Cranao

re di Atene nella mitologia greca
Cranao
Nome orig.Κραναός
SessoMaschio
Luogo di nascitaAtene
ProfessioneRe di Atene

Cranao (in greco antico: Κραναός) è un personaggio della mitologia greca, successe a Cecrope divenendo il secondo mitologico re di Atene.

Cranao era un autoctono "figlio del suolo" e sposò Pedias che era figlia di Mynes e proveniva dalla Laconia. Fu padre di Cranae, Menaechme ed Attide, quest'ultima morì giovane e Cranao diede il suo nome all'Attica[1].
Secondo Esichio di Alessandria Cranao fu anche il padre di Raros (Ῥᾶρος) e risulta che Anfizione abbia sposato una delle sue figlie[2].

MitologiaModifica

Durante il suo regno (1506-1497 a.C.) dovrebbe essere avvenuto il Diluvio universale citato da Deucalione e secondo alcune fonti lo stesso Deucalione fuggì da Licorea ad Atene con i figli Elleno ed Anfizione[3]. Deucalione morì poco dopo e si pensa che sia stato sepolto vicino ad Atene.

Cranao fu deposto da Anfizione che regnò al suo posto divenendo il terzo re[4].

NoteModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca