émile Waldteufel: España - Waltz after Chabrier, Op. 236 (richiami principalmente di España ma anche di un duetto da Une éducation manquée).
  • Erik Satie: San Bernardo e Españaña (1913) richiama España (dedicato alla figlia di Claude Debussy, Chouchou [Emma-Claude]).
  • Maurice Ravel: A la manière de... Chabrier (1913); L'aria di Siébel dall'atto 3 del Faust di Charles Gounod nello stile di Chabrier.[2]

Il balletto Cotillon (Monte Carlo, 1932) con coreografia di George Balanchine utilizza musiche di Chabrier: "La toilette" è il Menuet pompeux orchestrato da Vittorio Rieti e "Danse des chapeaux", "Les mains du destin" e "Grand rond" sono, rispettivamente, Scherzo-valse, Idylle e Danse villageoise nelle orchestrazioni di Chabrier. La Suite fantasque "Divertissement in five tableaux" (Parigi, 16 gennaio 1948) con coreografia di Jean-Jacques Etchevery, è stato prodotto all'Opéra-Comique (incorpora La bourée Fantasque, presentato per la prima volta nel 1946).[3] Bar aux Folies-Bergère è un balletto in un atto (Londra, 1934) con sceneggiatura e coreografia di Ninette de Valois, disegni di William Chappell ispirati a Manet e musica composta da opere per pianoforte di Chabrier, selezionate e arrangiate da Constant Lambert.

NoteModifica

  1. ^ Delage, Roger. Emmanuel Chabrier. Fayard, Parigi, 1999. Catalogue des oeuvres, pp. 685–715
  2. ^ In his BBC radio series on Chabrier, Roger Nichols also detected elements of this in counter-melodies in Sous-bois and the third Valse romantique.
  3. ^ Wolff S. Un demi-siècle d'Opéra-Comique (1900-1950). André Bonne, Paris, 1953.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica