Apri il menu principale

Cosa resterà degli anni '80

singolo di Raf del 1989
Cosa resterà degli anni '80
ArtistaRaf
Tipo albumSingolo
PubblicazioneFebbraio 1989
Durata4:30
Album di provenienzaCosa resterà...
GenerePop
EtichettaCGD
ProduttoreRaf
Registrazione1989
FormatiCD
Raf - cronologia
Singolo precedente
Svegliarsi un anno fa
(1988)
Singolo successivo
(1989)

Cosa resterà degli anni '80 è una canzone di Raf (Raffaele Riefoli) scritta assieme a Giancarlo Bigazzi e Giuseppe Dati. In seguito il brano viene incluso nell'album Cosa resterà....

Presentato per la prima volta in gara al Festival di Sanremo 1989, il brano si classifica soltanto quindicesimo. Tuttavia viene ripagato da un ottimo successo commerciale, riuscendo ad arrivare fino alla sesta posizione dei singoli più venduti in Italia[1].

Il brano è presente nella colonna sonora dei film Volevo i pantaloni e Notte prima degli esami.

Il videoclipModifica

Nel videoclip, sulle note di questa canzone, scorrono i titoli di coda degli anni ottanta, mentre gli studenti cinesi sono in piazza Tiananmen e mentre a Berlino avviene la caduta del Muro[senza fonte].

La chiara percezione che certi momenti (Gli anni come i giorni son volati via...) non potranno essere più rivissuti se non altro nella propria memoria (Anni sui libri di scuola...) o per circostanze storiche (Ronald Reagan e Michail Gorbačëv), porta l'autore a domandarsi che cosa rimarrà di questo decennio, a livello sociale e personale, che è sembrato interminabile (Sembran già gli anni ottanta per noi quasi ottanta anni fa...). L'autore sembra anche chiedersi se, con ciò che rimarrà, sarà possibile riprovare in futuro le emozioni degli anni ottanta (una verità dentro una bugia).

TracceModifica

Lato A
  1. Cosa resterà degli anni '80 (Giancarlo Bigazzi - Raf - Giuseppe Dati)
Lato B
  1. Sabbia nei bar (Giancarlo Bigazzi - Raf)

NoteModifica