Condeixa-a-Nova
comune
Condeixa-a-Nova – Stemma Condeixa-a-Nova – Bandiera
Condeixa-a-Nova – Veduta
Municipio
Localizzazione
StatoPortogallo Portogallo
RegioneCentro
DistrettoCoimbra
Territorio
Coordinate40°07′N 8°30′W / 40.116667°N 8.5°W40.116667; -8.5 (Condeixa-a-Nova)Coordinate: 40°07′N 8°30′W / 40.116667°N 8.5°W40.116667; -8.5 (Condeixa-a-Nova)
Superficie139 km²
Abitanti15 340 (2001)
Densità110,36 ab./km²
Comuni confinantiCoimbra, Miranda do Corvo, Montemor-o-Velho, Penela, Soure
Altre informazioni
Cod. postale3150
Prefisso(+351) 239
Fuso orarioUTC+0
SubregioneBasso Mondego
Cartografia
Condeixa-a-Nova – Localizzazione
Sito istituzionale

Condeixa-a-Nova (kõ'dɐiʃɐ ɐ 'nɔvɐ) è un comune portoghese di 15.340 abitanti situato nel distretto di Coimbra.

StoriaModifica

Ai tempi dell'Impero romano Conimbriga era una grossa città della provincia della Lusitania, ma di non particolare importanza al di fuori della regione. Dopo che nel V secolo fu invasa dagli Svevi, fu occupata nell'VIII secolo dagli Arabi. Nel corso dei secoli VII e VIII gli abitanti di Conimbriga lasciarono la loro città e fondarono Condeixa, l'attuale Condeixa-a-Velha. Nel corso della Reconquista, Alfonso I del Portogallo occupò la zona e fondò il Monastero della Santa Croce a Coimbra. I monaci fondarono di conseguenza Condeixa-a-Nova. La prima citazione ufficiale di Condeixa-a-Nova risale all'anno 1219.

Re Manuele I del Portogallo concesse alla località per la prima volta nel 1514 il rango di "città" elevandola a Vila (Cittadina). Nel 1541 divenne una città autonoma. Nel corso delle guerre napoleoniche nella penisola iberica, la località patì gravi distruzioni nel 1811 a opera delle truppe francesi e andò in rovina.

Con la vittoria della Rivoluzione Liberale portoghese del 1822 la località riprese a crescere. Nel 1838 Condeixa-a-Nova divenne un distretto autonomo su impulso della regina Maria II del Portogallo e nel 1845 venne nuovamente innalzata al rango di Vila.[1]

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Popolazione di Condeixa-a-Nova (1849 – 2004)
1849 1900 1930 1960 1981 1991 2001 2004
8733 11875 12149 13555 13257 13027 15340 16459

FreguesiasModifica

NoteModifica

  1. ^ www.verportugal.net, Accesso il 28 dicembre 2012

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN238441812 · LCCN (ENn2014077584 · GND (DE4230222-5 · WorldCat Identities (ENn2014-077584
  Portale Portogallo: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Portogallo