Conclave del 1740

Conclave del 1740
Sede vacante.svg
Benoit XIV.jpg
Papa Benedetto XIV
DurataDal 19 febbraio al 17 agosto 1740
LuogoPalazzo del Quirinale, Roma
Partecipanti52 (16 assenti)
DecanoPietro Ottoboni
Vice DecanoTommaso Ruffo
CamerlengoAnnibale Albani
ProtodiaconoCarlo Maria Marini
Segretario del conclaveGiuseppe Livizzani Mulazzani
VetoDel re Filippo V di Spagna contro il cardinale Pier Marcellino Corradini
ElettoBenedetto XIV (Prospero Lambertini)
 

Il conclave del 1740 venne convocato a seguito della morte del papa Clemente XII e si concluse con l'elezione del papa Benedetto XIV.

Sei mesi di sede vacanteModifica

Papa Clemente XII morì il 6 febbraio 1740 alle 9,30 del mattino, lucido fino alla fine nonostante fosse cieco dal 1732 e quasi sempre costretto a letto. In conseguenza di ciò le redini del governo erano state affidate al cardinale Neri Corsini, che non sempre fu all'altezza del compito, soprattutto per quanto riguarda i rapporti con le potenze europee.[1] Il Conclave che si aprì dopo la morte di Clemente XII fu il più lungo e tormentato del XVIII secolo, durando ben sei mesi. In totale parteciparono 54 cardinali su 68, di cui 4 morirono durante la sede vacante.

La contrapposizione tra le fazioni e lo svolgimento del conclaveModifica

Il 18 febbraio 1740 si aprì il conclave, preceduto dalla Messa di Santo Spirito celebrata dal Decano del Sacro Collegio, il cardinale Pietro Ottoboni. Al momento dell'apertura delle sedute di voto erano presenti 32 cardinali, che aumentarono a 51 alla fine del conclave. Durante le votazioni il gruppo dei cardinali francesi si alleò, per la prima volta, con quelli austriaci, mentre il blocco spagnolo attirò i cardinali di Napoli e della Toscana. Da qui la completa rimescolanza delle carte, con continui candidati proposti e bruciati. I porporati fedeli ai Borbone proposero il nome di Pompeo Aldrovandi, ma egli non riuscì a ottenere quei pochissimi voti che gli mancavano all'elezione. Il gruppo degli "zelanti" era guidato dai cardinali Ruffo e Petra. Il cardinale napoletano Niccolò Del Giudice era, insieme a Sigismund Kollonitz, il rappresentante degli interessi della corte imperiale. La Francia era rappresentata dal cardinal Pierre de Tencin, il quale, insieme al duca di Saint Agnan, ambasciatore del re di Francia, si tenne costantemente in contatto con il cardinale Fleury, rimasto a Versailles, per tutta la durata del conclave. Nei primi giorni la candidatura che stava ricevendo più consensi era proprio quella del Decano Pietro Ottoboni, che più volte arrivò vicino all'elezione. La sua morte repentina, avvenuta il 29 febbraio, pose fine alle speranze di avere un papa in tempi brevi e costrinse i suoi sostenitori a trovare un altro candidato. Il rappresentante della corona spagnola e della Napoli borbonica, il cardinale Acquaviva d'Aragona, si rifiutò di sostenere le intenzioni dei francesi e degli spagnoli e votò di propria iniziativa. Corsini propose uno dopo l'altro i suoi candidati, i cardinali Spinola, Porzia e Ruffo, nomi che non ottennero mai cospicui consensi. Ruffo era peraltro fortemente avversato dai francesi, che invece sostenevano Bartolomeo Massei, il quale era stato nunzio presso Luigi XV. Corsini propose allora il nome di Corio, governatore di Roma, ma il mancato supporto del cardinale d'Aragona fece scemare anche questa candidatura.[2]

 
Il Cardinale Pietro Ottoboni, Decano del Sacro Collegio, morì durante il conclave, spegnendo le speranze dei suoi sostenitori e di fatto aprendo una grave situazione di stallo che durò fino alla fine delle votazioni.

Il 5 marzo giunse l'arcivescovo di Bologna Prospero Lambertini. L'8 arrivarono Kollonitz, Mosca e Lanfredini. Il 23 entrò in conclave il francese Rohan, mentre il 27 giunse il suo connazionale de la Tour d'Auvergne. Il 18 aprile arrivò il cardinale Sinzendorf. Il 13 marzo era intanto morto il cardinale Giovanni Battista Altieri. La forte ostilità tra i cardinali Tencin e d'Aragona, rispettivi leader della fazione francese e spagnola, non contribuì a risolvere la situazione di stallo che si andava creando: marzo ed aprile erano trascorsi senza una valida candidatura alternativa. Alla fine di maggio erano in conclave 55 cardinali, di cui 44 italiani: 37 voti erano necessari per l'elezione, ma il cardinale Cenci morì il 24 giugno, mentre i cardinali Altieri e di Porzia lasciarono il conclave per motivi di salute, morendo poi nelle settimane successive.

Intanto i giorni passavano infruttuosamente, con diversi nomi proposti e bruciati in successione, come il curiale Domenico Riviera che raggiunse 17 voti all'inizio di giugno. Attorno al 15 un accordo tra Acquaviva e Lambertini produsse il nome di Firrao, ben accetto anche da Albani e Tencin, il che lo avrebbe portato al raggiungimento virtuale del quorum per l'elezione, ma la fazione imperiale vi si oppose strenuamente, facendo così cadere anche questa candidatura. Tencin propose quindi il nome di Corradini, ma la sua età avanzata, 82 anni, non ne faceva un serio candidato. Si trattava in realtà di uno stratagemma di Tencin per indurre d'Aragona a utilizzare il suo veto spagnolo.

Il 1° di luglio un gruppo di 31 elettori, incluse entrambe le fazioni spagnola e francese, guidato da Corsini, si concentrò sul cardinale bolognese Pompeio Aldrovandi. Ma Albani, il Camerlengo, nemico personale di Corsini, formò un'altra fazione, con un pacchetto di 20 voti, per sostenere il cardinale Giacomo de Lanfredini. I due schieramenti si combatterono strenuamente per quasi tutto il mese senza pervenire a niente di concreto e di fatto annullandosi a vicenda. Il cardinale Aldrovandi sembrava una valida alternativa e in breve le sue quotazioni salirono: l'11 agosto aveva raggiunto i 33 voti, ma non riuscì a guadagnare quell'unico voto che gli mancava per risultare eletto. Il 16 agosto Aldrovandi scrisse a Corsini, chiedendogli di astenersi dal considerare la sua candidatura ulteriormente.[3]

L'elezione di LambertiniModifica

Quello stesso giorno il Camerlengo Albani, constatato il concreto pericolo di una vittoria da parte di Corsini o Aldrovandi, si vide con Del Giudice, avanzando il nome di Lambertini, famoso canonista e letterato, ricevendone un responso positivo. Del Giudice si recò infatti da Rohan, ottenendo il suo assenso e il sostegno della sua fazione. Corsini fu consultato, ma rimase ostinatamente ostile a Lambertini. Tuttavia molti dei suoi alleati cominciavano a manifestare segni di cedimento e desideravano arrivare quanto prima all'elezione. Conscio della situazione e impossibilitato (o forse non determinato) a porre il veto a Lambertini, prese atto della nuova situazione e informò i suoi elettori.

Nel frattempo Lambertini era stato raggiunto da Albani, Del Giudice e Rohan, rimanendo attonito alla notizia delle loro intenzioni e pensando che i tre si fossero in realtà sbagliati e che fosse un altro bolognese, Aldrovandi, e non lui, il destinatario di così grave messaggio. Finalmente si convinse quando giunse il potente Tencin a esporgli le loro intenzioni. Giunsero quindi tutti gli altri cardinali, i quali entrarono nella cella di Lambertini baciandogli la mano. La mattina del 17 agosto fu eletto papa all'unanimità: 50 voti all'accessus, con Lambertini che diede il suo voto ad Aldrovandi. È riportato che Lambertini, constatando la grave situazione di stallo creatasi all'interno del Sacro Collegio, con quella giovialità che sarà poi proverbiale del suo pontificato, abbia esclamato: "Volete un santo? eleggete Gotti. Volete un politico? eleggete Aldobrandini. Volete un uomo onesto? eleggete me".[4] Scelse il nome di Benedetto XIV in omaggio al suo amico e patrocinatore Benedetto XIII e fu incoronato il 22 agosto.

Lista dei partecipantiModifica

Presenti in conclaveModifica

Nome Paese Titolo Ruolo Nascita Concistoro
Ottoboni, Pietro Pietro Ottoboni[5]     Repubblica di Venezia Cardinale vescovo di Ostia e Velletri; Decano del Collegio Cardinalizio; Governatore di Velletri; Arciprete della Basilica di San Giovanni in Laterano; Segretario della Congregazione della Romana e Universale Inquisizione; Vice-Cancelliere di Santa Romana Chiesa 02/07/1667 16891107 07/11/1689
Ruffo, Tommaso Tommaso Ruffo     Regno di Napoli Cardinale vescovo di Porto e Santa Rufina Sottodecano del Collegio Cardinalizio 15/09/1663 17060517 17/05/1706
Albani, Annibale Annibale Albani     Stato Pontificio Cardinale vescovo di Sabina; Cardinale presbitero in commendam di San Clemente Camerlengo di Santa Romana Chiesa Arciprete della Basilica di San Pietro in Vaticano; Presidente della Fabbrica di San Pietro 15/08/1682 17111223 23/11/1711
Altieri, Giovanni Battista Giovanni Battista Altieri[6]     Stato Pontificio Cardinale vescovo di Palestrina Camerlengo emerito del Collegio Cardinalizio 03/08/1673 17240911 11/09/1724
Pico della Mirandola, Lodovico Lodovico Pico della Mirandola     Ducato di Modena e Reggio Cardinale vescovo di Albano Prefetto della Congregazione sopra la correzione dei libri della Chiesa orientale; Prefetto della Congregazione per le indulgenze e le sacre reliquie; Arciprete della Basilica Liberiana di Santa Maria Maggiore 09/12/1668 17120518 18/05/1712
Corradini, Pietro Marcellino Pietro Marcellino Corradini     Stato Pontificio Cardinale vescovo di Frascati Pro-Datario emerito di Sua Santità 02/06/1658 17120518 18/05/1712
Armand-Gaston-Maximilien de Rohan-Soubise     Regno di Francia Cardinale presbitero della Santissima Trinità al Monte Pincio Principe-vescovo di Strasburgo; Grande elemosiniere di Francia; Abate commendatario di Chaise-Dieu 26/06/1674 17120518 18/05/1712
Marini, Carlo Maria Carlo Maria Marini     Repubblica di Genova Cardinale diacono di Sant'Agata alla Suburra Prefetto della Congregazione dei Riti; Legato apostolico di Romagna; 13/03/1667 17150529 29/05/1715
Belluga y Moncada, Luis Antonio Luis Antonio Belluga y Moncada     Regno di Spagna Cardinale presbitero di Santa Prassede Vescovo emerito di Cartagena 30/11/1662 17191129 29/11/1719
Petra, Vincenzo Vincenzo Petra     Regno di Napoli Cardinale presbitero di San Pietro in Vincoli Prefetto della Congregazione di Propaganda Fide; Penitenziere Maggiore 13/11/1662 17241120 20/11/1724
Coscia, Niccolò Niccolò Coscia     Regno di Napoli Cardinale presbitero pro hac vice di Santa Maria in Domnica Prefetto della Congregazione di Avignone 25/01/1682 17250611 11/06/1725
del Giudice, Niccolò Niccolò del Giudice     Regno di Napoli Cardinale diacono di Santa Maria ad Martyres Prefetto del Palazzo Apostolico 16/06/1660 17250611 11/06/1725
Querini, Angelo Maria Angelo Maria Querini     Repubblica di Venezia Cardinale presbitero in commendam di San Marco Vescovo di Brescia; Archivista di Santa Romana Chiesa; Bibliotecario di Santa Romana Chiesa 30/03/1680 17261209 09/12/1726
Finy, Francesco Antonio Francesco Antonio Finy     Regno di Napoli Cardinale presbitero di Santa Maria in Trastevere 06/05/1669 17261209 09/12/1726
Lambertini, Prospero Prospero Lambertini     Stato Pontificio Cardinale presbitero di Santa Croce in Gerusalemme Arcivescovo metropolita di Bologna eletto papa 31/03/1675 17261209 09/12/1726
Borghese, Francesco Scipione Maria Francesco Scipione Maria Borghese     Stato Pontificio Cardinale presbitero di San Silvestro in Capite 20/05/1697 17290706 06/07/1729
Lercari, Niccolò Maria Niccolò Maria Lercari     Repubblica di Genova Cardinale presbitero dei Santi Giovanni e Paolo Vice-Legato di Avignone 09/11/1675 17261209 09/12/1726
von Kollonitz, Sigismund Sigismund von Kollonitz     Sacro Romano Impero Cardinale presbitero dei Santi Marcellino e Pietro Arcivescovo metropolita di Vienna 28/05/1676 17271126 26/11/1727
von Sinzendorf, Philipp Ludwig Philipp Ludwig von Sinzendorf     Sacro Romano Impero Cardinale presbitero di Santa Maria sopra Minerva Vescovo di Breslavia 14/07/1699 17271126 26/11/1727
Gotti, Vincenzo Ludovico Vincenzo Ludovico Gotti     Stato Pontificio Cardinale presbitero di San Sisto 05/09/1664 17280430 30/04/1728
di Porcia, Leandro Leandro di Porcia     Repubblica di Venezia Cardinale presbitero di San Callisto Prefetto della Congregazione dell'Indice dei Libri Proibiti 22/12/1673 17280430 30/04/1728
Carafa, Pier Luigi Pier Luigi Carafa     Regno di Napoli Cardinale presbitero di Santa Prisca 04/07/1677 17280920 20/09/1728
Accoramboni, Giuseppe Giuseppe Accoramboni     Stato Pontificio Cardinale presbitero di Santa Maria in Traspontina Arcivescovo emerito di Imola 24/09/1672 17280920 20/09/1728
Giuseppe Spinelli     Regno di Napoli Cardinale presbitero di Santa Pudenziana Arcivescovo metropolita di Napoli 01/02/1694 17350117 17/01/1735
Cybo, Camillo Camillo Cybo   Ducato di Massa e Carrara   Ducato di Massa e Carrara Cardinale presbitero di Santa Maria del Popolo 25/04/1681 17290323 23/03/1729
della Torre Rezzonico, Carlo Carlo della Torre Rezzonico     Repubblica di Venezia Cardinale diacono di San Nicola in Carcere Abate commendatario di Summaga 07/03/1693 17371220 20/12/1737
Ferrero Thaon, Carlo Vincenzo Maria Carlo Vincenzo Maria Ferrero Thaon     Regno di Sardegna Cardinale presbitero di Santa Maria in Via vescovo di Vercelli 11/04/1682 17291223 23/12/1729
Massei, Bartolomeo Bartolomeo Massei     Granducato di Toscana Cardinale presbitero di Sant'Agostino Vescovo di Ancona e Numana 02/01/1663 17301002 02/10/1730
Albani, Alessandro Alessandro Albani     Stato Pontificio Cardinale diacono in commendam di Santa Maria in Cosmedin Abate commendatario di Nonantola; Prefetto della Congregazione delle Acque; Cardinale protodiacono 15/10/1692 17210716 16/07/1721
Sacripante, Carlo Maria Carlo Maria Sacripante     Stato Pontificio Cardinale diacono di Santa Maria in Aquiro Tesoriere generale emerito della Camera Apostolica 01/09/1689 17390930 30/09/1739
Ruspoli, Bartolomeo Bartolomeo Ruspoli     Stato Pontificio Cardinale diacono dei Santi Cosma e Damiano Gran Priore di Roma del Sovrano Militare Ordine di Malta 25/10/1697 17301002 02/10/1730
Bichi, Vincenzo Vincenzo Bichi     Granducato di Toscana Cardinale presbitero di San Lorenzo in Panisperna Camerlengo del Collegio Cardinalizio 02/02/1668 17310924 24/09/1731
Giuseppe Firrao     Regno di Napoli Cardinale presbitero di San Tommaso in Parione Cardinale Segretario di Stato di Sua Santità; Prefetto della Congregazione della Sacra Consulta; Cardinale protettore della Pontificia Accademia Ecclesiastica; Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura di Grazia; Prefetto della Congregazione dei vescovi e regolari 12/07/1670 17310924 24/09/1731
Corsini, Neri Maria Neri Maria Corsini     Granducato di Toscana Cardinale diacono di Sant'Eustachio Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica; Segretario dei Memoriali 19/05/1685 17300814 14/08/1730
Gentili, Antonio Saverio Antonio Saverio Gentili     Stato Pontificio Cardinale presbitero di Santo Stefano al Monte Celio Datario di Sua Santità; Prefetto della Congregazione del Concilio 09/02/1681 17310924 24/09/1731
Troiano Acquaviva d'Aragona     Regno di Napoli Cardinale presbitero di Santa Cecilia Arcivescovo metropolita di Monreale 24/01/1696 17321001 01/10/1732
Riviera, Domenico Domenico Riviera     Stato Pontificio Cardinale presbitero dei Santi Quirico e Giulitta Prefetto della Congregazione dei Confini; Prefetto della Congregazione del Buon Governo 03/12/1671 17330302 02/03/1733
Passari, Marcello Marcello Passari     Regno di Napoli Cardinale presbitero di Santa Maria in Ara Coeli Reggente emerito della Penitenzieria Apostolica 07/06/1678 17330928 28/09/1733
Spinola, Giovanni Battista Giovanni Battista Spinola     Repubblica di Genova Cardinale diacono di San Cesareo in Palatio Abate commendatario di Subiaco; Legato apostolico di Bologna 06/07/1681 17330928 28/09/1733
Passionei, Domenico Silvio Domenico Silvio Passionei     Stato Pontificio Cardinale presbitero in commendam di San Bernardo alle Terme Diocleziane Segretario dei Brevi Apostolici 02/12/1682 17380623 23/06/1738
Cenci, Serafino Serafino Cenci[7]     Stato Pontificio Cardinale presbitero di Sant'Agnese fuori le mura Arcivescovo metropolita di Benevento 20/05/1676 17340324 24/03/1734
Aldrovandi, Pompeo Pompeo Aldrovandi     Stato Pontificio Cardinale presbitero di Sant'Eusebio Vescovo di Montefiascone e Corneto 23/09/1668 17340324 24/03/1734
Pieri, Pietro Maria Pietro Maria Pieri O.S.M.     Granducato di Toscana Cardinale presbitero di San Giovanni a Porta Latina Priore generale emerito dell'Ordine dei Servi di Maria 01/10/1676 17340324 24/03/1734
Mosca, Agapito Agapito Mosca     Stato Pontificio Cardinale diacono di San Giorgio in Velabro Legato apostolico di Ferrara 28/04/1678 17321001 01/10/1732
d'Alsace-Boussut de Chimay, Thomas Philip Wallrad Thomas Philip Wallrad d'Alsace-Boussut de Chimay     Repubblica delle Sette Province Unite Cardinale presbitero di Santa Balbina Arcivescovo metropolita di Malines 12/11/1679 17191129 29/11/1719
Guadagni, Giovanni Antonio Giovanni Antonio Guadagni     Granducato di Toscana Cardinale presbitero dei Santi Silvestro e Martino ai Monti Vicario generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma; Prefetto della Congregazione della Disciplina dei Regolari; Prefetto della Congregazione per la Residenza dei Vescovi 14/09/1674 17310924 24/09/1731
de La Tour d'Auvergne, Henri-Osvald Henri-Osvald de La Tour d'Auvergne     Regno di Francia Cardinale presbitero Arcivescovo metropolita di Vienne; Abate commendatario di Cluny; Abate commendatario di Saint-Sauveur de Redon 05/11/1671 17371220 20/12/1737
d'Elci, Raniero Raniero d'Elci     Granducato di Toscana Cardinale presbitero in commendam di Santa Sabina Arcivescovo di Ferrara; 07/03/1670 17371220 20/12/1737
Valenti Gonzaga, Silvio Silvio Valenti Gonzaga   Ducato di Mantova Cardinale presbitero di Santa Prisca Archimandrita del Santissimo Salvatore; Legato apostolico di Bologna 01/03/1690 17381219 19/12/1738
Gaetano Stampa, Carlo Carlo Gaetano Stampa     Ducato di Milano Cardinale presbitero dei Santi Bonifacio e Alessio Arcivescovo metropolita di Milano 01/11/1667 17390223 23/02/1739
Guérin de Tencin, Pierre-Paul Pierre-Paul Guérin de Tencin     Regno di Francia Cardinale presbitero dei Santi Nereo e Achilleo Arcivescovo metropolita di Embrun; Abate commendatario di Vézelay 22/08/1680 17390223 23/02/1739
Corio, Marcellino Marcellino Corio     Ducato di Milano Cardinale diacono di Sant’Adriano al foro Vice-Camerlengo emerito della Camera Apostolica 06/09/1664 17390715 15/07/1739
Prospero Colonna     Stato Pontificio Cardinale diacono di Sant’Angelo in Pescheria 17/11/1672 17390930 30/09/1739

Assenti in conclaveModifica

Nome Paese Titolo Ruolo Nascita Concistoro
da Cunha e Ataide, Nuno Nuno da Cunha e Ataide     Regno del Portogallo Cardinale presbitero di Sant’Anastasia Inquisitore generale del Portogallo 08/12/1664 17120518 18/05/1712
Lipski, Jan Aleksander Jan Aleksander Lipski   Confederazione polacco-lituana Cardinale presbitero Arcivescovo metropolita di Cracovia 15/06/1690 17371220 20/12/1737
Damian Hugo von Schönborn-Buchheim     Sacro Romano Impero Cardinale presbitero di Santa Maria della Pace Principe-vescovo di Spira; Principe-prevosto di Weißenburg 19/09/1676 17130130 30/01/1713
de Molina y Oviedo, Gaspar Gaspar de Molina y Oviedo     Regno di Spagna Cardinale presbitero Vescovo di Malaga 06/01/1679 17371220 20/12/1737
de Polignac, Melchior Melchior de Polignac     Regno di Francia Cardinale presbitero di Santa Maria degli Angeli Abate commendatario di Saint-Pierre de Corbie; Arcivescovo metropolita di Auch 11/10/1661 17120518 18/05/1712
da Motta e Silva, João João da Motta e Silva     Regno del Portogallo Cardinale presbitero Primo ministro del Regno del Portogallo 14/08/1685 17272611 26/11/1727
de Fleury, André-Hercule André-Hercule de Fleury     Regno di Francia Cardinale presbitero Abate commendatario di Saint-Philibert de Tournus; Abate commendatario di Saint-Étienne de Caen; Capo-Ministro del Regno di Francia 22/06/1653 17260911 11/09/1726
Lamberg, Joseph Dominick von Joseph Dominick von Lamberg     Sacro Romano Impero Cardinale presbitero di San Pietro in Montorio Principe-vescovo di Passavia 08/07/1680 17371220 20/12/1737
de Almeida, Tomás Tomás de Almeida     Regno del Portogallo Cardinale presbitero Patriarca di Lisbona 05/10/1670 17371220 20/12/1737
Potier de Gesvres, Léon Léon Potier de Gesvres     Regno di Francia Cardinale presbitero (non si recò a Roma per ricevere il titolo) Abate commendatario di Saint-Géraud d'Aurillac; Abate commendatario di Saint-Remi de Reims 16/08/1656 17191129 29/11/1719
di Borbone, Luigi Antonio Luigi Antonio di Borbone     Regno di Spagna Cardinale diacono di Santa Maria della Scala Amministratore apostolico di Toledo 25/07/1727 17351217 17/12/1735
Altieri, Lorenzo Lorenzo Altieri     Stato Pontificio Cardinale diacono di Santa Maria in Via Lata 10/06/1671 16901113 13/11/1690
Erba Odescalchi, Benedetto Benedetto Erba Odescalchi     Ducato di Milano Cardinale presbitero dei Santi XII Apostoli 07/08/1679 17130130 30/01/1713
Alberoni, Giulio Giulio Alberoni     Ducato di Parma e Piacenza Cardinale presbitero di San Crisogono 30/05/1664 17170712 12/07/1717

NoteModifica

  1. ^ J.P. Adams, The Conclaves, Sede Vacante 1740
  2. ^ A. Piazzoni, Storia delle Elezioni pontificie, pag. 215
  3. ^ J.P. Adams, The Conclaves, Sede Vacante 1740b
  4. ^ C. Rendina, I Papi storia e segreti, pagg. 729, 730.
  5. ^ deceduto in conclave il 29 febbraio
  6. ^ deceduto in conclave il 13 marzo
  7. ^ deceduto in conclave il 24 giugno
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo