Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altre occorrenze del nome, vedi Conca d'Oro (disambigua).
Conca d'Oro
Palermo-Panorama-bjs-1.jpg
Panorama attuale della Conca d'Oro
Stati Italia Italia
Regioni Sicilia Sicilia
Province Palermo Palermo
Località principali Palermo, Bagheria, Villabate
Fiume Oreto
Superficie circa 100 km²
Altitudine media: 20 m s.l.m.

Coordinate: 38°07′N 13°19′E / 38.116667°N 13.316667°E38.116667; 13.316667

La Conca d'Oro (in siciliano Conca d'Oru) è la pianura sulla quale è adagiata la città di Palermo e alcuni centri abitati del suo hinterland.

È compresa fra i Monti di Palermo ed il Mar Tirreno sul quale si specchia la città di Palermo. In riva al mare e isolato dagli altri monti si staglia la mole del Monte Pellegrino, alto 609 metri. Per la pianura passa il principale fiume palermitano, l'Oreto.

Si estende per circa cento chilometri quadrati, da sotto i rilievi di Bagheria e Villabate a est sino ad ovest, ed era un tempo interamente coltivata ad agrumeto, da cui proviene il nome, legato alle tipiche colorazioni dei frutti riecheggianti il dorato.

L'originario territorio ha subito negli ultimi decenni trasformazioni profonde, sotto la spinta di una espansione urbanistica incontrollata, passata alla storia come il "sacco di Palermo".

Un'area della pianura dove ancora è viva la coltivazione del Mandarino tardivo di Ciaculli è quella delle borgate di campagna di Ciaculli e Croceverde-Giardina, entrambe località del comune di Palermo. Questo è uno degli agrumi meno conosciuti ma molto richiesti all'estero.

Vista dal Duomo di Monreale

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia