Apri il menu principale
Consiglio dei cardinali
Consilium Cardinalium Summo Pontifici
Emblem of the Holy See usual.svg
Assistenza del papa nel governo della Chiesa universale
Studio di un progetto di revisione della Costituzione apostolica Pastor Bonus sulla Curia romana
Domus Sanctae Marthae from the Dome of St. Peter's.jpg
Eretto28 settembre 2013
Presidentepapa Francesco
Coordinatorecardinale Óscar Andrés Rodríguez Maradiaga, S.D.B.
Segretariovescovo Marcello Semeraro
Segr. aggiuntovescovo Marco Mellino
SedePiazza Santa Marta - 00120 Città del Vaticano
dati catholic-hierarchy.org
Santa Sede · Chiesa cattolica
I dicasteri della Curia romana

Il Consiglio dei cardinali[1], detto comunemente C9[2][3][4] (in latino Consilium Cardinalium Summo Pontifici), è un gruppo di lavoro[5][6] formato da nove cardinali, istituito da papa Francesco il 28 settembre 2013 mediante un atto chirografo, con la finalità di coadiuvare e consigliare lo stesso pontefice romano nel governo della Chiesa cattolica e nello studio di una revisione della Costituzione apostolica Pastor Bonus, in merito all'assetto della Curia romana[1][7].

Composizione del ConsiglioModifica

Oltre alla funzione consultiva del Consiglio come organo collegiale, papa Francesco ha anche stabilito che i singoli cardinali del gruppo possono essere contattati individualmente per esprimere pareri verso le questioni della Chiesa che necessitano di attenzione[1].

All'atto dell'istituzione il Consiglio era costituito da otto cardinali, a cui si è aggiunto il cardinale Pietro Parolin nell'aprile 2014[7][8][9][10].

Hanno fatto parte del Consiglio anche i cardinali Francisco Javier Errázuriz Ossa, arcivescovo emerito di Santiago del Cile (fino al 14 novembre 2018), Laurent Monsengwo Pasinya, arcivescovo emerito di Kinshasa e George Pell, prefetto della Segreteria per l'economia (fino al 12 dicembre 2018).

I membri costituenti il Consiglio sono:
6 cardinali:

2 vescovi:

NoteModifica

  1. ^ a b c Chirografo con il quale viene istituito un consiglio di cardinali, su w2.vatican.va. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  2. ^ Iacopo Scaramuzzi, Il Papa e il C9, si riflette sulla riforma della Segreteria di Stato, in Vatican Insider - La Stampa, 9 settembre 2016. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  3. ^ Andrea Tornielli, C9, al lavoro sulle competenze delle congregazioni, in La Stampa, 12 aprile 2016. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  4. ^ Dal C9 via libera al nuovo dicastero, in Avvenire, 8 giugno 2016. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  5. ^ Piero Schiavazzi, Gli otto cardinali nominati dal Papa sono il "consiglio di sicurezza" della Chiesa, in L'Huffington Post, 17 aprile 2013. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  6. ^ Francesco Antonio Grana, Papa Francesco nomina otto cardinali per studiare una riforma della Chiesa, in Il Fatto Quotidiano, 13 aprile 2013. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  7. ^ a b Francesco Ognibene, Consiglio dei cardinali da C8 a C9: entra Parolin, in Avvenire, 2 luglio 2014. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  8. ^ Andrea Tornielli, Il C8 dei cardinali diventa C9 e lavora sul dossier Curia, in La Stampa, 28 aprile 2014. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  9. ^ Annachiara Valle, Il C8 si allarga: entra Parolin, in Famiglia Cristiana, 2 luglio 2014. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  10. ^ Consiglio Cardinali: da C8 a C9. Ior in momento di transizione, in Radio Vaticana, 2 luglio 2014. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  11. ^ (EN) Pope's eight cardinal advisors say the Curia is not the only thing they'll be reforming, in La Stampa, 25 giugno 2013. URL consultato il 23 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 23 febbraio 2017).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) David Cheney, Council of Cardinals, su Catholic-Hierarchy.org. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo