Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo concetto economico, vedi Beauty contest.

Un concorso di bellezza è una competizione basata principalmente, sebbene non sempre del tutto, su un giudizio sulla bellezza fisica dei partecipanti. In alcuni casi i criteri di giudizio utilizzati possono essere altri, tra i quali la personalità, dimostrazioni di talento e risposte alle domande che vengono poste.

Esistono concorsi di bellezza destinati alle donne ed altri destinati agli uomini, e generalmente sono gestiti separatamente. Data la composizione di genere di molti potenziali spettatori, i concorsi di bellezza maschili sono molto meno numerosi di quelli riservati alle donne, e spesso pongono l'accento sul fisico dei partecipanti, più che sulla loro bellezza complessiva.

Nei concorsi di bellezza riservati a partecipanti di sesso femminile, le vincitrici vengono spesso nominate "reginette di bellezza".[1]

Indice

Storia dei concorsi di bellezzaModifica

In Europa, è una tradizione antica scegliere i "re" e le "regine" simbolici in occasione di varie festività, come durante la festa dei lavoratori, in cui i vincitori rappresentano le virtù della nazione o altri principi astratti. Il primo concorso moderno negli Stati Uniti risale al 1854, e fu presentato da P.T. Barnum, benché il concorso fu poi annullato a causa di proteste popolari. Barnum in precedenza aveva già presentato gare per cani, bambini e uccelli. In seguito molte riviste organizzarono concorsi di bellezza, pubblicando le fotografie delle varie concorrenti. Nel 1880 si svolse il primo concorso di bellezza su una spiaggia, come parte della promozione di Rehoboth Beach, Delaware. Da quel momento, i concorsi sulle spiagge iniziarono a diventare piuttosto frequenti, e trovarono il loro apice nelle gare che si svolgevano ad Atlantic City nel New Jersey (“Fall Frolic”) ed a Galveston in Texas ("Splash Day"), dove i concorsi attiravano ragazze provenienti anche da città molto lontane.[2]

Le origini degli attuali concorsi di bellezza vanno ricercate in Miss America, che si svolse per la prima volta ad Atlantic City nel 1921. La fase preliminare del concorso contemplava anche una sfilata in abiti da sera, numeri musicali ed una giuria. Il concorso assunse la forma attuale soltanto in prossimità della seconda guerra mondiale, quando alle neo elette reginette di bellezza fu chiesto dapprima di intrattenere le truppe impegnate al fronte, ed in seguito di fare promozione ad eventi e prodotti. Solo nel 1958 fu permesso alle partecipanti di sfilare indossando il "bikini" (inventato nel 1946) perché giudicato, fino a quel momento, scandaloso.[3]

Altri prestigiosi concorsi di bellezza sono Miss Mondo (istituito nel 1951 da Eric Morley), Miss Universo (istituito nel 1952), Miss International (istituito nel 1960), Miss Supranational (istituito nel 2009) e Miss Grand International (istituito nel 2013).[4] Questi concorsi sono considerati i principali concorsi di bellezza a livello internazionale, tanto da essere chiamati "The Grand Slam Pageants" Esistono tuttavia altri concorsi internazionali come Miss Terra, Miss Intercontinental o Miss Tourism Queen, che seppure meno prestigiosi attirano ogni anno centinaia di concorrenti.

CriticheModifica

Le critiche che ruotano intorno ai concorsi di bellezza generalmente puntualizzano il fatto che questi tipi di eventi rinforzano l'idea che le donne vengano valutate principalmente in base alla loro avvenenza, ponendo sulla società la pressione che le donne devono essere "bellissime", facendo quindi arricchire l'industria della moda, della cosmetica e della chirurgia estetica. Inoltre il modello femminile dei concorsi di bellezza incoraggia le donne a sottoporsi a rischiose diete che possono persino danneggiarle.[5][6][7]

Vincitrici dei principali concorsi di bellezzaModifica

Anno Miss Universo Miss Mondo Miss International Miss Terra Miss Supranational Miss Grand International
2018   Catriona Gray   Vanessa Ponce   Mariem Velazco   Nguyen Phuong Khanh   Valeria Vazquez Latorre   Maria Clara Sosa Perdomo
2017   Demi-Leigh Nel-Peters   Manushi Chhillar   Kevin Lilliana   Karen Ibasco   Jenny Kim[8]   Maria Jose Lora
2016   Iris Mittenaere   Stephanie Del Valle   Kylie Verzosa   Katherine Espin   Srindhi Ramesh Shetty[8]   Ariska Putri Pertiwi
2015   Pia Alonzo Wurtzbach   Mireia Lalaguna   Edymar Martínez   Angelia Ong   Stephania Stegman[8]   Anea Garcia (detronizzata)
  Claire Parker (sostituta)
2014   Paulina Vega   Rolene Strauss   Valerie Hernández   Jamie Herrell   Asha Bhat[8]   Daryanne Lees Garcia
2013   Gabriela Isler   Megan Young   Bea Rose Santiago   Alyz Henrich   Mutya Johanna Datul[8]   Janelee Chaparro
2012   Olivia Culpo   Yu Wenxia   Ikumi Yoshimatsu   Tereza Fajksová   Ekaterina Buraya[8]
2011   Leila Lopes   Ivian Sarcos   Fernanda Cornejo   Olga Álava   Monika Lewczuk[8]
2010   Jimena Navarrete   Alexandria Mills   Elizabeth Mosquera   Nicole Faria  Karina Pinilla[8]
2009   Stefanía Fernández   Kaiane Aldorino   Anagabriela Espinoza   Larissa Ramos   Oksana Moria[8]
2008   Dayana Mendoza   Ksenia Sukhinova   Alejandra Andreu   Karla Henry
2007   Riyo Mori   Zhang Zilin   Priscila Perales   Jessica Trisko
2006   Zuleyka Rivera   Taťána Kuchařová   Daniela Di Giacomo   Hil Hernández
2005   Natalie Glebova   Unnur Birna Vilhjálmsdóttir   Precious Quigaman   Alexandra Braun
2004   Jennifer Hawkins   María Julia Mantilla   Jeymmy Vargas   Priscilla Meirelles
2003   Amelia Vega   Rosanna Davison   Goizeder Azúa   Dania Prince
2002   Oxana Fedorova (detronizzata)   Azra Akın   Christina Sawaya   Džejla Glavović (detronizzata)
  Justine Pasek (sostituta)   Winfred Omwakwe (sostituta)
2001   Denise Quiñones   Agbani Darego   Małgorzata Rożniecka   Catharina Svensson
2000   Lara Dutta   Priyanka Chopra   Vivian Inés Urdaneta Rincón
1999   Mpule Kwelagobe   Yukta Mookhey   Paulina Gálvez
1998   Wendy Fitzwilliam   Linor Abargil   Lía Borrero
1997   Brook Lee   Diana Hayden   Consuelo Adler
1996   Alicia Machado   Irene Skliva   Fernanda Alves
1995   Chelsi Smith   Jacqueline Aguilera Marcano   Anne Lena Hansen
1994   Sushmita Sen   Aishwarya Rai   Christina Lekka
1993   Dayanara Torres   Lisa Hanna   Agnieszka Pachałko
1992   Michelle McLean   Julia Kourotchkina   Kirsten Marise Davidson
1991   Lupita Jones   Ninibeth Leal   Agnieszka Kotlarska
1990   Mona Grudt   Gina Tolleson   Silvia de Esteban
1989   Angela Visser   Aneta Kręglicka   Iris Klein
1988   Porntip Nakhirunkanok   Linda Pétursdóttir   Catherine Alexandra Gude
1987   Cecilia Bolocco   Ulla Weigerstorfer   Laurie Tamara Simpson
1986   Bárbara Palacios   Giselle Laronde   Helen Fairbrother
1985   Deborah Carthy-Deu   Hólmfríður Karlsdóttir   Nina Sicilia
1984   Yvonne Ryding   Astrid Carolina Herrera Irrazábal   Ilma Urrutia
1983   Lorraine Downes   Sarah-Jane Hutt   Gidget Sandoval
1982   Karen Dianne Baldwin   Mariasela Álvarez   Christie Claridge
1981   Irene Sáez   Pilín León   Jenny Derek
1980   Shawn Weatherly   Gabriella Brum (detronizzata)   Lorna Chávez
  Kimberley Santos (sostituta)
1979   Maritza Sayalero   Gina Swainson   Melanie Marquez
1978   Margaret Gardiner   Silvana Súarez   Katherine Ruth
1977   Janelle Commissiong   Mary Stävin   Pilar Medina Canadell
1976   Rina Messinger   Cindy Breakspeare   Sophie Sonia Perin
1975   Anne Marie Pohtamo   Wilnelia Merced   Lidija Manić
1974   Amparo Muñoz   Helen Morgan (detronizzata)   Karen Brucene Smith
  Anneline Kriel (sostituta)
1973   Margarita Moran   Marjorie Wallace   Tuula Bjorkling
1972   Kerry Anne Wells   Belinda Green   Linda Hooks
1971   Georgina Rizk   Lucia Tavares Petterle   Jane Cheryl Hansen
1970   Marisol Malaret   Jennifer Hosten   Aurora McKenny Pijuan
1969   Gloria Diaz   Eva Rueber-Staier   Valerie Holmes
1968   Martha Vasconcellos   Penelope Plummer   Maria da Gloria Carvalho
1967   Sylvia Hitchcock   Madeleine Hartog Bell   Mirta Massa
1966   Margareta Arvidsson   Reita Faria
1965   Apasra Hongsakula   Lesley Langley   Ingrid Finger
1964   Corinna Tsopei   Ann Sydney   Gemma Cruz
1963   Iêda Maria Vargas   Carole Joan Crawford   Guðrún Bjarnadóttir
1962   Norma Nolan   Catharina Lodders   Tania Verstak
1961   Marlene Schmidt   Rosemarie Frankland   Stam van Baer
1960   Linda Bement   Norma Cappagli   Stella Márquez
1959   Akiko Kojima   Corine Rottschäfer
1958   Luz Marina Zuluaga   Penelope Anne Coelen
1957   Gladys Zender   Marita Lindahl
1956   Carol Morris   Petra Schürmann
1955   Hillevi Rombin   Susana Duijm
1954   Miriam Stevenson   Antigone Costanda
1953   Christiane Martel   Denise Perrier
1952   Armi Kuusela   May Louise Flodin
1951   Kiki Håkansson

    La nazione ha vinto più di un titolo nello stesso anno.

Vincite per nazioneModifica

Nazione/territorio Titoli Miss Universo Miss Mondo Miss International Miss Terra Miss Supranational Miss Grand International
  Venezuela
23
7
6
8
2
  Filippine
16
4
1
6
4
1
  Stati Uniti
13
7
3
3
  India
11
2
6
1
2
  Porto Rico
9
5
1
1
1
1
  Australia
8
2
2
3
1
  Regno Unito
7
5
2
  Svezia
6
3
3
  Brasile
2
1
1
2
  Messico
5
2
1
2
  Polonia
1
3
1
  Finlandia
4
2
1
1
  Argentina
1
2
1
  Germania
1
2
1
  Paesi Bassi
1
2
1
  Colombia
2
3
  Spagna
1
3
  Islanda
3
1

NoteModifica

  1. ^ La definizione di reginetta dal De Mauro on line [collegamento interrotto], su old.demauroparavia.it. URL consultato il 30 marzo 2008.
  2. ^ Stein, Elissa, Beauty Queen: Here She Comes..., Chronicle Books, 2006, p. 37, ISBN 978-0-8118-4864-0.
    Revues and other Vanities: The Commodification of Fantasy in the 1920s, Assumption College. URL consultato il 2 ottobre 2009.
  3. ^ 5 luglio 1946: nasceva ufficialmente il bikini - Video - Corriere TV
  4. ^ (EN) Katrina Angco, How PH became the top beauty pageant country in the world, in ABS-CBN News, 14 dicembre 2017. URL consultato il 28 dicembre 2018.
  5. ^ Beauty and body image in the media, Media Awareness Network. URL consultato il 17 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2009).
  6. ^ Reigning Miss Universe Suspected of Having Cosmetic Surgery, su cosmeticsurgerytoday.wordpress.com. URL consultato il 23 agosto 2010.
  7. ^ Plastic Surgery: Bollywood, Miss Universe, and the Indian Girl Next Door (PDF), Gujarati Magazine (Sandesh). URL consultato il 23 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 16 luglio 2011).
  8. ^ a b c d e f g h i Pageantopolis Archiviato l'8 luglio 2015 in Internet Archive.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85012724 · GND (DE4356550-5