Apri il menu principale

Contagion (film 2011)

film del 2011 diretto da Steven Soderbergh
Contagion
Contagion film.JPG
Logo del film
Titolo originaleContagion
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2011
Durata106 min
Rapporto1,85:1
Generethriller
RegiaSteven Soderbergh
SceneggiaturaScott Z. Burns
ProduttoreMichael Shamberg, Stacey Sher, Gregory Jacobs
Produttore esecutivoJeff Skoll, Michael Polaire, Jonathan King, Ricky Strauss
Casa di produzioneDouble Feature Films, Participant Media, Warner Bros. Pictures, Imagenation Abu Dhabi
Distribuzione in italianoWarner Bros. Pictures
FotografiaSteven Soderbergh[1]
MontaggioStephen Mirrione
Effetti specialiMichael Ahasay
MusicheCliff Martinez
ScenografiaHoward Cummings
CostumiLouise Frogley
TruccoKate Biscoe
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

«Non parlare con nessuno. Non toccare nessuno.»

(Tagline del film.[2])

Contagion è un film del 2011 diretto da Steven Soderbergh, con protagonisti Marion Cotillard, Matt Damon, Laurence Fishburne, Jude Law, Gwyneth Paltrow, Kate Winslet e Bryan Cranston.

TramaModifica

Dopo essere stata ad Hong Kong in viaggio d'affari, Beth Emhoff crolla a terra apparentemente per una banale influenza. Portata velocemente in ospedale, muore poco dopo il suo ricovero a causa di una malattia sconosciuta. La donna viene quindi indicata come la prima persona conosciuta ad aver contratto questa malattia, che viene indicata successivamente con la sigla di virus MEV-1.

Nella ricerca di una possibile cura, il dottor Ellis Cheever, capo del CDC, incarica la dottoressa Ally Hextall di indagare sui primi casi di morti. Contemporaneamente la dottoressa Leonora Orantes viene inviata in un villaggio cinese alla ricerca del paziente zero. Viene scoperto che il ceppo iniziale si è diffuso per un incrocio di virus tra pipistrello e maiale e che il virus originario colpisce polmoni e sistema nervoso.

Intanto si diffonde il panico tra la popolazione che vede la malattia proliferare senza che vi siano rimedi efficaci. Un blogger, Alan Krumwiede, che si occupa di teorie del complotto decide di lucrare sulla situazione, e si accorda con un'azienda produttrice di un rimedio omeopatico a base di forsizia per far credere che questo preparato possa curare il virus. Tramite un inganno (si finge malato e poi guarito tramite la forsizia) ottiene milioni di contatti per il proprio blog, mentre nel mondo il virus si diffonde e miete milioni di vittime.

Il dottor Cheever annuncia alla dottoressa Hextall che la malattia è troppo pericolosa e pertanto il virus dovrà essere trattato con livello di Biosicurezza 4. Tuttavia il dottor Ian Sussman, contravvenendo all'ordine del dottor Cheever, riesce a far riprodurre il virus in colture virali, passo fondamentale nella ricerca di un vaccino.

Durante l'organizzazione medica dei siti dove stazionare i numerosi infetti da MEV-1, la stessa dottoressa Erin Mears contrae la malattia, morendo in uno dei luoghi che essa stessa aveva dato ordine di organizzare.

Dopo diversi giorni è pronto un vaccino che deve però passare attraverso la lunga fase della sperimentazione medica, la dottoressa Hextall decide di testare l'efficacia del vaccino su se stessa, cosa che permetterebbe un'approvazione più veloce dello stesso. La stessa dottoressa farà visita al padre, precedentemente infettato dal virus, per testare il vaccino, che risulta essere efficace. Dopo essere stato approvato, non essendoci scorte sufficienti per la somministrazione in contemporanea a tutti i malati, si decide di somministrarlo a scaglioni, basandosi sull'estrazione a sorte delle date di nascita dei cittadini per determinare un ordine di ricezione del vaccino. Molte persone però, convinte da Krumwiede, spingono perché il vaccino non venga imposto a tutti.

Il blogger viene arrestato ed accusato di cospirazione, truffa e omicidio colposo: le analisi sullo stesso Krumwiede dimostrano infatti che l'uomo, non presentando anticorpi contro il virus MEV-1, non ne è stato mai affetto e che la cura omeopatica della forsizia era un inganno.

Il dottor Cheever rinuncia al proprio vaccino, donandolo al figlio di Roger, che aveva assistito al discorso tra il dottore e la moglie riguardo alla quarantena della città di Minneapolis.

Nel finale viene mostrata la trasmissione iniziale del virus. Delle pale meccaniche dell'azienda per cui lavorava Beth Emhoff estirpano delle palme da una foresta nei pressi di Hong Kong, piante dalle quali vengono disturbati alcuni pipistrelli che si spostano su un albero di banane; uno di questi cibandosi dei frutti ne fa cadere un pezzo all'interno di un capannone in cui uno dei maiali allevati lo mangia. Il maiale, successivamente ucciso e portato in un ristorante del centro di Hong Kong, viene trattato a mani nude dallo chef. Lo stesso cuoco, senza lavarsi le mani successivamente al contatto con la bocca del suino, stringerà le mani di Beth Emhoff che si trova proprio nel ristorante della metropoli durante il viaggio di lavoro per la propria azienda, facendola diventare il paziente zero.

ProduzioneModifica

Nel febbraio 2010 venne annunciato il progetto del film, con la notizia che Matt Damon e Jude Law sarebbero riapparsi assieme in Contagion dopo Il talento di Mr. Ripley del 1999.[3] Kate Winslet e Marion Cotillard si sono unite al cast nel corso dello stesso mese.[4] Per girare al meglio il film, il regista Steven Soderbergh ha collaborato con il CDC ed ha anche lavorato con un gruppo di consulenti scientifici.

Con un budget di 60 milioni di dollari,[5] le riprese del film sono iniziate il 25 settembre 2010 con l'intenzione iniziale di far uscire il film l'11 gennaio 2011. I luoghi delle riprese comprendono Atlanta, Chicago, Minneapolis, Dubai, Giappone, Svizzera, Regno Unito, Brasile, Russia e Malaysia.[6] Sono state girate anche alcune scene all'Aeroporto Internazionale di Hong Kong.[7]

DistribuzioneModifica

Il 14 luglio 2011 è stato pubblicato il primo trailer ufficiale del film[8] ed il 28 agosto dello stesso anno è stato distribuito il trailer in lingua italiana.[9]

Il film è stato presentato fuori concorso alla 68ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia in anteprima mondiale il 3 settembre 2011.[10] Durante la sua presenza alla Mostra del cinema, il regista ha smentito le voci sul suo ritiro dalla scena cinematografica [11]

Il film è uscito nelle sale statunitensi e italiane a partire dal 9 settembre 2011.

NoteModifica

  1. ^ Con lo pseudonimo Peter Andrews
  2. ^ Contagion: i character poster italiani, su badtaste.it, 6 settembre 2011. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  3. ^ (EN) Matt Damon, Jude Law catch 'Contagion', su showbizandstyle.inquirer.net. URL consultato il 29 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 13 febbraio 2010).
  4. ^ (EN) Stars line up for Soderbergh project, su variety.com. URL consultato il 29 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2012).
  5. ^ (EN) Achoos of Death Are Film’s Scourge, su nytimes.com. URL consultato il 29 agosto 2011.
  6. ^ (EN) Open cattle calls for Steven Soderbergh film 'Contagion' background performers, su examiner.com. URL consultato il 29 agosto 2011.
  7. ^ (EN) Soderbergh to Shoot 'Contagion' in Hong Kong, su blog.moviefone.com. URL consultato il 29 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2013).
  8. ^ Attenti al contagio nel primo trailer di Contagion di Steven Soderbergh, su frenckcinema.altervista.org. URL consultato il 14 luglio 2011.
  9. ^ Contagion, il trailer italiano, su bestmovie.it. URL consultato l'11 settembre 2011.
  10. ^ Fuori Concorso CONTAGION - STEVEN SODERBERGH, su labiennale.org. URL consultato il 29 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  11. ^ Steven Soderbergh, politici fate come noi artisti, su thecinemashow.it. URL consultato il 3 settembre 2011.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema