Apri il menu principale

Cosmit o COSMIT (acronimo di Comitato Organizzatore del Salone del Mobile Italiano) è l'ente che si occupa dell'organizzazione del Salone Internazionale del Mobile e di altri eventi, dedicati sempre all'arredamento.

Cenni storiciModifica

Il Cosmit è uno dei più antichi comitati della realtà fieristica milanese, prende forma attorno al 1960 per poi concretizzarsi nel primo salone del mobile italiano, tenutosi nel 1961 a Milano.

La necessità di tale organizzazione era sentita da tutte le aziende produttrici di mobili: in moltissimi casi si trattava di realtà piccole e piccolissime, sparse su tutto il territorio nazionale, che avevano bisogno di raccogliersi in un'unica realtà produttiva al fine di confrontarsi, farsi conoscere e aumentare l'esportazione dei loro prodotti oltre i confini nazionali.[1]

I SaloniModifica

 
il logo i Saloni

L'ente inizialmente fu fondato da una cordata di imprenditori operanti nella produzione, perlopiù artigianale, di mobili soprattutto in legno. Col tempo il raggio di interesse si allarga anche a settori diversi dell'arredamento, come l'illuminazione e i complementi d'arredo, i bagni e le cucine. Queste varietà di eventi fieristici vengono definite i Saloni.

Con i Saloni Cosmit raggruppa tutti gli eventi fieristici che organizza presso la Fiera di Milano. Attualmente (2011) sono in rassegna 7 diversi tipi di saloni, differenziati per tipologie di elementi esposti. Alcuni di essi sono biennali, altri invece vengono organizzati tutti gli anni.

I saloni annuali sono:

Negli anni pari sono anche organizzati:

Negli anni dispari invece vengono organizzati:

L'edizione 2010 ha visto un aumento, rispetto all'anno precedente, del 7% di visite da parte degli operatori del settore: arrivando a 297.460 presenze; il 56% di essi proviene dall'estero.[2]. In quell'anno sono stati registrati anche 5.110 giornalisti e 32.103 visitatori generici. Gran parte degli operatori esteri che hanno visitato l'edizione 2010 erano europei, ma una quota rilevante è arrivata anche da Asia e Americhe, di meno da Africa e Oceania.[3]

I saloni Cosmit vengono organizzati dal 2005 presso il polo FieraMilano a Rho,il maggiore polo fieristico d'Europa e uno dei più avanzati poli fieristici del mondo [4], fino a tale data erano organizzati all'interno del polo di Fieramilanocity. Nel 2011 vengono festeggiati i primi 50 anni dell'iniziativa i Saloni, nello stesso anno Federlegno-Arredo e Fiera Milano stipulano un accordo di collaborazione fino al 2032.[5]

I Saloni WorldWideModifica

Dal 2005 Cosmit gestisce all'estero (nelle città di Mosca e New York) i Saloni WorldWide, Furnishing Ideas Made in Italy, organizzazioni legate ai saloni italiani. L'iniziativa è stata esplicitamente richiesta al Cosmit da parte di alcuni storici espositori dei saloni milanesi.[6]

SocietàModifica

Attualmente il comitato è controllato da una società, la Cosmit SpA, che appartiene al 100% a Federlegno-Arredo srl[7], dopo che ne è diventata azionista di maggioranza nel 2003 ed averne raggiunto il totale controllo nel 2008. La sede della Cosmit SpA è a Milano, Foro Buonaparte 65.[8]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ storia e dati societari, comunicato stampa federlegno-arredo (file.pdf) (PDF) [collegamento interrotto], su mbres.it. URL consultato il 25 giugno 2011.
  2. ^ dati edizione 2010, sito ufficiale cosmit.it, su cosmit.it. URL consultato il 25 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 16 giugno 2011).
  3. ^ bilancio Cosmit (file.pdf), su cosmit.it. URL consultato il 25 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 21 novembre 2010).
  4. ^ FieraMilano, scheda su abcfiere.com, su abcfiere.com. URL consultato il 25 giugno 2011.
  5. ^ video intervista accordo Cosmit e FieraMilano fino al 2032, su federlegno.it. URL consultato il 25 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 23 giugno 2011).
  6. ^ i Saloni WorldWide, sito ufficiale cosmit.it, su cosmit.it. URL consultato il 25 giugno 2011 (archiviato dall'url originale l'8 giugno 2011).
  7. ^ brochure istituzionale Federlegno-Arredo (file.pdf), su federlegno.it. URL consultato il 25 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2011).
  8. ^ sede, sul sito ufficiale, su cosmit.it. URL consultato il 25 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2011).

Collegamenti esterniModifica

  • Sito ufficiale, su cosmit.it. URL consultato il 25 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 16 dicembre 2014).