Contea di Ravensberg

Contea di Ravensberg
Contea di Ravensberg - Stemma
Locator County of Ravensberg (1560).svg
Dati amministrativi
Nome ufficialeGrafschaft Ravensberg
Lingue parlatetedesco
CapitaleBielefeld
Dipendente daSacro Romano Impero
Politica
Forma di governoPrincipato
Nascitaanni 1140 con Ermanno I di Calvelage
CausaCostruzione del castello di Ravensberg ad opera dei Conti di Calvelage
Fine1807 con Federico Guglielmo III di Prussia
CausaEntra a far parte del Regno di Vestfalia con la pace di Tilsit
Territorio e popolazione
Evoluzione storica
Preceduto daContea di Calvelage
Succeduto daRegno di Vestfalia

La contea di Ravensberg (in tedesco Grafschaft Ravensberg) fu uno stato del Sacro Romano Impero, situato nell'attuale Germania (parte della Renania Settentrionale-Vestfalia) ai piedi della Foresta di Teutoburgo.

StoriaModifica

I conti di Calvelage, che si erano attestati a Lohne e a Oldenburg, e, citati per la prima volta nel 1082, si stabilirono a Ravensberg intorno al 1100, come feudatari del duca di Sassonia, e, dal 1140, assunsero anche il titolo di Conti di Ravensberg.

Ravensberg viene menzionata per la prima volta nel XII secolo; la prima sede della contea fu il castello di Ravensberg. I conti fecero in seguito costruire il castello di Sparrenberg a Bielefeld, nel 1240-1250 circa, in cui spostarono la loro residenza. I conti di Ravensberg possedevano inoltre il castello di Limberg, nei pressi di Preußisch Oldendorf.

La contea viene ereditata dal Ducato di Berg nel 1346, che a sua volta divenne parte del Ducato di Jülich-Berg nel 1423, ed infine si fuse con Cleves per formare i Ducati Uniti di Jülich-Kleve-Berg nel 1521.

Dopo la guerra di successione di Jülich, con il trattato di Xanten del 1614, la contea di Ravensberg venne ceduta alla Marca di Brandeburgo, che si trasformò in Regno di Prussia nel 1701. Ravensberg faceva parte della provincia di Minden-Ravensberg, che sarebbe poi stata dissolta durante le guerre napoleoniche.

Oltre Bielefeld, altre comunità facenti parte della Contea di Ravensberg furono Borgholzhausen, Halle, Steinhagen, Versmold, Werther, Isselhorst (attualmente parte di Gütersloh), Enger, Hiddenhausen, Rödinghausen, Spenge, Herford (ad eccezione di Falkendiek), Bünde (escluso Dünne e Spradow), Vlotho (con l'eccezione di Uffeln), Kirchlengern (a Sud del fiume Werre), Preußisch Oldendorf (senza Hedem e Lashorst) e Bad Oeynhausen (a Sud del Werre).

GovernantiModifica

Casa di Calvelage-RavensbergModifica

Casa di JülichModifica

Dal 1348 in unione personale con contea e poi ducato di Berg e dal 1423 con Ducato di Jülich

Casa di La MarckModifica

A partire dal 1521 come parte dei Ducati Uniti di Jülich-Cleves-Berg

Casa di HohenzollernModifica

Dal 1614 Margravi di Brandeburgo e Re di Prussia

Alla Francia per effetto della pace di Tilsit del 1807, incorporato nel Regno di Vestfalia.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND (DE4115705-9