Coordinamento internazionale per il Decennio

Il 10 novembre 1998, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha proclamato il primo decennio del ventunesimo secolo e del terzo millennio, gli anni dal 2001 al 2010 Decennio internazionale di promozione di una cultura della nonviolenza e della pace a profitto dei bambini del mondo.

Dal 2001 sono stati creati in molti paesi dei coordinamenti nazionali di ONG per promuovere questo Decennio. È il caso, per esempio, in Francia, in Austria, nei Paesi Bassi o in Italia. Questi coordinamenti nazionali hanno fondato, in giugno 2003, con un certo numero di organizzazioni internazionali, il Coordinamento internazionale per il Decennio della cultura e della pace e della nonviolenza. E presieduto da Christian Renoux, rappresentante della Coordination française pour la Décennie.

ObiettiviModifica

Il Coordinamento internazionale per il Decennio ha un ruolo di coordinamento dell'azione dei suoi membri nel campo del Decennio dell'ONU per la cultura di pace e di nonviolenza, particolarmente nel campo dell'educazione alla pace e alla nonviolenza.

Sta preparando una campagna internazionale per fare adottare all'UNESCO un dichiarazione internazionale sul diritto dei bambini del mondo a un'educazione senza violenza e a un'educazione alla pace e alla nonviolenza.

Le associazioni membri del Coordinamento internazionaleModifica

Il Coordinamento internazionale per il Decennio è costituito dai coordinamenti nazionali, da associazioni internazionali e da membri osservatori.

Il comitato di patrocinioModifica

Collegamenti esterniModifica