Coppa del Mondo di slittino su pista naturale 2021

Coppa del Mondo di
slittino su pista naturale 2021
Luge pictogram.svg
Vincitori
Singolo uomini Austria Michael Scheikl
Singolo donne Italia Evelin Lanthaler
Doppio Italia Patrick Pigneter
Italia Florian Clara
Coppa delle nazioni Italia Italia
Dati manifestazione
Tappe 3
Gare individuali 6 maschili
6 femminili
6 doppio
Gare a squadre 2 staffette donna/uomo
2020 2020 2022 2022

La Coppa del Mondo di slittino su pista naturale 2021, ventinovesima edizione della manifestazione organizzata dalla Federazione Internazionale Slittino, ebbe inizio il 16 dicembre 2020 a Winterleiten.

L'italiana Evelin Lanthaler ha conquistato la sua quinta sfera di cristallo, nonché quarta consecutiva, dominando ognuna delle sei gare in programma. Si è classificata al secondo posto la sua rivale di sempre Greta Pinggera mentre sul terzo gradino del podio è salita l'austriaca Tina Unterberger. L'Italia ho dominato l'intera stagione collezionando 14 podi in sei gare.

Per quanto riguarda il singolo maschile il trofeo è andato all'austriaco Michael Scheikl che, a quasi 32 anni, si è aggiudicato per la prima volta questo prestigioso titolo. Grazie a cinque podi consecutivi ed alle due vittorie nelle prime due gare, ha preceduto in classifica generale gli italiani Alex Gruber e Patrick Pigneter mai in grado di vincere una gara in questa stagione. L'Italia quindi non porta a casa ori maschili per la prima volta dal 2003. L'austriaco Thomas Kammerlander ha vinto tutte e quattro le gare da lui disputate ed ha chiuso al quarto posto in classifica.

L'Italia si è aggiudicata la Coppa delle nazioni per il quindicesimo anno consecutivo e per la ventunesima volta nella sua storia. Ha vinto entrambe le gare a squadre ed ha totalizzato più punti di ogni altra nazionale in tutte le sei gare disputatesi. Gli atleti italiani hanno vinto 12 delle 20 gare in programma.

CalendarioModifica

Si disputarono sei gare nel singolo uomini, nel singolo donne e nel doppio, in tre differenti località. Inoltre si tennero due staffette a squadre, la prima a Winterleiten e la seconda a Moso in Passiria.

Tappa Località Data Singolo Doppio Staffetta a squadre
Donne Uomini
1   Winterleiten 17 dicembre 2020
  Winterleiten 18–19 dicembre 2020
2   Moso in Passiria 15 gennaio 2021
  Moso in Passiria 16–17 gennaio 2021
3   Lasa 9 febbraio 2021
  Lasa 10 febbraio 2021
M   Umhausen 12–14 febbraio 2021 XXIII Campionati mondiali

RisultatiModifica

Singolo donneModifica

Nella gara inaugurale, il 17 dicembre, l'Italia fa segnare la sua decima tripletta nella storia della Coppa del Mondo femminile. In questa occasione la giovane Daniela Mittermair conquista il suo primo podio in carriera[1].

Il 18 dicembre l'italiana si ripete infliggendo un distacco di quasi 2" alla connazionale Greta Pinggera ed allunga ulteriormente in classifica generale. Al terzo posto si piazza invece l'austriaca Michelle Diepold che mancava dal podio da sette gare[2].

Il 15 gennaio 2021 a Moso in Passiria l'Italia conquista la quarta doppietta consecutiva e la seconda tripletta stagionale. Durante la prima manche le due azzurre Lanthaler e Pinggera fanno segnare lo stesso tempo ma nella seconda discesa la detentrice del trofeo ha di nuovo la meglio sulla connazionale per la quarta gara consecutiva[3].

Il giorno seguente Evelin Lanthaler vince nuovamente davanti a Greta Pinggera raggiungendo così quota 30 nel computo delle vittorie individuali di Coppa del Mondo[4].

Il 9 febbraio si disputa la prima gara a Lasa su una singola manche. Vince ancora Evelin Lanthaler che fa segnare l'ottava vittoria consecutiva. L'idolo di casa Greta Pinggera chiude a 36 centesimi dalla vincitrice dopo aver fatto segnare il primo miglior intermedio. Primo podio stagionale invece per Tina Unterberger[5].

Il giorno seguente è l'austriaca Tina Unterberger che si impone nella prima manche tallonata a breve distanza dalle due italiane Lanthaler e Pinggera. Nella discesa conclusiva è ancora la pluricampionessa mondiale italiana a chiudere davanti a tutte le altre conquistando la sesta vittoria stagionale in altrettante gare. Le sue immediate inseguitrici chiudono rispettivamente a tre e cinque decimi di ritardo. Per Greta Pinggera è il sesto podio in sei gare stagionali e l'undicesimo consecutivo[6].

Evelin Lanthaler può così aggiudicarsi la sua quinta Coppa del Mondo. Di queste, le ultime quattro le ha vinte consecutivamente. Per il quarto anno consecutivo Greta Pinggera deve invece accontentarsi del secondo posto in classifica. Dopo la stagione 2019, è la seconda volta che Evelin Lanthaler si aggiudica tutte le gare in programma.

Data Località Nazione Prima Seconda Terza
17 dicembre 2020 Winterleiten   Austria Evelin Lanthaler
  Italia
Greta Pinggera
  Italia
Daniela Mittermair
  Italia
18 dicembre 2020 Winterleiten   Austria Evelin Lanthaler
  Italia
Greta Pinggera
  Italia
Michelle Diepold
  Austria
15 gennaio 2021 Moso in Passiria   Italia Evelin Lanthaler
  Italia
Greta Pinggera
  Italia
Daniela Mittermair
  Italia
16 gennaio 2021 Moso in Passiria   Italia Evelin Lanthaler
  Italia
Greta Pinggera
  Italia
Ekaterina Lavrent'eva
  Russia
9 febbraio 2021 Lasa   Italia Evelin Lanthaler
  Italia
Greta Pinggera
  Italia
Tina Unterberger
  Austria
10 febbraio 2021 Lasa   Italia Evelin Lanthaler
  Italia
Tina Unterberger
  Austria
Greta Pinggera
  Italia

Singolo uominiModifica

Il 17 dicembre a Winterleiten la stagione inizia con il dominio dell'austriaco Michael Scheikl che si impone con 1"32 sul connazionale Christian Schopf in assenza del quattro volte vincitore della Coppa del Mondo Thomas Kammerlander che è risultato positivo al test per il Covid-19 prima di andare nella località di gara[1].

L'idolo di casa si ripete anche il giorno seguente ed incamera il massimo punteggio disponibile nella prima tappa di Coppa del Mondo precedendo di più di un secondo l'italiano Patrick Pigneter. Sale sul podio in questa seconda gara stagionale il campione del mondo in carica Alex Gruber[2].

Il 15 gennaio a Moso in Passiria viene registrato il primo ex-aequo degli ultimi 8 anni in campo maschile. Patrick Pigneter agguanta il 14º podio consecutivo ed accorcia le distanze in classifica generale su Michael Scheikl. Thomas Kammerlander torna alle competizioni ed acciuffa immediatamente il suo 17° successo in carriera.[3].

Il 17 gennaio Thomas Kammerlander vince nuovamente a Moso in Passiria allungando a quota 7 la striscia di vittorie austriache consecutive in Coppa del Mondo. Il record assoluto è detenuto dal 2012 dalla nazionale italiana che fece registrare ben 17 vittorie consecutive. Patrick Pigneter nell'occasione eguaglia il suo record di 15 podi in Coppa del Mondo consecutivi, che risaliva a 10 anni prima[4].

Il 9 febbraio, nella prima gara di Lasa, è di nuovo Thomas Kammerlander che fa segnare il miglior tempo, nonostante la gara si disputi sulla singola manche. In un finale elettrizzante si classificano in soli sette centesimi i primi quattro atleti. Per l'austriaco è la ventesima vittoria in carriera, secondo atleta nella graduatoria di tutti i tempi, al pari con Anton Blasbichler[5].

Il giorno successivo si disputa una gara altrettanto emozionante e combattuta dove il giovane Mathias Troger chiude per la prima volta in carriera sul podio di Coppa del Mondo dopo essere stato virtualmente primo sino all'ultimo intermedio. Thomas Kammerlander con un finale al fulmicotone recupera tutto lo svantaggio accumulato e vince la sua quarta gara stagionale consecutiva. Alex Gruber nonostante il miglior tempo di seconda manche si deve accontentare ancora del secondo piazzamento. In meno di tre decimi di secondo si classificano i primi cinque atleti[6].

Michael Scheikl nonostante non sia salito sul podio nell'ultima gara, mantiene un vantaggio sufficiente in classifica generale grazie ai cinque podi consecutivi e può così conquistare la sua prima Coppa del Mondo a quasi 32 anni. Al secondo e terzo posto si piazzano i due italiani Alex Gruber e Patrick Pigneter a pari punti[6].

Per la prima volta dal 2003 l'Italia non si impone in nessuna delle gare stagionali nel singolo uomini. Quello era l'unico precedente in 28 edizioni di Coppa del Mondo.

Data Località Nazione Primo Secondo Terzo
17 dicembre 2020 Winterleiten   Austria Michael Scheikl
  Austria
Christian Schopf
  Austria
Patrick Pigneter
  Italia
19 dicembre 2020 Winterleiten   Austria Michael Scheikl
  Austria
Patrick Pigneter
  Italia
Alex Gruber
  Italia
15 gennaio 2021 Moso in Passiria   Italia Thomas Kammerlander
  Austria
Patrick Pigneter
  Italia
Alex Gruber   Italia
Michael Scheikl   Austria
17 gennaio 2021 Moso in Passiria   Italia Thomas Kammerlander
  Austria
Michael Scheikl
  Austria
Patrick Pigneter
  Italia
9 febbraio 2021 Lasa   Italia Thomas Kammerlander
  Austria
Alex Gruber   Italia
Michael Scheikl   Austria
10 febbraio 2021 Lasa   Italia Thomas Kammerlander
  Austria
Alex Gruber
  Italia
Mathias Troger
  Italia

DoppioModifica

A Lasa il duo italiano Pigneter/Clara vince per la quarta volta in stagione precedendo di otto e dieci centesimi gli immediati inseguitori. Si tratta della loro 60a vittoria in Coppa del Mondo della loro carriera. In questa occasione si garantiscono anche il dodicesimo trofeo della loro carriera[5].

Il 10 febbraio a Lasa la coppia russa formata da Pavel Poršnev e Ivan Lazarev vince l'ultima gara in programma. Pavel Poršnev fa segnare il record come vincitore più anziano in Coppa del Mondo nella specialità del doppio all'età di 37 anni 6 mesi 7 giorni[6].

Data Località Nazione Primi Secondi Terzi
17 dicembre 2020 Winterleiten   Austria Patrick Pigneter
Florian Clara
  Italia
Patrick Lambacher
Matthias Lambacher
  Italia
Christoph Regensburger
Dominik Holzknecht
  Austria
18 dicembre 2020 Winterleiten   Austria Patrick Pigneter
Florian Clara
  Italia
Christoph Regensburger
Dominik Holzknecht
  Austria
Patrick Lambacher
Matthias Lambacher
  Italia
15 gennaio 2021 Moso in Passiria   Italia Patrick Pigneter
Florian Clara
  Italia
Patrick Lambacher
Matthias Lambacher
  Italia
Pavel Poršnev
Ivan Lazarev
  Russia
16 gennaio 2021 Moso in Passiria   Italia Fabian Achenrainer
Simon Achenrainer
  Austria
Patrick Pigneter
Florian Clara
  Italia
Pavel Poršnev
Ivan Lazarev
  Russia
9 febbraio 2021 Lasa   Italia Patrick Pigneter
Florian Clara
  Italia
Patrick Lambacher
Matthias Lambacher
  Italia
Aleksandr Egorov
Pëtr Popov
  Russia
10 febbraio 2021 Lasa   Italia Pavel Poršnev
Ivan Lazarev
  Russia
Fabian Achenrainer
Simon Achenrainer
  Austria
Patrick Pigneter
Florian Clara
  Italia

Staffetta a squadreModifica

Data Località Nazione Prima Seconda Terza
19 dicembre 2020 Winterleiten   Austria   Italia
Evelin Lanthaler
Patrick Pigneter
  Austria
Michelle Diepold
Michael Scheikl
  Germania
Sarah Schiller
Oliver Schiller
17 gennaio 2021 Moso in Passiria   Italia   Italia
Evelin Lanthaler
Patrick Pigneter
  Austria
Tina Unterberger
Thomas Kammerlander
  Russia
Ekaterina Lavrent'eva
Grigori Bukin

Classifiche generaliModifica

Il sistema di punteggio è rimasto invariato rispetto alla precedente stagione:

Piazzamento 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40+
Punti 100 85 70 60 55 50 46 42 39 36 34 32 30 28 26 25 24 23 22 21 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1

Nel singolo maschile vige la regola di massimo sei atleti per nazione partecipanti alla prima manche di ogni gara. Solamente i quattro migliori atleti di ogni nazione si qualificano alla seconda manche. Il regolamento prevede comunque l'assegnazione di 14 punti al miglior non qualificato, 13 punti al secondo migliore e così via per tutti gli altri che non hanno il diritto di competere alla seconda discesa.

Nel doppio si qualificano alla seconda manche solo i primi tre equipaggi di ogni nazione. I non qualificati ricevono, a scalare, da 24 punti in poi.

Singolo donneModifica

Pos. Nome Nazione  
WIN-1
 
WIN-2
 
PAS-1
 
PAS-2
 
LAS-1
 
LAS-2
Punti
1 Evelin Lanthaler   Italia 1 1 1 1 1 1 600
2 Greta Pinggera   Italia 2 2 2 2 2 3 495
3 Tina Unterberger   Austria 5 5 5 5 3 2 375
4 Daniela Mittermair   Italia 3 4 3 4 6 7 356
5 Michelle Diepold   Austria 4 3 6 6 6 5 335
6 Nadine Staffler   Italia 9 9 7 8 4 4 286
7 Sara Bachmann   Germania 6 7 8 7 9 9 262
8 Lisa Walch   Germania 7 8 9 9 10 8 244
9 Ekaterina Lavrent'eva   Russia - - 4 3 8 6 222
10 Sarah Schiller   Germania 8 6 13 12 13 14 212
11 Riccarda Ruetz   Austria 11 - 10 10 5 10 197
12 Julia Plowy   Polonia 12 11 15 14 18 13 173
13 Klaudia Natalia Promny   Polonia 13 12 17 16 19 19 155
14 Patricija Urbanc   Croazia 16 15 19 18 20 21 137
15 Michaela Niemetz   Germania 10 10 - - 15 11 132
16 Paulina Lipinska   Polonia 18 16 20 19 25 24 124
17 Daria Maleeva   Russia - - 12 11 14 15 120
18 Vanessa Markt   Austria - - 11 13 16 16 114
19 Aleksandra Suvorova   Russia - - 16 15 12 17 107
20 Viktoriia Antoniuk   Ucraina 14 13 - - 22 20 98
21 Anastasiya Slyusar   Ucraina - - 14 DNS 11 12 94
21 Charlotte Marie Roche   Francia - - 18 17 17 18 94
23 Nusa Subic   Slovenia 17 17 - - 24 22 84
24 Nina Stanic   Serbia 19 18 - - 23 23 81
25 Nika Nemec   Slovenia 15 14 - - 21 DNS 74
25 Jana Milenovic   Serbia 20 19 - - 26 25 74
27 Giovana Gomes Da Rocha   Brasile - - 21 DNS - - 20

