Apri il menu principale
Corrado Sanguineti
vescovo della Chiesa cattolica
Coat of arms of Corrado Sanguineti.svg
Mater mea fiducia mea
 
TitoloPavia
Incarichi attualiVescovo di Pavia (dal 2015)
 
Nato7 novembre 1964 (54 anni) a Milano
Ordinato presbitero30 ottobre 1988 dal vescovo Daniele Ferrari
Nominato vescovo16 novembre 2015 da papa Francesco
Consacrato vescovo9 gennaio 2016 dal cardinale Angelo Bagnasco
 

Corrado Sanguineti (Milano, 7 novembre 1964) è un vescovo cattolico italiano, dal 16 novembre 2015 vescovo di Pavia.

Indice

BiografiaModifica

Nasce a Milano, sede arcivescovile, il 7 novembre 1964, per poi trasferirsi in Liguria in giovane età.

Formazione e ministero sacerdotaleModifica

Dopo aver frequentato il liceo classico "Federico Delpino" di Chiavari, nel 1983 entra nel seminario vescovile di Chiavari seguendo i corsi alla sezione di Genova della Facoltà teologica dell'Italia settentrionale, dove consegue il baccellierato in teologia.

Il 30 ottobre 1988 è ordinato presbitero dal vescovo Daniele Ferrari.

Dopo l'ordinazione ottiene la licenza di docenza in Sacra Scrittura al Pontificio Istituto Biblico di Roma e il dottorato in teologia biblica alla Pontificia Università della Santa Croce in Roma.

Tornato in diocesi, è vicario parrocchiale della parrocchia di San Giuseppe di Piani di Ri e parroco di San Lorenzo di Levaggi, dal 1989 al 1992. Dal 1999 al 2004 è presidente della consulta diocesana per la pastorale giovanile e membro del centro diocesano di vocazione. Dal 2000 al 2004 è membro del consiglio pastorale diocesano. Nel 2005 è nominato pro-vicario generale della diocesi di Chiavari, direttore, docente dell'Istituto di Scienze Religiose "Mater Ecclasiae" di Chiavari e membro del consiglio presbiterale diocesano, del collegio dei consultori e del consiglio pastorale diocesano.

Fino al 2013 è parroco delle parrocchie di San Colombano in Vignale e di San Martino del Monte in San Colombano Certenoli. A partire dal 1º novembre 2013 ricopre l'incarico di prevosto della cattedrale di Nostra Signora dell'Orto a Chiavari.

Ministero episcopaleModifica

Il 16 novembre 2015 papa Francesco lo nomina vescovo di Pavia[1][2]; succede a Giovanni Giudici, dimessosi per raggiunti limiti di età. Il 9 gennaio 2016 riceve l'ordinazione episcopale, nella cattedrale di Nostra Signora dell'Orto a Chiavari, per l'imposizione delle mani del cardinale Angelo Bagnasco, coconsacranti i vescovi Alberto Tanasini e Giovanni Giudici. Il 24 gennaio successivo prende possesso canonico della diocesi, nella cattedrale di Pavia.

Genealogia episcopaleModifica

Stemma episcopaleModifica

Stemma Descrizione Blasonatura
Corrado Sanguineti
Vescovo di Pavia
Il motto prescelto «Mater Mea Fiducia Mea» evidentemente ha un rimando a Maria e esprime l'affidamento a lei come madre premurosa e fedele.

Nella parte alta dello stemma è rappresentata la "M" di Maria, rappresentata con foglie di ulivo, in memoria di Nostra Signora dell'Ulivo, titolo con cui è venerata la Vergine dal 936 nella Parrocchia di Santa Maria di Bacezza in Chiavari, parrocchia nella quale Mons. Corrado Sanguineti è cresciuto con la sua famiglia e dove ha celebrato la sua Prima Messa da sacerdote novello. Il fondo azzurro rimanda sempre alla devozione a Maria: inoltre i due colori, verde e azzurro, anche se in tonalità più forti, sono propri del Comune di Chiavari e anche del Comune di San Colombano Certenoli, sede delle due parrocchie di S. Colombano di Vignale e di S. Martino del Monte, dove Mons. Sanguineti è stato Parroco dal 1996 al 2013. Nella parte bassa dello Stemma, sullo sfondo oro, a sinistra per chi guarda, sono rappresentati i cinque pani e i due pesci, con riferimento alla figura di San Siro, primo vescovo e patrono della Diocesi di Pavia: secondo una tradizione egli sarebbe da identificarsi con il ragazzo che offrì i cinque pani e i due pesci per la moltiplicazione operata da Gesù sulle rive del lago. Nel comparto a destra, il calice, sormontato dall'ostia, oltre ad essere un chiaro simbolo eucaristico, richiama il Sangue di Cristo nel segno del vino consacrato, e il cognome di Mons. Sanguineti contiene in se stesso la parola "sangue"[3].

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ Rinunce e nomine. Rinuncia del vescovo di Pavia (Italia) e nomina del successore, su press.vatican.va, 16 novembre 2015. URL consultato il 16 novembre 2015.
  2. ^ Corrado Sanguineti è il nuovo vescovo di Pavia, La Provincia Pavese, 16 novembre 2015. URL consultato il 17 novembre 2015.
  3. ^ Spiegazione dello stemma di Mons. Corrado Sanguineti Vescovo eletto di Pavia, su diocesi.pavia.it.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN311740371