Apri il menu principale
Così per gioco
PaeseItalia
Anno1979
Formatominiserie TV
Generegiallo
Puntate5
Lingua originaleitaliano
Rapporto4:3
Crediti
RegiaLeonardo Cortese
SoggettoMario Casacci, Alberto Ciambricco
SceneggiaturaMario Casacci, Alberto Ciambricco
Interpreti e personaggi
MusicheAquarium Sounds
ProduttoreRai
Prima visione
Dal17 febbraio 1979
Al17 marzo 1979
Rete televisivaRete 1

Così per gioco è uno sceneggiato televisivo di genere giallo in cinque puntate, diretto da Leonardo Cortese.

Prodotto dalla Rai, è andato in onda per la prima volta sulla Rete 1 (l'odierna Rai 1) in prima serata dal 17 febbraio al 17 marzo 1979.[1]

I cinque episodi della serie televisiva sono stati sceneggiati da Mario Casacci e da Alberto Ciambricco.

La colonna sonora venne realizzata da Filippo Trecca e pubblicata sul disco a nome Aquarium Sounds

TramaModifica

Mentre si sta recando al convento per parlare con padre Felice, Sandro Tommasi ha un incidente d'auto in cui perde la vita. Incidente o omicidio? Le indagini del commissario Selvaggi si indirizzano verso un gruppo di amici dediti al gioco d'azzardo. Una sera mentre sono riuniti intorno al tavolo da gioco, essi subiscono una rapina nella quale uno di loro, il pittore D'Armini, resta ferito gravemente. D'accordo tra loro i quattro giocatori si organizzano per fare sì che l'amico ferito venga ritrovato dalla polizia e soccorso. Lo abbandonano così lungo la strada della Valle dell'Orso e da lì chiamano il 113.

Il giorno seguente, però, nessuno sembra parlare del ritrovamento di D'Armini il quale sembra misteriosamente scomparso...

RipreseModifica

Le riprese sono state eseguite in Abruzzo, a Tagliacozzo.

NoteModifica

  1. ^ Sceneggiati - Fiction 1979/1980, in Rai Teche, 2009. URL consultato il 3 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2013).

Collegamenti esterniModifica