Costituzione del Sudafrica

La Costituzione del Sudafrica formula il diritto dello Stato del Sudafrica. Essa fornisce la base legale per l'esistenza della repubblica, stabilisce i diritti umani e i doveri dei cittadini e definisce la struttura del governo.

L'attuale Costituzione, la quinta del Paese, fu elaborata dal parlamento del Sudafrica eletto nel 1994, in occasione delle elezioni generali, le prime a suffragio universale e senza discriminazioni razziali. Venne promulgata dal presidente Nelson Mandela il 18 dicembre 1996 ed entrò effettivamente in vigore il 4 febbraio 1997. Essa sostituì la Costituzione ad interim del 1993 (Constitution Act), la quale prevedeva, al termine di un complesso procedimento, oltre a regole sostanziali, anche un documento di 34 Constitutional Principles destinati a vincolare l'Assemblea costituzionale chiamata a votare il testo definitivo, sottoposto al vaglio della Corte costituzionale contestualmente istituita[1]

NoteModifica

  1. ^ Lucio Pegoraro e Angelo Rinella, Sistemi costituzionali, G. Giappichelli Editore.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica