Apri il menu principale

Contardo Ferrini

accademico e giurista italiano
Beato Contardo Ferrini, T.O.F.
Contardo ferrini.jpeg
 

Accademico e giurista

 
NascitaMilano, 4 aprile 1859
MorteSuna, 17 ottobre 1902
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione13 aprile 1947 da Pio XII
Ricorrenza16 ottobre (Arcidiocesi di Milano e Diocesi di Novara)
6 novembre (Diocesi di Pavia)
Patrono diUnione locale giuristi cattolici di Pavia

Contardo Ferrini (Milano, 4 aprile 1859Suna, 17 ottobre 1902) è stato un accademico e giurista italiano, venerato come beato dalla Chiesa cattolica.

BiografiaModifica

Divenne uno dei più stimati cultori di diritto romano del suo tempo, la cui attività ha lasciato un'impronta anche sugli studi successivi. Fu professore in varie università, ma il suo nome è legato soprattutto all'Università di Pavia, dove si laureò nel 1880. L'Almo Collegio Borromeo, di cui fu alunno e quindi docente dal 1894 alla morte, conserva ancora la sua illustre memoria. Curiosamente, a Pavia, risiedette per un breve periodo a Palazzo Cornazzani, dove già aveva abitato Ugo Foscolo, e che fu poi occupato da Albert Einstein e Ada Negri[1].

Frequentò due anni di perfezionamento a Berlino, poi tornò in Italia, insegnò diritto romano all'Università di Messina ed ebbe come collega Vittorio Emanuele Orlando. Fu preside della Facoltà giuridica di Modena.

In un'epoca in cui i docenti universitari erano perlopiù anticlericali, Contardo Ferrini fu legato alla Chiesa cattolica, esprimendo una sentita religiosità interiore e una aperta manifestazione del pensiero e delle opere caritative, segnando una svolta verso un Cristianesimo attento alle esigenze degli umili. Fu confratello della Conferenza di San Vincenzo e fu anche eletto consigliere comunale a Milano dal 1895 al 1898.

L'Università Cattolica del Sacro Cuore di padre Agostino Gemelli considerò Contardo Ferrini un suo precursore e un maestro a cui ispirarsi. Sotto questa spinta, in epoche restie alla canonizzazione, nel 1947 fu proclamato beato da papa Pio XII.

Morì a soli 43 anni di tifo nel 1902, mentre era in vacanza a Suna sul Lago Maggiore (oggi frazione di Verbania). Fu sepolto a Suna, poi il suo corpo fu traslato nella Cappella dell'Università Cattolica di Milano: fu riportato a Suna il cuore, dopo la beatificazione.

Tra le sue opere fondamentali, gli studi sulla Parafrasi greca delle Istituzioni di Teofilo.

A lui sono state dedicati vari istituti scolastici, tra i quali la Scuola elementare statale "Contardo Ferrini" a Roma, situata in Via di Villa Chigi, un istituto tecnico di Verbania e, a Pavia, la SMS Contardo Ferrini (nel cui edificio è ospitato l'Istituto Cossa).

OpereModifica

 
Manuale di Pandette, 1904

NoteModifica

  1. ^ Casa di Ugo Foscolo, su visitpavia.com. URL consultato il 1º aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 1º aprile 2019).

BibliografiaModifica

  • La Domenica del Corriere, anno 49 - N.14, 6 aprile 1947
  • "Il Beato Contardo Ferrini - Il rigore della ricerca, il coraggio della fede", Marco Invernizzi, 2002, Ed.Piemme, 157 pp.
  • "La vita del Prof.Contardo Ferrini", Carlo Pellegrini, 1928,SEI,Torino (principale biografia del Beato)
  • "Contardo Ferrini" - Ritratto del Ferrini in antiporta, -  Libreria Editrice Fiorentina -  Firenze -  1931 -  In 8° - pp. 192 -  Camillo Corsanego
  • Pensieri e Preghiere di Contardo Ferrini, Edizioni Radio Spada, Milano, 2014

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN37722283 · ISNI (EN0000 0001 1025 0992 · SBN IT\ICCU\RAVV\059941 · LCCN (ENn89640976 · BNF (FRcb10434037s (data) · WorldCat Identities (ENn89-640976