Apri il menu principale
Comunità montana Cinque Valli Bolognesi
comunità montana
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
Città metropolitanaCittà metropolitana di Bologna - Stemma.png Bologna
Amministrazione
CapoluogoPianoro
Data di soppressione2009
Territorio
Coordinate
del capoluogo
44°23′N 11°20′E / 44.383333°N 11.333333°E44.383333; 11.333333 (Comunità montana Cinque Valli Bolognesi)Coordinate: 44°23′N 11°20′E / 44.383333°N 11.333333°E44.383333; 11.333333 (Comunità montana Cinque Valli Bolognesi)
Abitanti
ComuniCastiglione dei Pepoli, Loiano, Monghidoro, Monterenzio, Monzuno, Pianoro, Sasso Marconi, San Benedetto Val di Sambro
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Sito istituzionale

La Comunità montana Cinque Valli Bolognesi era una comunità montana della provincia di Bologna, comprende le valli dei fiumi Idice, Savena, Sambro, Setta e Reno (da est ad ovest).

È stata sciolta nel 2009 ed i comuni che ne erano membri sono, in parte, stati aggregati alla Comunità montana Alta e Media Valle del Reno e, in parte, hanno formato l'Unione Montana Valli Savena-Idice.

Era costituita dai comuni di:

La Comunità confinava a nord con i comuni di Casalecchio di Reno e Bologna; a sud con le Provincia di Firenze e Prato; a est con la Comunità montana Valle del Santerno; a ovest con la Comunità montana Alta e Media Valle del Reno e con la Comunità montana Valle del Samoggia.

Il territorio è stato interessato dai lavori del progetto ferroviario del treno ad alta velocità (TAV) e dal progetto di potenziamento dell'Autostrada del Sole, noto come "variante di valico".

Nel 2006 si è concluso l'iter per la costituzione della riserva naturale del Contrafforte pliocenico, che ha un'estensione di circa 757 ettari nei territori della Comunità montana.

Indice

Scioglimento della comunità montanaModifica

Nel 2008 la legge regionale n. 10 della Regione Emilia-Romagna propone lo scioglimento della Comunità montana e una riorganizzazione territoriale come segue:

«...si propone lo scioglimento, salva la possibilità per i Comuni di Loiano, Monghidoro, Monterenzio e Pianoro, che ne hanno avanzato proposta (cfr. verbale incontro istituzionale con Regione e Provincia del 20 ottobre 2008) di costituire una Unione ai sensi dell'art. 6, l.r. n. 10/2008. Per il Comune di Sasso Marconi si accoglie comunque la proposta già avanzata dai Sindaci di esclusione del suddetto Comune dagli ambiti territoriali delle nuove Comunità montane; per i restanti Comuni della Comunità montana Cinque Valli Bolognesi, ovvero Monzuno, San Benedetto Val di Sambro e Castiglione dei Pepoli, si accoglie la proposta già avanzata dai Sindaci nel citato con la Provincia di incorporazione nella Comunità montana Alta e Media Valle del Reno ridelimitata in corrispondenza.»

([1])

Il 31 ottobre 2009 il processo di scioglimento si completa e si delinea il nuovo assetto proposto dalla Regione, e vede così la luce la nuova Unione Montana Valli Savena-Idice.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Emilia