Apri il menu principale

Chiesa di Santa Brigida al Paradiso

Chiesa dei Santi Salvatore e Brigida al Paradiso
Ex-convento del paradiso degli alberti, sala capitolare affrescata 01.jpg
Gli affreschi nella cappella
StatoItalia Italia
RegioneToscana Toscana
LocalitàFlorenceCoA.svgFirenze
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareGesù Salvatore e Brigida di Svezia
Arcidiocesi Firenze
Inizio costruzione1390

Coordinate: 43°45′10.31″N 11°17′11.3″E / 43.752863°N 11.286471°E43.752863; 11.286471

La chiesa dei Santi Salvatore e Brigida al Paradiso e la cappella di Santa Brigida al Paradiso degli Alberti si trovano a Firenze in via del Paradiso.

StoriaModifica

Il complesso prende il nome da un'antica villa con giardino degli Alberti, accanto o dentro alla quale nacque il monastero di monaci e monache dell'ordine di Santa Brigida.

Fondato da Antonio Alberti nel 1390, fu spesso al centro di polemiche a causa della convivenza dei due sessi all'interno dello stesso edificio. Esso divenne, dal 1593, soltanto femminile e le monache furono poi trasferite a Sant'Ambrogio in Firenze a causa delle soppressioni lorenesi del 1776.

 
Il monastero del Paradiso in un vecchio dipinto

In questo monastero nacque nel 1473 Domenica del Paradiso, suora domenicana che nel 1511 a Firenze fondò il Monastero della Crocetta, vicino al Palazzo della Crocetta.

Decaduto l'ordine, anche il monastero e la chiesa passarono in mano a privati. Attualmente rimane parte dell'antica chiesa, un piccolo chiostro ed una sala con resti d'affreschi raffiguranti Storie della Passione, attribuiti ad Ambrogio di Baldese e a Niccolò di Pietro Gerini (inizio Quattrocento).

Nel 1992 l'intero complesso monastico viene restaurato dall'architetto Paolo Antonio Martini

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica