Confederación sudamericana de Fútbol

organismo di governo del calcio in America meridionale
Confederación sudamericana de Fútbol
Logo
 
DisciplinaFootball pictogram.svg Calcio
Fondazione9 luglio 1916; 104 anni fa
GiurisdizioneAmerica meridionale (escluse Guyana, Guyana francese e Suriname)
Federazioni affiliate10
ConfederazioneFIFA (dal 1916)
SedeParaguay Luque
PresidenteParaguay Alejandro Dominguez
Sito ufficialewww.conmebol.com/

La CONMEBOL, acronimo di Confederación sudamericana de Fútbol (in italiano Confederazione sudamericana del calcio, in inglese South American Football Confederation), è l'organismo continentale di governo amministrativo, organizzativo e di controllo del calcio sudamericano. Ha sede a Luque, in Paraguay, a poca distanza dalla capitale Asunción.

Fondata il primo maggio 1916, è stata la prima confederazione continentale affiliata alla FIFA ad essere creata ed è la confederazione col minor numero di membri associati (10).[1] Nacque nel 1916 in occasione del centenario dell'indipendenza argentina, quando il ministro degli esteri di questo paese invitò le federazioni calcistiche di Brasile, Cile e Uruguay a disputare un torneo tra di loro, mettendo in palio un trofeo per il torneo denominato Campeonato Sudamericano de Selecciones, di fatto la prima edizione di quella che sarebbe stata ufficialmente chiamata, l'anno seguente, Copa América.

Negli anni seguenti aderirono alla confederazione Paraguay (1921), Perù (1925), Bolivia (1926), Ecuador (1927), Colombia (1936) e Venezuela (1953), mentre le federazioni calcistiche di Guyana, Suriname e Guyana francese preferirono aderire alla CONCACAF, la confederazione dell'America settentrionale, centrale e dei Caraibi.

Le qualificazioni della CONMEBOL per il campionato mondiale di calcio sono spesso descritte come le eliminatorie più difficili tra tutti i continenti, per via del sistema del girone all'italiana, per la gerarchia della nazionali più blasonate, per l'equilibrio delle selezioni meno blasonate, per le avverse e differenti condizioni climatiche e geografiche (specialmente per l'altitudine), e per la passione dei tifosi della squadra di casa.[2] Delle dieci federazioni appartenenti alla confederazione, l'unica nazionale a non avere mai ottenuto la qualificazione alla fase finale del Mondiale è il Venezuela. La partecipazione di nove componenti su dieci alla massima competizione della FIFA rappresenta il record per una confederazione continentale.

Durante la presidenza di Alejandro Dominguez, in carica dal 2015, ci sono stati cambiamenti all'interno delle competizioni Conmebol. Oltre a ridurre le finali delle competizioni per club, (eccetto la Recopa Sudamericana) portando le partite da due ad una per la Coppa Libertadores e la Coppa Sudamericana, è stata cambiato profondamente anche la struttura della Coppa America. La competizione per nazionali più importante del continente Americano verrà disputata in cadenza quadriennale, a partire dall'edizione 2020, in concomitanza degli Europei e le squadre che vi parteciperanno andranno a disputare un numero di partite maggiori rispetto al vecchio formato. La nuova formula vede infatti due gironi da 6 squadre, con le prime 4 classificate che accederanno alla fase ad eliminazione diretta.[3]


Il vecchio logo della confederazione, utilizzato dal 1989 al 2017, presentava le bandiere dei componenti la confederazione medesima
Stati membri della CONMEBOL

Compiti istituzionaliModifica

 
La giurisdizione del CONMEBOL

Essa rappresenta le federazioni calcistiche del Sudamerica. La CONMEBOL organizza competizioni ufficiali per nazionali e per club. È, tra l'altro, una delle sei confederazioni continentali affiliate alla FIFA. È la confederazione calcistica continentale esistente più antica, nonché l'unica, a differenza delle altre cinque, ad essere stata costituita prima degli anni cinquanta-sessanta del XX secolo (periodo in cui furono create le altre cinque confederazioni continentali attualmente esistenti).

La CONMEBOL è stata rappresentata da 5 nazionali sulle 32 ammesse alla fase finale dei Mondiali di calcio Russia 2018: Brasile, Uruguay, Argentina, Colombia e Perù.

OrigineModifica

La CONMEBOL è stata fondata il 9 luglio 1916 ad opera dell'uruguaiano Héctor Rivadavia Gómez, che si impegnò per creare una confederazione che riunisse tutte le varie federazioni nazionali del continente.

Argentina, Uruguay, Brasile e Cile sono i membri fondatori. L'ente nacque durante un torneo calcistico che si tenne a Buenos Aires per celebrare il centenario dell'indipendenza dell'Argentina[4], questo torneo è annoverato come la prima Coppa America. Paraguay (1921), Perù (1925), Bolivia (1926), Ecuador (1927), Colombia (1936) e Venezuela (1952) fanno attualmente parte dell'associazione insieme ai membri fondatori.

Tutte le nazioni sudamericane vi partecipano, ad eccezione di Guyana, il Suriname e il dipartimento d'oltremare della Guyana Francese, che fanno parte della CONCACAF.

Presidenti CONMEBOLModifica

Anno Presidente Note
1916 - 1936   Héctor Rivadavia Gómez
1936 - 1939   Luis Omar Salesi
1939 - 1955   Luis Valenzuela Hermosilla
1955 - 1957   Carlos Dittborn Pinto
1957 - 1959   José Ramos de Freitas
1959 - 1961   Fermín Sorhueta
1961 - 1966   Raúl H. Colombo
1966 - 1986   Teófilo Salinas Futter
1986 - 2013   Nicolás Leoz
2013 - 2014   Eugenio Figueredo
2014 - 2015   Juan Ángel Napout
2015 - 2016   Wilmar Valdez ad interim
2016 -   Alejandro Domínguez

Competizioni CONMEBOLModifica

NazionaliModifica

ClubModifica

Detentori dei titoliModifica

Competizione Campione Titolo Secondo posto Edizione in corso
Club
Coppa Libertadores   Flamengo   River Plate 2019
Coppa Libertadores femminile   Corinthians   Ferroviária 2019
Coppa Sudamericana   Indep. del Valle   Flamengo 2019
Recopa Sudamericana   Flamengo   Indep. del Valle 2020
Coppa Libertadores di calcio a 5   Carlos Barbosa   Cerro Porteño 2019
Coppa Libertadores di calcio a 5 femminile   Cianorte   Independiente Cali 2019
Coppa Libertadores Under-20   Nacional   Indep. del Valle 2018
Coppa Libertadores di beach soccer   Vasco da Gama   Cerro Porteño 2019
Nazionali maschili
Copa América   Brasile   Perù 2019
Campionato sudamericano di calcio Under-20   Ecuador   Argentina 2019
Campionato sudamericano di calcio Under-17   Argentina   Cile 2019
Campionato sudamericano di calcio Under-15   Brasile   Argentina 2019
Copa América di calcio a 5   Brasile 10º   Argentina 2017
Qualificazioni al campionato mondiale di calcio a 5 - CONMEBOL   Brasile   Argentina 2016
Campionato sudamericano di calcio a 5 Under-20   Brasile   Argentina 2018
Campionato sudamericano di calcio a 5 Under-17   Brasile   Argentina 2018
Copa América di beach soccer   Brasile   Paraguay 2018
CONMEBOL Beach Soccer Championship   Brasile   Uruguay 2019
CONMEBOL Beach Soccer Championship Under-20   Argentina   Brasile 2019
Nazionali femminili
Copa América   Brasile   Cile 2018
Campionato sudamericano di calcio femminile Under-20   Brasile   Paraguay 2018
Campionato sudamericano di calcio femminile Under-17   Brasile   Colombia 2018
Copa América di calcio a 5 femminile   Brasile   Argentina 2019
Copa América Under-20 di calcio a 5 femminile   Brasile Under-20   Paraguay Under-20 2018

Competizioni soppresseModifica

Nazioni aderenti alla CONMEBOLModifica

  1.   Argentina - Asociación del Fútbol Argentino
  2.   Bolivia - Federación Boliviana de Fútbol
  3.   Brasile - Confederação Brasileira de Futebol
  4.   Cile - Federación de Fútbol de Chile
  5.   Colombia - Federación Colombiana de Fútbol
  6.   Ecuador - Federación Ecuatoriana de Fútbol
  7.   Paraguay - Asociación Paraguaya de Fútbol
  8.   Perù - Federación Peruana de Fútbol
  9.   Uruguay - Asociación Uruguaya de Fútbol
  10.   Venezuela - Federación Venezolana de Fútbol

Nazionali partecipanti alle fasi finali dei Campionati del MondoModifica

21 partecipazioni

17 partecipazioni

13 partecipazioni

9 partecipazioni

8 partecipazioni

6 partecipazioni

5 partecipazioni

3 partecipazioni

Nessuna partecipazioni

NoteModifica

  1. ^ Confederación Sudamericana de Fútbol (CONMEBOL), Quiénes somos - La Conmebol: Reseña histórica, www.conmebol.com, 2011. URL consultato il 6 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2012).
  2. ^ La eliminatoria más difícil del mundo, ESPN, 11 ottobre 2011.
  3. ^ La Coppa America cambia pelle: nuovo formato dal 2020, su tropicodelcalcio.gazzetta.it. URL consultato il 14 febbraio 2020.
  4. ^ [1]

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN129139389 · LCCN (ENn91009959 · GND (DE16180722-7 · WorldCat Identities (ENlccn-n91009959
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio