Apri il menu principale

Corrado I di Raitenbuch

vescovo e abate tedesco
Corrado I di Raitenbuch
vescovo della Chiesa cattolica
Incarichi ricopertiVescovo di Ratisbona
 
Natoverso il 1070
Deceduto19 maggio 1132
 
Epigrafe nella chiesa di S. Emmeranno a Ratisbona

Corrado I di Raitenbuch, in lingua tedesca Konrad I. von Raitenburg ma anche Kuno von Regensburg (Ratisbona, 1070 circa – Ratisbona, 19 maggio 1132), è stato un vescovo e abate tedesco. Fu abate dell'Abbazia di Siegburg ed il ventesimo vescovo di Ratisbona, dal 1126 al 1132. È venerato come beato.

Corrado I apparteneva alla dinastia nobiliare dei Raitenbucher. Era zio di uno dei suoi successori (1167) come vescovo di Ratisbona: Corrado II di Raitenbuch.

BiografiaModifica

In gioventù lasciò la sua terra per entrare nell'abbazia di Brauweiler. Grazie alla sua erudizione ed alla sua disciplina come monaco, venne chiamato nel 1105 da Federico I di Schwarzenburg a ricoprire la carica di abate dell'Abbazia di Siegburg e tra i due si stabilì l'amicizia. Sotto Corrado I si ritrovarono nell'abbazia rinomati studiosi del tempo, fra i quali Ruperto di Deutz e Norberto di Prémontré ed i monaci dell'abbazia raddoppiarono, raggiungendo il numero di 120. Come egli sia giunto a ricoprire la carica di vescovo della sua città natale non è noto. Corrado non esercitò comunque alcuna influenza sulla politica dell'imperatore Lotario III.

Anche durante il suo vescovado a Ratisbona egli raccolse intorno a sé importanti studiosi, fra i quali, ad esempio, Onorio Augustodunense. Egli promosse la creazione di abbazie e condusse anche riforme, particolarmente nel monastero di Mondsee e nell'abbazia di Weltenburg e favorì il rinnovamento del monastero benedettino di Münchsmünster.

Le sue riflessioni ebbero influenza anche sulle Cronache imperiali

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN20558155 · GND (DE122224817 · CERL cnp00568577 · WorldCat Identities (EN20558155