Singolo uominiModifica

Pos. Nome Nazione  
WIN-1
 
WIN-2
 
PAS-1
 
PAS-2
 
LAS-1
 
LAS-2
Punti
1 Michael Scheikl   Austria 1 1 3 2 2 6 490
2 Alex Gruber   Italia 4 3 3 4 2 2 430
3 Patrick Pigneter   Italia 3 2 2 3 4 4 430
4 Thomas Kammerlander   Austria - - 1 1 1 1 400
5 Stefan Federer   Italia 6 5 5 7 6 5 311
6 Christian Schopf   Austria 2 4 6 8 11 13 (NQ) 284
7 Fabian Achenrainer   Austria 7 7 7 10 8 7 262
8 Florian Clara   Italia 5 6 9 9 - 12 (NQ) 211
9 Grigory Bukin   Russia - - 10 5 6 7 187
10 Myroslav Lenko   Ucraina 14 11 13 13 13 13 182
11 Aleksandr Egorov   Russia - - 8 6 10 9 167
12 Jerome Almer   Svizzera 13 10 14 14 19 19 166
12 Mathias Troger   Italia - 7 (NQ) 11 (NQ) 13 (NQ) 5 3 166
14 Ivan Lenko   Ucraina 12 15 15 15 18 18 156
15 Stanislav Kovšik   Russia - - 12 11 9 10 141
16 Blaz Mekina   Slovenia 9 12 - - 15 14 125
17 Bine Mekina   Slovenia 11 14 - - 14 14 118
18 Szymon Jan Majdak   Polonia 16 17 18 DNF 23 23 108
19 Aleksej Martjanov   Russia - - 16 (NQ) 12 12 12 107
20 Matevz Vertelj   Slovenia 17 16 - - 20 16 95
20 David Rydl   Rep. Ceca 18 18 16 17 - - 95
22 Leonardo de Oliveira Silva   Brasile - - 19 18 17 17 93
23 Simon Dietz   Germania - - 17 16 21 20 90
24 Oliver Schiller   Germania 8 8 - - - - 84
25 Julio Dante de Moraes   Brasile - - 20 19 24 25 76
26 Florian Markt   Austria - - 14 (NQ) 8 (NQ) - 11 74
27 Jurij Talich   Russia - - 11 16 (NQ) - 16 (NQ) 66
27 Simon Achenrainer   Austria 10 16 (NQ) 18 (NQ) 18 (NQ) - - 66
29 Tomas Hasek   Rep. Ceca 15 13 DNF DNS - - 56
30 Maximilian Pichler   Austria 14 (NQ) 9 - - - - 51
31 Mikic Lazar   Serbia - - 21 DNS 26 26 50
32 Vid Kralj   Slovenia - - - - 16 21 45
33 Sylwester Rom Jadwiszczok   Polonia 19 19 - - - - 44
34 Kacper Adamski   Polonia 20 20 - - - - 42
35 Alekssandr Zyrianov   Russia - - 17 (NQ) 17 (NQ) - 18 (NQ) 40
36 Patrick Lambacher   Italia - - 15 (NQ) 13 (NQ) - 15 (NQ) 37
37 Luka Novakovic   Serbia - - - - 22 24 36
38 Nikola Ignjatov   Serbia - - - - 25 22 35
39 Matthias Lambacher   Italia 7 (NQ) 9 (NQ) - - - - 27
40 Miguel Brugger   Austria - - - - - 17 (NQ) 19
41 Daniel Gruber   Italia 10 (NQ) - - - - - 13
42 Maximilian Gräber   Italia - - - - - - 12[7]

DoppioModifica

Pos. Nome Nazione  
WIN-1
 
WIN-2
 
PAS-1
 
PAS-2
 
LAS-1
 
LAS-2
Punti
1 Patrick Pigneter
Florian Clara
  Italia 1 1 1 2 1 3 555
2 Patrick Lambacher
Matthias Lambacher
  Italia 2 3 2 4 2 7 431
3 Fabian Achenrainer
Simon Achenrainer
  Austria 4 4 4 1 5 2 420
4 Christoph Regensburger
Dominik Holzknecht
  Austria 3 2 5 5 6 4 375
5 Pavel Poršnev
Ivan Lazarev
  Russia - - 3 3 4 1 300
6 Myroslav Lenko
Ivan Lenko
  Ucraina 5 6 8 8 10 9 264
7 Stanislav Kovšik
Ilia Tarasov
  Russia - - 6 6 7 6 196
8 Bine Mekina
Blaz Mekina
  Slovenia 6 5 - - 9 10 180
9 Tomas Hasek
David Rydl
  Rep. Ceca 8 7 9 9 - - 166
10 Szymon Jan Majdak
Sylwester Romas Jadwiszczok
  Polonia 7 8 - - 11 11 156
11 Aleksei Martianov
Ivan Rodin
  Russia - - 7 7 - - 140
12 Aleksandr Egorov
Pëtr Popov
  Russia - - - - - 5 125
13 Maximilian Pichler
Dominik Peter Maier
  Austria - - - - 8 8 84
14 Kirill Kravchuk
Nikolai Shulgin
  Russia - - 9 (NQ) 8 (NQ) - - 48

Coppa delle nazioniModifica

Pos. Nazione  
WIN-1
 
WIN-2
 
PAS-1
 
PAS-2
 
LAS-1
 
LAS-2
Punti
1   Italia 741 741 761 673 744 688 4 560
2   Austria 558 527 578 612 630 641 3 716
3   Russia - - 472 512 480 502 2 036
4   Germania 216 216 135 142 151 164 1 149
6   Ucraina 143 140 126 98 142 145 909
5   Polonia 153 158 94 75 113 121 862
7   Slovenia 197 192 - - 176 156 771
8   Rep. Ceca 91 99 64 63 - - 317
10   Serbia 43 45 20 - 83 85 276
10   Brasile - - 63 45 41 40 189
9   Svizzera 30 36 28 28 22 22 166
12   Croazia 25 26 22 23 21 20 137
13   Francia - - 23 24 24 23 94

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) THE FAVORITES ARE WINNING IN WINTERLEITEN, www.fil-luge.org, 17 dicembre 2020. URL consultato il 10 febbraio 2021.
  2. ^ a b (EN) SECOND VICTORY FOR EVELIN LANTHALER IN WINTERLEITEN, www.fil-luge.org, 18 dicembre 2020. URL consultato il 10 febbraio 2021.
  3. ^ a b (EN) COMEBACK VICTORY FOR THOMAS KAMMERLANDER IN PASSEIER, www.fil-luge.org, 15 gennaio 2021. URL consultato il 10 febbraio 2021.
  4. ^ a b (EN) EVELIN LANTHALER CELEBRATES HER 30TH WORLD CUP VICTORY, www.fil-luge.org, 16 gennaio 2021. URL consultato il 10 febbraio 2021.
  5. ^ a b c (EN) PIGNETER/CLARA TOOK THEIR 12TH OVERALL VICTORY IN LAAS, www.fil-luge.org, 9 febbraio 2021. URL consultato il 10 febbraio 2021.
  6. ^ a b c d (EN) MICHAEL SCHEIKL WINS THE OVERALL WORLD CUP FOR THE FIRST TIME, www.fil-luge.org, 10 febbraio 2021. URL consultato il 10 febbraio 2021.
  7. ^ In LASA-1 ha preso punti per aver partecipato alle discese di prova ma non è stato schierato in gara.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport invernali