Concerto for Group and Orchestra

album dei Deep Purple del 1969

Concerto for Group and Orchestra è un album dal vivo dei Deep Purple, realizzato con la Royal Philharmonic Orchestra di Londra, pubblicato nel 1969.[1]

Concerto for Group and Orchestra
album dal vivo
ArtistaDeep Purple
Pubblicazionedicembre 1969
Durata59:26
Dischi1
Tracce4
GenereHard rock
Rock sinfonico
EtichettaHarvest Records
ProduttoreDeep Purple
Registrazione24 settembre 1969
FormatiCD, LP, MC
Deep Purple (album in studio) - cronologia
Album precedente
(1969)
Album successivo
(1970)
Deep Purple (album dal vivo) - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1972)

Il discoModifica

Il disco contiene un brano in tre movimenti in cui il gruppo si unisce a una orchestra sinfonica per eseguire un concerto in stile classico.[1] A dirigere la Royal Philharmonic Orchestra di Londra fu Malcolm Arnold. Il concerto si tenne il 24 settembre 1969 nella Royal Albert Hall[2].[1]

La composizione venne concepita da Jon Lord come una contrapposizione fra gruppo e orchestra partendo da un tema principale eseguito inizialmente dall’orchestra e poi dal gruppo stesso.[1]

Fu il primo con la nuova formazione comprendente Ian Gillan alla voce e Roger Glover al basso al posto di Rod Evans e Nick Simper. Nell'album il gruppo alterna le proprie performance con quelle dell'orchestra e l'intera partitura fu composta da Jon Lord.

La foto di copertina è stata ripresa dagli Opeth per l'album dal vivo In Live Concert at the Royal Albert Hall, anch'esso registrato alla Royal Albert Hall.

Nel 1990 è stata pubblicata la versione in CD dell'album che comprende anche i brani Wring that Neck e Child in Time eseguiti nel corso della stessa serata solamente dai Deep Purple senza intervento orchestrale[3]. Nel 2003 è uscito la versione DVD video (su etichetta EMI) comprendente, tra i contenuti speciali, anche il brano Hush.

Del 2002 la versione doppio CD contenente Intro, live set integrale dei Deep Purple e Encore del Third Movement. La contemporanea edizione su vinile si presentò come cofanetto contenente altresì la versione della Sesta Sinfonia di Malcolm Arnold eseguita nella medesima serata.

TracceModifica

Lato A
  1. First Movement: Moderato-Allegro – 19:05
  2. Second Movement: Andante Part 1 – 6:35
Lato B
  1. Second Movement: Andante Conclusion – 12:27
  2. Third Movement: Vivace-Presto – 15:24
Riedizione in CD
  1. First Movement: Moderato-Allegro – 19:05
  2. Second Movement: Andante – 19:00
  3. Third Movement: Vivace-Presto – 15:24

FormazioneModifica

Formazione nella rappresentazione del 1999 alla Royal Albert HallModifica

EsecuzioniModifica

La rappresentazione è contenuta nell'album Live at the Royal Albert Hall e nel video In Concert with the London Symphony Orchestra del 2000.

Nel 2001 a Tokyo è stato eseguito in concerto con la New Japan Philharmonic e reso disponibile nel Cofanetto The Soundboard Series dello stesso anno.

Nel 2003 è stato eseguito in concerto al Teatro dell'opera di Sydney con la George band e la Sydney Symphony Orchestra.

Nel 2007 è stato eseguito in concerto al Malcolm Arnold Festival di Northampton da Jon Lord con la Royal Philharmonic Orchestra

Nel 2010 è stato eseguito in concerto a Liverpool con Jon Lord e la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra

Nel 2011 è stato eseguito in concerto al Teatro Golden di Palermo da Jon Lord con l'Orchestra Sinfonica del Conservatorio Alessandro Scarlatti diretta da Carmelo Caruso

Nel 2012 è uscita una versione registrata in studio con Jon Lord, la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra diretta da Paul Mann, Joe Bonamassa, Steve Morse, Bruce Dickinson e Guy Pratt.

NoteModifica

  1. ^ a b c d Lorenzo Puliti, Deep Purple: Concerto for Group and Orchestra. Un ricordo di Jon Lord, su Good Vibration, 21 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2020.
  2. ^ dal sito ufficiale del "Fanclub" italiano Copia archiviata, su deep-purple.it. URL consultato il 9 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2012)..
  3. ^ dal sito (EN) Allmusic.com [1].

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock