Apri il menu principale

Consorzio interuniversitario lombardo per l'elaborazione automatica

Il Consorzio interuniversitario lombardo per l'elaborazione automatica, con acronimo CILEA, è un consorzio interuniversitario, senza scopo di lucro, fondato nel 1974 e ufficialmente riconosciuto nel 1977. Dal luglio 2013 è stato incorporato per fusione dal CINECA, che ne gestisce oggi tutte le attività.

I principali scopi che diedero origine al Consorzio consistevano nel promuovere le applicazioni dell'informatica per rispondere alle esigenze della ricerca e, in seconda istanza, della didattica universitaria.

Attività statutariaModifica

Come previsto dallo statuto il consorzio:

  • promuove l'utilizzo dei sistemi di elaborazione delle informazioni sostenendo la ricerca tecnologica e scientifica sia nel settore pubblico, sia in quello privato che universitario
  • supporta il sistema nazionale della ricerca garantendo i servizi di calcolo scientifico ad alte prestazioni
  • favorisce il trasferimento tecnologico
  • gestisce un centro di elaborazione per i consorziati
  • fornisce servizi a enti terzi sulla base di contratti o convenzioni
  • gestisce sistemi informatici nell'interesse del sistema nazionale di istruzione
  • gestisce i collegamenti a banda larga per l'utilizzo delle risorse
  • promuove ricerche e iniziative per l'ottimizzazione e l'aggiornamento delle tecnologie di supporto.

Per raggiungere gli obiettivi al consorzio è consentito di acquisire partecipazioni di società o di altri consorzi o di cedere all'esterno parte della propria attività[1].

Aderenti al consorzioModifica

Lo sviluppoModifica

Nel tempo il Consorzio ha diversificato le sue attività: non si occupa più soltanto di mettere a disposizione l'utilizzo delle proprie macchine, ma ha sviluppato numerosi altri servizi in settori eterogenei quali:

  • calcolo ad alte prestazioni
  • biblioteche–editoria elettronica–digital library
  • sviluppo software
  • servizi ICT
  • servizi per le università e il ministero
  • formazione specialistica

Ha inoltre aumentato il suo organico, uscendo dai confini tradizionali della Lombardia ed estendendo il proprio raggio d'azione su tutto il territorio nazionale.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica