Apri il menu principale

Corrado Benedetti

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Corrado Benedetti
Corrado Benedetti.jpg
Corrado Benedetti con la maglia del Bologna (1980)
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1991 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-1976 Cesena
Squadre di club1
1976-1980 Cesena 112 (4)
1980-1982 Bologna 55 (3)
1982-1983 Cesena 27 (0)
1983-1986 Perugia 96 (2)
1986-1987 Catania 29 (0)
1987-1989 Trento 64 (3)
1989-1990 Livorno 31 (1)[1]
1990-1991 Forlì 28 (2)
Nazionale
1977 Italia Italia U-21 1 (0)
Carriera da allenatore
1993-1995 Cesena Giovanili
1995-1997 Cesena Primavera
1997 Cesena [2]
1997-1998 Cesena
1999-2001 Castel di Sangro
2001-2002 Pisa
2003-2005 Benevento
2005-2006 Grosseto
2006 Perugia
2008 Pistoiese
2013 Cesena Allievi reg.
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 febbraio 2009

Corrado Benedetti (Cesena, 20 gennaio 1957Savignano sul Rubicone, 15 febbraio 2014) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano.

Indice

CarrieraModifica

CalciatoreModifica

Difensore roccioso, essenzialmente portato all'interdizione e poco propenso alla fase offensiva, cresciuto nel Cesena, dopo la trafila nelle formazioni giovanili arriva a giocare in prima squadra e debutta in Serie A il 9 gennaio 1977 totalizzando nella sua prima stagione, che coincide con la retrocessione dei romagnoli, un totale di 15 presenze. Nello stesso anno calcistico riceve una convocazione in Nazionale under 21. Rimarrà l'unica esperienza in azzurro della sua carriera.

Rimane con i bianconeri per altre due stagioni in Serie B sino al 1980, quando passa al Bologna in A. Dopo due stagioni in rossoblu, a seguito della retrocessione della stagione 1981-82 torna al Cesena dove però non riesce ad evitare una nuova retrocessione in B, la sua terza personale.

Per la stagione 1983/84 è acquistato dal Perugia, squadra nella quale rimane per 3 stagioni in B, sino al 1986, anno della retrocessione degli umbri. Disputa la sua ultima stagione di B al Catania nell'annata 1986-87, conclusasi anch'essa con la retrocessione dei siciliani, per poi concludere la carriera in Serie C.

In carriera ha totalizzato complessivamente 97 presenze e 3 reti in Serie A e 222 presenze e 6 reti in Serie B, nonché una presenza nella nazionale Under 21, in occasione dell'incontro vinto per 4-1 contro i pari età della Norvegia disputato a Brescia il 9 marzo 1977.

AllenatoreModifica

Terminata la carriera agonistica, Benedetti torna a Cesena ed inizia ad allenare i Giovanissimi, quindi la Berretti (con cui vince il titolo nazionale) e la Primavera[3]. Nel 1996 passa ad allenare la prima squadra, ed alla seconda stagione nel 1998 vince il campionato di Serie C1 portando il Cesena in Serie B[4]. Esonerato nel 1999, allena successivamente il Castel di Sangro (1999-2001), poi per due stagioni il Pisa e per altre due stagioni il Benevento. Siede sulla panchina del Grosseto nella stagione 2005/2006. Nella stagione 2006/2007 è stato il tecnico del Perugia sino all'esonero, avvenuto alla sesta giornata del campionato di serie C1-B. Il 31 marzo 2008 subentra al duo Mario Ansaldi e Andrea Bellini alla guida della Pistoiese per tentare la salvezza degli arancioni. Ottenuta la salvezza, in seguito alla vittoria nei play-out contro la Sangiovannese dell'ex allenatore arancione Bruno Tedino, veniva riconfermato dalla famiglia Braccialini, ma in seguito ad alcuni problemi societari, coincisi anche con il fugace ritorno dell'ex presidente Luciano Bozzi, Benedetti decide di dimettersi prima dell'inizio della stagione agonistica[5]. Al suo posto la società toscana ingaggia Roberto Miggiano.

Nel 2011 è stato il responsabile tecnico nel settore giovanile del Torre Savio[3].

Nel 2013 aveva allenato gli allievi regionali del Cesena fino a dicembre, quando si è manifestata la malattia che l'ha portato alla prematura morte il 15 febbraio 2014 all'età di 57 anni[4].

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Panini edizioni, 1991, p. 315.
  2. ^ Assume l'incarico di allenatore in coppia con Giampiero Ceccarelli.
  3. ^ a b Interviste: Benedetti, Corrado, filippofabbri.net, 9 giugno 2011. URL consultato il 15 febbraio 2014.
  4. ^ a b A soli 57 anni è morto Corrado Benedetti. Da mister portò il Cesena in B. Ha allenato fino a dicembre, in Il Resto del Carlino, 15 febbraio 2014. URL consultato il 15 febbraio 2014.
  5. ^ L'allenatore Corrado Benedetti lascia la Pistoiese, in gonews.it, 19 luglio 2008. URL consultato il 15 febbraio 2014.

Collegamenti esterniModifica