Corno Rosso

montagna delle Alpi Pennine

Il Corno Rosso (in Greschòneytitsch, Ròthòre[1] - 3.023 m s.l.m.) è una montagna delle Alpi Pennine.

Corno Rosso
Ròthòre
Corno Rosso.png
StatoItalia Italia
Regione  Valle d'Aosta ,   Piemonte
Provincia  Valle d'Aosta
  Vercelli
Altezza3 023 m s.l.m.
Prominenza142 m
CatenaAlpi
Coordinate45°52′01.94″N 7°52′08.05″E / 45.867206°N 7.868903°E45.867206; 7.868903
Altri nomi e significatiRothòre [1]
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Corno Rosso Ròthòre
Corno Rosso
Ròthòre
Mappa di localizzazione: Alpi
Corno Rosso
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Nord-occidentali
SezioneAlpi Pennine
SottosezioneAlpi del Monte Rosa
SupergruppoContrafforti valsesiani del Monte Rosa
GruppoCostiera del Corno Bianco
CodiceI/B-9.III-C.6

CaratteristicheModifica

 
Vista dalla Valle del Lys.

La montagna si trova in territorio italiano lungo lo spartiacque che scendendo dalla Ludwigshöhe divide l'alta valle del Lys dall'alta Valsesia. Il Col d'Olen lo separa a nord dal Corno del Camoscio, mentre a sud il crinale prosegue con il Passo Zube, che divide il Corno Rosso dalla Punta Straling (3.155 m).[2] Amministrativamente la montagna è divisa tra il comune valdostano di Gressoney-La-Trinité[1] e quello piemontese di Alagna Valsesia. La sua prominenza topografica è di 143 metri.[3]

GeologiaModifica

 
Il versante valsesiano

La zona del Corno Rosso è da tempo nota ai geologi perché conserva tracce dell'inversione del campo magnetico terrestre, con la direzione della magnetizzazione delle rocce in posto che varia 180° rispetto a quella del campo magnetico terrestre attuale. Tra le rocce che costituiscono la montagna si segnalano le serpentiniti. [4]

Salita alla vettaModifica

 
La vetta della montagna

Il Corno Rosso può essere raggiunto da Òrsio, frazione di Gressoney-La-Trinité[5] oppure, con minore dislivello, partendo dalla stazione intermedia del Gabiet della telecabina che raggiunge il Passo dei Salati dalla Valle del Lys. La cima della montagna può essere raggiunta seguendo una traccia di sentiero segnata con ometti che si diparte dal sentiero che transita per il Passo Zube, accessibile per sentiero anche dalla Valsesia. Per toccare il punto culminante vero e proprio, collocato al di sopra di un rilievo roccioso tabulare, occorre superare un facile passaggio di arrampicata.[5]. La salita dal Col d'Olen è di tipo alpinistico e richiede il superamento di passaggi di arrampicata di I e II grado.[6]

Punti di appoggioModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Navigatore Cartografico SCT (3.14.0), su geonavsct.partout.it, Regione Autonoma Valle d'Aosta. URL consultato l'11 settembre 2021.
  2. ^ IGM, Tavoletta IGM 1:25.000.
  3. ^ (EN) Corno Rosso - also known as Rothhorn, su peakery.com, Peakery. URL consultato il 25 settembre 2021.
  4. ^ AA.VV., Atti della Reale Accademia dei Lincei. Rendiconti, Reale Accademia dei Lincei, 1891, p. 103, ISBN non esistente. URL consultato l'11 settembre 2021.
  5. ^ a b francoa, Rothore o Corno Rosso da Orsia, su gulliver.it, 6 settembre 2020. URL consultato il 15 settembre 2021.
  6. ^ (DE) Michael Waeber e Marianne Bauer, Walliser Alpen, Rother, 2003, ISBN 9783763324163. URL consultato il 12 settembre 2021.

CartografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica