Apri il menu principale

Coppa Sudamericana 2016

Coppa Sudamericana 2016
Competizione Copa Sudamericana
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione XV
Organizzatore CONMEBOL
Date 9 agosto - 24 novembre[1]
Partecipanti 47
Nazioni 10
Formula Eliminazione diretta (A/R)
Risultati
Vincitore Brasile Chapecoense, ad honorem
(1º titolo)
Secondo Colombia Atlético Nacional
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2015 2017 Right arrow.svg

La Coppa Sudamericana 2016 è stata la quindicesima edizione della Coppa Sudamericana organizzata dalla CONMEBOL. La coppa è stata assegnata ad honorem alla formazione brasiliana della Chapecoense, che ha ottenuto così il suo primo titolo nella manifestazione, a seguito della tragedia aerea in cui sono morti 19 suoi giocatori, durante il volo che doveva portare la squadra all'incontro di andata della finale. La Chapeconense ha così partecipato di diritto alla Coppa Libertadores 2017, alla Recopa Sudamericana 2017 e alla Coppa Suruga Bank 2017.

Il vincitore della precedente edizione era il Santa Fe, eliminato dal Cerro Porteño agli ottavi di finale.

PartecipantiModifica

Sono qualificate 47 squadre provenienti dalle 10 confederazioni CONMEBOL:

Accedono ai diversi turni del torneo in base al seguente criterio

  • Detentore del titolo: ottavi di finale
  •   Brasile ed   Argentina: secondo turno
  • Le restanti 8 nazioni: primo turno

Turni preliminariModifica

Primo turnoModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Zona Sud
Fénix   1–2   Cerro Porteño 1–0 0–2
Sportivo Luqueño   1–1 (gfc)   Peñarol 0–0 1–1
Universidad de Concepción   2–3   Bolívar 2–0 0–3
Real Potosí   4–2   Universidad Católica 3–1 1–1
Blooming   1–1 (4–1 dcr)   Plaza Colonia 1–0 0–1
Sol de América   2–2 (5–4 dcr)   Jorge Wilstermann 1–1 1–1
Montevideo Wanderers   0–0 (5–4 dcr)   O'Higgins 0–0 0–0
Palestino   4–0   Libertad 1–0 3–0
Zona Nord
Universitario   1–6   Emelec 0–3 1–3
Aucas   2–2 (gfc)   Real Garcilaso 2–1 0–1
Deportivo Lara   2–5   Junior 1–3 1–2
Deportes Tolima   0–1   Deportivo La Guaira 0–0 0–1
Barcelona   2–2 (0–3 dcr)   Zamora 1–1 1–1
Independiente Medellín   2–1   Universidad Católica 1–1 1–0
Deportivo Anzoátegui   2–2 (gfc)   Sport Huancayo 2–1 0–1
Deportivo Municipal   0–6   Atlético Nacional 0–5 0–1

Secondo turnoModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Santa Cruz   1–0   Sport Recife 0–0 1–0
Deportivo La Guaira   4–2   Emelec 4–2 0–0
Cuiabá   2–3   Chapecoense 1–0 1–3
Bolívar   1–2   Atlético Nacional 1–1 0–1
Estudiantes   1–2   Belgrano 1–0 0–2
Blooming   1–3   Junior 0–2 1–1
Figueirense   5–5 (gfc)   Flamengo 4–2 1–3
Cerro Porteño   7–0   Real Potosí 6–0 1–0
Real Garcilaso   2–3   Palestino 2–2 0–1
Zamora   0–2   Montevideo Wanderers 0–1 0–1
Vitória   2–2 (gfc)   Coritiba 2–1 0–1
Sol de América   2–1   Sport Huancayo 1–0 1–1
Lanús   0–3   Independiente 0–2 0–1
Banfield   3–4   San Lorenzo 2–0 1–4
Independiente Medellín   3–2   Sportivo Luqueño 3–0 0–2

Fase finaleModifica

TabelloneModifica

  Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                                             
   Independiente Medellín (gfc) 2 1 3  
   Santa Cruz 0 3 3  
     Independiente Medellín 0 0 0  
     Cerro Porteño 0 2 2  
   Santa Fe 2 1 3
   Cerro Porteño 0 4 4  
     Cerro Porteño 1 0 1  
     Atlético Nacional (gfc) 1 0 1  
   Coritiba (dcr) 1 2 3 (4)  
   Belgrano 2 1 3 (3)  
     Coritiba 1 1 2
     Atlético Nacional 1 3 4  
   Sol de América 1 0 1
   Atlético Nacional 1 2 3  
     Atlético Nacional nd nd nd
     Chapecoense nd nd nd
   San Lorenzo 2 2 4  
   Deportivo La Guaira 1 0 1  
     San Lorenzo 2 0 2
     Palestino 0 1 1  
   Palestino (gfc) 0 2 2
   Flamengo 1 1 2  
     San Lorenzo 1 0 1
     Chapecoense (gfc) 1 0 1  
   Montevideo Wanderers 0 0 0 (3)  
   Junior (dcr) 0 0 0 (4)  
     Junior 1 0 1
     Chapecoense 0 3 3  
   Independiente 0 0 0 (4)
   Chapecoense (dcr) 0 0 0 (5)  

Ottavi di finaleModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Independiente Medellín   3 – 3 (gfc)   Santa Cruz 2–0 1–3
San Lorenzo   4 – 1   Deportivo La Guaira 2–1 2–0
Independiente   0–0 (4–5 dcr)   Chapecoense 0–0 0–0
Sol de América   1–3   Atlético Nacional 1–1 0–2
Coritiba   3–3 (4–3 dcr)   Belgrano 1–2 2–1
Montevideo Wanderers   0–0 (3–4 dcr)   Junior 0–0 0–0
Palestino   2–2 (gfc)   Flamengo 0–1 2–1
Santa Fe   3–4   Cerro Porteño 2–0 1–4

Quarti di finaleModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Independiente Medellín   0 – 2   Cerro Porteño 0–0 0-2
San Lorenzo   2 – 1   Palestino 2–0 0–1
Junior   1 – 3   Chapecoense 1–0 0–3
Coritiba   2 – 4   Atlético Nacional 1-1 1–3

SemifinaliModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Cerro Porteño   1 – 1 (gfc)   Atlético Nacional 1 – 1 0 – 0
San Lorenzo   1 – 1 (gfc)   Chapecoense 1 – 1 0 – 0

FinaleModifica

Il 28 novembre 2016 la Chapecoense è stata coinvolta in un disastro aereo nei pressi della città colombiana di Medellín. Il quadrimotore su cui viaggiava la squadra, il volo Lamia Airlines 2933, è precipitato, forse per un problema elettrico, mentre si avvicinava all'aeroporto José Maria Cordoba, a 50 km da Medellín. Su 77 persone presenti a bordo, ne sono morte 71: in particolare, sono morti 19 calciatori della Chapecoense e ne sono sopravvissuti soltanto tre: il difensore Neto, il portiere di riserva Jakson Follmann (che ha subito però l'amputazione di una gamba) e il difensore Alan Ruschel.[2]

Dopo l'incidente, la competizione è stata annullata e la CONMEBOL, su proposta dell'Atlético Nacional, ha assegnato la coppa alla Chapecoense.[3]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Atlético Nacional   Assegnata   Chapecoense Annullata Annullata

NoteModifica

  1. ^ Le finali erano previste per il 30 novembre e il 7 dicembre. Il torneo è stato sospeso il 29 novembre dopo la tragedia aerea, mentre il titolo è stato assegnato ad honorem il 5 dicembre.
  2. ^ Tragedia aerea, a bordo i giocatori della Chapecoense: "Le vittime sono 76", in La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 29 novembre 2016.
  3. ^ La Coppa Sudamericana assegnata alla Chapecoense, in La Stampa. URL consultato il 5 dicembre 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio