Costantana
Caratteristiche generali
Composizione lega di rame (60%) e nichel (40%)
Stato di aggregazione (in c.s.) solido
Proprietà chimico-fisiche
Resistività elettrica (Ω·m) 4,9 × 10−7 [1]

La costantana è una lega binaria composta di rame (60%) e di nichel (40%) che presenta una resistività di circa 4,9 × 10−7 Ω·m. Il suo nome è collegato alla proprietà di mantenere pressoché invariata la propria resistività al variare della temperatura (che invece normalmente aumenta).

StoriaModifica

Nel 1887 Edward Weston scoprì che alcuni metalli possono avere un coefficiente di resistività negativo, e brevettò la sua "Lega n. 2", prodotta in Germania, dove venne rinominata "costantana". Weston non aveva idea dell'impatto della sua scoperta: nel corso di un secolo ed oltre è diventato il materiale più usato nelle applicazioni elettrotecniche dove è richiesta una accurata compensazione delle variazioni di temperatura.

Qualche anno dopo Weston inventò un'altra lega con caratteristiche simili: la manganina.

UtilizzoModifica

Viene utilizzata in ambito elettrotecnico per la realizzazione di

In genere, a basse correnti un filo conduttore riesce a disperdere il calore prodotto mantenendosi pressoché a temperatura ambiente. A correnti alte la temperatura del filo conduttore aumenta sensibilmente (in relazione a questo: il compito dei fusibili è di fondere una volta raggiunta una data corrente per impedire che un'eccessiva corrente danneggi un circuito).

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica