Apri il menu principale

Comunità montana Oltrepò Pavese

(Reindirizzamento da Comunità Montana Oltrepò Pavese)
Comunità montana Oltrepò Pavese
comunità montana
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
CapoluogoVarzi
PresidenteGiovanni Palli
Territorio
Coordinate
del capoluogo
44°49′N 9°12′E / 44.816667°N 9.2°E44.816667; 9.2 (Comunità montana Oltrepò Pavese)Coordinate: 44°49′N 9°12′E / 44.816667°N 9.2°E44.816667; 9.2 (Comunità montana Oltrepò Pavese)
Superficie477 km²
Abitanti16 643
Densità34,89 ab./km²
ComuniBagnaria, Borgo Priolo, Borgoratto Mormorolo, Brallo di Pregola, Cecima, Colli Verdi, Fortunago, Godiasco Salice Terme, Menconico, Montalto Pavese, Montesegale, Ponte Nizza, Rocca Susella, Romagnese, Santa Margherita di Staffora, Val di Nizza, Varzi, Zavattarello
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Sito istituzionale

La Comunità montana dell'Oltrepò Pavese si trova in provincia di Pavia, in Lombardia.

Si estende nella fascia montana e nell'alta collina dell'Oltrepò, comprendendo la valle Staffora, la parte alta della val Tidone e la parte alta della Valle del Coppa e una piccola porzione in val Trebbia.

La comunità è costituita da 18 Comuni: Bagnaria, Borgo Priolo, Borgoratto Mormorolo, Brallo di Pregola, Cecima, Colli Verdi, Fortunago, Godiasco Salice Terme, Menconico, Montalto Pavese, Montesegale, Ponte Nizza, Rocca Susella, Romagnese, Santa Margherita di Staffora, Val di Nizza, Varzi, Zavattarello.

In precedenza i comuni erano 44, suddivisi in tre fasce:

L'area è stata ridotta ai 18 comuni sopra elencati per effetto della legge regionale 19/2008 concernente il riordino delle comunità montane in Lombardia, con effetto dal 6 giugno 2009.

La Comunità Montana, in aderenza ai principi dello Statuto d’Autonomia della Lombardia, che riconosce la specificità del territorio montano, ha per fine essenziale la tutela, la valorizzazione e lo sviluppo delle zone che la costituiscono e la promozione dell’esercizio associato delle funzioni comunali.

  1. La Comunità Montana si prefigge gli scopi indicati nelle leggi istitutive e, in particolare:
    • Costituisce punto di coordinamento e di supporto, per l’esercizio di una pluralità di funzioni e di servizi, all’attività amministrativa dei Comuni associati;
    • Promuove l’esercizio associato di funzioni e servizi comunali;
    • fornisce alla popolazione – riconoscendo il servizio che essa svolge a presidio del territorio – gli strumenti necessari a superare le condizioni di disagio che possono derivare dall’ambiente montano ed ad impedire lo spopolamento del territorio ed i fenomeni di disgregazione sociale e familiare che ne conseguono;
    • predispone, attua e partecipa a programmi ed iniziative intesi a difendere il suolo, a proteggere la natura, a dotare il territorio di infrastrutture, di servizi sociali, atti a consentire migliori condizioni di vita ed a promuovere la crescita culturale e sociale della popolazione;
    • individua ed incentiva le iniziative idonee alla valorizzazione delle risorse attuali e potenziali della zona, nell’intento di sostenere, sviluppare ed ammodernare l’agricoltura del suo territorio;
    • opera nei settori artigianale, commerciale,  turistico ed industriale, per il superamento degli squilibri esistenti;
    • tutela il paesaggio, il patrimonio storico, artistico e culturale, ivi comprese le espressioni di cultura locale e tradizionale, promuovendo anche il censimento del patrimonio edilizio dei nuclei di più antica  formazione, favorisce inoltre l’istruzione e lo sviluppo culturale della popolazione;
    • promuove iniziative di Protezione Civile in accordo con i Comuni;
    • promuove, attraverso le forme più appropriate, lo studio, la conoscenza, l’approfondimento delle problematiche generali e specifiche del territorio  ed elabora idee, proposte, linee di soluzione.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia