Coppa del Mondo di salto con gli sci 2020

40° edizione dell'evento
Coppa del Mondo di salto con gli sci 2020 Ski jumping pictogram.svg
Uomini Donne
Vincitori
Generale Austria Stefan Kraft Norvegia Maren Lundby
Torneo dei quattro trampolini Polonia Dawid Kubacki
-
Volo Austria Stefan Kraft
-
Classifica per nazioni Germania Germania Austria Austria
Dati manifestazione
Tappe 19 9
Gare individuali 30 21
Gare a squadre 6 2
Gare cancellate 4 (3 individuali, 1 a squadre) 5 (individuali)
2019 2019 2021 2021

La Coppa del Mondo di salto con gli sci 2020 è stata la quarantunesima edizione della manifestazione organizzata dalla Federazione Internazionale Sci, la nona a prevedere un circuito di gare femminili. La stagione è stata interrotta anticipatamente a causa alla pandemia di COVID-19[1].

La stagione maschile è iniziata il 23 novembre 2019 a Wisła, in Polonia, e si è conclusa il 10 marzo 2020 a Lillehammer, in Norvegia. Sono state disputate 27 delle 30 gare individuali e 5 delle 6 gare a squadre in programma, in 19 differenti località: 26 su trampolino lungo, 4 su trampolino normale, 2 su trampolino per il volo. L'austriaco Stefan Kraft ha vinto sia la Coppa del Mondo generale sia la Coppa del Mondo di volo; il polacco Dawid Kubacki ha vinto il Torneo dei quattro trampolini. Il giapponese Ryōyū Kobayashi era il detentore uscente sia della Coppa generale, sia del Torneo.

La stagione femminile è iniziata il 7 dicembre 2019 a Lillehammer, in Norvegia, e è conclusa 10 marzo 2020 nella medesima località. Sono state disputate 16 delle 21 gare individuali e tutte le 2 gare a squadre in programma, in 8 differenti località: 8 su trampolino lungo, 10 su trampolino normale. La norvegese Maren Lundby, detentrice uscente della Coppa generale, si è nuovamente aggiudicata la Coppa del Mondo generale; non sono state assegnate coppe di specialità.

UominiModifica

RisultatiModifica

Data Località Nazione Trampolino Spec. Primo Secondo Terzo
23 novembre 2019 Wisła   Polonia Malinka HS134 TL LH[2]   Austria
Philipp Aschenwald
Daniel Huber
Jan Hörl
Stefan Kraft
  Norvegia
Daniel-André Tande
Thomas Aasen Markeng
Marius Lindvik
Robert Johansson
  Polonia
Piotr Żyła
Jakub Wolny
Kamil Stoch
Dawid Kubacki
24 novembre 2019 Wisła   Polonia Malinka HS134 LH[2]   Daniel-André Tande   Anže Lanišek   Kamil Stoch
30 novembre 2019 Kuusamo   Finlandia Rukatunturi HS142 LH[2]   Daniel-André Tande   Philipp Aschenwald   Anže Lanišek
7 dicembre 2019 Nižnij Tagil   Russia Aist HS134 LH[2]   Yukiya Satō   Karl Geiger   Philipp Aschenwald
8 dicembre 2019 Nižnij Tagil   Russia Aist HS134 LH[2]   Stefan Kraft   Killian Peier   Ryōyū Kobayashi
14 dicembre 2019 Klingenthal   Germania Vogtland Arena HS140 TL LH[2]   Polonia
Piotr Żyła
Jakub Wolny
Kamil Stoch
Dawid Kubacki
  Austria
Philipp Aschenwald
Gregor Schlierenzauer
Michael Hayböck
Stefan Kraft
  Giappone
Yukiya Satō
Daiki Itō
Junshirō Kobayashi
Ryōyū Kobayashi
15 dicembre 2019 Klingenthal   Germania Vogtland Arena HS140 LH[2]   Ryōyū Kobayashi   Stefan Kraft   Marius Lindvik
21 dicembre 2019 Engelberg   Svizzera Gross-Titlis-Schanze HS140 LH[2]   Kamil Stoch   Stefan Kraft   Karl Geiger
22 dicembre 2019 Engelberg   Svizzera Gross-Titlis-Schanze HS140 LH   Ryōyū Kobayashi   Peter Prevc   Jan Hörl
Torneo dei quattro trampolini
29 dicembre 2019 Oberstdorf   Germania Schattenberg HS137 LH[2]   Ryōyū Kobayashi   Karl Geiger   Dawid Kubacki
1º gennaio 2020 Garmisch-Partenkirchen   Germania Große Olympiaschanze HS142 LH   Marius Lindvik   Karl Geiger   Dawid Kubacki
4 gennaio 2020 Innsbruck   Austria Bergisel HS130 LH   Marius Lindvik   Dawid Kubacki   Daniel-André Tande
6 gennaio 2020 Bischofshofen   Austria Paul Ausserleitner HS142 LH[2]   Dawid Kubacki   Karl Geiger   Marius Lindvik
11 gennaio 2020 Val di Fiemme   Italia Giuseppe Dal Ben HS104 NH[2][3]   Karl Geiger   Stefan Kraft   Dawid Kubacki
12 gennaio 2020 Val di Fiemme   Italia Giuseppe Dal Ben HS104 NH[2][3]   Karl Geiger   Stefan Kraft   Dawid Kubacki
18 gennaio 2020 Titisee-Neustadt   Germania Hochfirst HS142 LH[2]   Dawid Kubacki   Stefan Kraft   Ryōyū Kobayashi
19 gennaio 2020 Titisee-Neustadt   Germania Hochfirst HS142 LH   Dawid Kubacki   Ryōyū Kobayashi   Timi Zajc
25 gennaio 2020 Zakopane   Polonia Wielka Krokiew HS140 TL LH[2]   Germania
Constantin Schmid
Markus Eisenbichler
Stephan Leyhe
Karl Geiger
  Norvegia
Marius Lindvik
Robert Johansson
Daniel-André Tande
Johann André Forfang
  Slovenia
Anže Lanišek
Domen Prevc
Timi Zajc
Peter Prevc
26 gennaio 2020 Zakopane   Polonia Wielka Krokiew HS140 LH[2]   Kamil Stoch   Stefan Kraft   Dawid Kubacki
1º febbraio 2020 Sapporo   Giappone Ōkurayama HS137 LH[2]   Yukiya Satō   Stefan Kraft   Dawid Kubacki
2 febbraio 2020 Sapporo   Giappone Ōkurayama HS137 LH   Stefan Kraft   Stephan Leyhe   Ryōyū Kobayashi
8 febbraio 2020 Willingen   Germania Mühlenkopf HS145 LH[2]   Stephan Leyhe   Marius Lindvik   Kamil Stoch
9 febbraio 2020 Willingen   Germania Mühlenkopf HS145 LH[2]
annullata
15 febbraio 2020 Tauplitz   Austria Kulm HS235 FH   Piotr Żyła   Timi Zajc   Stefan Kraft
16 febbraio 2020 Tauplitz   Austria Kulm HS235 FH   Stefan Kraft   Ryōyū Kobayashi   Timi Zajc
21 febbraio 2020 Râșnov   Romania Valea Cărbunării HS97 NH   Karl Geiger   Stephan Leyhe   Stefan Kraft
22 febbraio 2020 Râșnov   Romania Valea Cărbunării HS97 NH   Stefan Kraft   Karl Geiger   Constantin Schmid
28 febbraio 2020 Lahti   Finlandia Salpausselkä HS130 LH[2][4]   Stefan Kraft   Karl Geiger   Daniel-André Tande
29 febbraio 2020 Lahti   Finlandia Salpausselkä HS130 TL LH[2]   Germania
Constantin Schmid
Pius Paschke
Stephan Leyhe
Karl Geiger
  Slovenia
Cene Prevc
Timi Zajc
Peter Prevc
Anže Lanišek
  Austria
Philipp Aschenwald
Daniel Huber
Michael Hayböck
Stefan Kraft
1º marzo 2020 Lahti   Finlandia Salpausselkä HS130 LH   Karl Geiger   Stefan Kraft   Michael Hayböck
7 marzo 2020 Oslo Holmenkollen   Norvegia Holmenkollen HS134 TL LH[2]   Norvegia
Johann André Forfang
Robert Johansson
Daniel-André Tande
Marius Lindvik
  Germania
Constantin Schmid
Pius Paschke
Stephan Leyhe
Karl Geiger
  Slovenia
Žiga Jelar
Timi Zajc
Anže Lanišek
Peter Prevc
9 marzo 2020 Lillehammer   Norvegia Lysgårdsbakken HS140 LH[2][5]   Peter Prevc   Markus Eisenbichler   Stephan Leyhe
10 marzo 2020 Lillehammer   Norvegia Lysgårdsbakken HS140 LH[2]   Kamil Stoch   Žiga Jelar   Timi Zajc
12 marzo 2020 Trondheim   Norvegia Granåsen HS138 LH[2]
annullata
14 marzo 2020 Vikersund   Norvegia Vikersundbakken HS240 TL FH[2]
annullata
15 marzo 2020 Vikersund   Norvegia Vikersundbakken HS240 FH
annullata

Legenda:
NH = trampolino normale
LH = trampolino lungo
FH = volo con gli sci
TL = gara a squadre

ClassificheModifica

GeneraleModifica

Torneo dei quattro trampoliniModifica

Pos. Nome Nazione Punti
1 Dawid Kubacki   Polonia 1131,6
2 Marius Lindvik   Norvegia 1111,0
3 Karl Geiger   Germania 1108,4
4 Ryōyū Kobayashi   Giappone 1096,0
5 Stefan Kraft   Austria 1086,0

VoloModifica

Pos. Nome Nazione Punti
1 Stefan Kraft   Austria 160
2 Timi Zajc   Slovenia 140
3 Piotr Żyła   Polonia 129
4 Ryōyū Kobayashi   Giappone 109
5 Karl Geiger   Germania 90

NazioniModifica

Pos. Nazione Punti
1   Germania 5194
2   Austria 5041
3   Norvegia 4622
4   Polonia 4272
5   Slovenia 4085
6   Giappone 3479
7   Svizzera 801
8   Rep. Ceca 335
9   Russia 248
10   Finlandia 243

DonneModifica

RisultatiModifica

Data Località Nazione Trampolino Spec. Prima Seconda Terza
7 dicembre 2019 Lillehammer   Norvegia Lysgårdsbakken HS98 NH   Maren Lundby   Eva Pinkelnig   Chiara Hölzl
8 dicembre 2019 Lillehammer   Norvegia Lysgårdsbakken HS140 LH   Maren Lundby   Chiara Hölzl   Sara Takanashi
14 dicembre 2019 Klingenthal   Germania Vogtland Arena HS140 LH   Chiara Hölzl   Ema Klinec   Katharina Althaus
11 gennaio 2020 Sapporo   Giappone Ōkurayama HS137 LH[2]   Marita Kramer   Maren Lundby   Eva Pinkelnig
12 gennaio 2020 Sapporo   Giappone Ōkurayama HS137 LH   Eva Pinkelnig   Maren Lundby   Daniela Iraschko
17 gennaio 2020 Zaō   Giappone Yamagata HS102 NH[2]   Eva Pinkelnig   Sara Takanashi   Chiara Hölzl
18 gennaio 2020 Zaō   Giappone Yamagata HS102 TL NH[2]   Austria
Daniela Iraschko
Marita Kramer
Chiara Hölzl
Eva Pinkelnig
  Giappone
Yūki Itō
Nozomi Maruyama
Sara Takanashi
Yūka Setō
  Norvegia
Anna Odine Strøm
Ingebjørg Saglien Bråten
Silje Opseth
Maren Lundby
19 gennaio 2020 Zaō   Giappone Yamagata HS102 NH[2]   Eva Pinkelnig   Chiara Hölzl   Maren Lundby
25 gennaio 2020 Râșnov   Romania Valea Cărbunării HS97 NH   Chiara Hölzl   Katharina Althaus   Eva Pinkelnig
26 gennaio 2020 Râșnov   Romania Valea Cărbunării HS97 NH   Maren Lundby   Eva Pinkelnig   Chiara Hölzl
1º febbraio 2020 Oberstdorf   Germania Schattenberg HS137 LH   Chiara Hölzl   Maren Lundby   Daniela Iraschko
2 febbraio 2020 Oberstdorf   Germania Schattenberg HS137 LH   Chiara Hölzl   Maren Lundby   Marita Kramer
8 febbraio 2020 Hinzenbach   Austria Aigner HS90 NH   Chiara Hölzl   Maren Lundby   Eva Pinkelnig
9 febbraio 2020 Hinzenbach   Austria Aigner HS90 NH   Chiara Hölzl   Eva Pinkelnig   Lara Malsiner
22 febbraio 2020 Ljubno   Slovenia Logarska dolina HS94 TL NH   Austria
Daniela Iraschko
Marita Kramer
Eva Pinkelnig
Chiara Hölzl
  Slovenia
Nika Križnar
Špela Rogelj
Katra Komar
Ema Klinec
  Norvegia
Anna Odine Strøm
Thea Minyan Bjørseth
Silje Opseth
Maren Lundby
23 febbraio 2020 Ljubno   Slovenia Logarska dolina HS94 NH   Maren Lundby   Eva Pinkelnig   Nika Križnar
9 marzo 2020 Lillehammer   Norvegia Lysgårdsbakken HS140 LH[2][5]   Sara Takanashi   Maren Lundby   Silje Opseth
10 marzo 2020 Lillehammer   Norvegia Lysgårdsbakken HS140 LH[2]   Maren Lundby   Silje Opseth   Chiara Hölzl
12 marzo 2020 Trondheim   Norvegia Granåsen HS138 LH
annullata
14 marzo 2020 Nižnij Tagil   Russia Aist HS97 NH
annullata
15 marzo 2020 Nižnij Tagil   Russia Aist HS97 NH
annullata
21 marzo 2020 Čajkovskij   Russia Snežinka HS102 NH
annullata
22 marzo 2020 Čajkovskij   Russia Snežinka HS140 LH
annullata

Legenda:
NH = trampolino normale
LH = trampolino lungo
TL = gara a squadre

ClassificheModifica

GeneraleModifica

NazioniModifica

Pos. Nazione Punti
1   Austria 4457
2   Norvegia 2537
3   Giappone 2086
4   Germania 1889
5   Slovenia 1862
6   Russia 1091
7   Italia 596
8   Francia 183
9   Polonia 143
10   Rep. Ceca 107

NoteModifica

  1. ^ (EN) FIS Ski Jumping World Cups in Norway and Russia cancelled, su fis-ski.com, Federazione Internazionale Sci, 12 marzo 2020. URL consultato il 12 marzo 2020.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae Gara in notturna.
  3. ^ a b Gara originariamente in programma su trampolino lungo.
  4. ^ Gara originariamente in programma il 1º dicembre a Kuusamo, in Finlandia.
  5. ^ a b Gara originariamente in programma l'8 marzo a Oslo Holmenkollen, in Norvegia.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport invernali