1leftarrow blue.svgVoce principale: Turok (videogioco).

Questa è una lista completa che include una breve descrizione di tutte creature presenti in Turok che abitano il mondo extraterrestre della Terra Perduta.

ApatosaurusModifica

Gli Apatosauri sono giganteschi dinosauri erbivori caratterizzati da un collo lunghissimo, una coda oltremodo lunga terminante in un'affusolata estremità a frusta ed una testa molto piccola e dalla forma allungata. Nel gioco le loro dimensioni sembrano essere ingigantite. Questi giganti buoni si intravedono alcune volte mentre mangiano le piante e si muovono tra gli alberi in lontananza, anche se in un'occasione ne viene visto uno morto che viene divorato dai Raptor, un altro gigantesco esemplare si vede morto in un'arena nella modalità Multiplayer e probabilmente, è presente come cadavere anche nel nido del T-rex. Per proteggersi dai predatori, si spostano in piccoli branchi di 2-5 animali, anche se di solito le loro sole dimensioni sono più che sufficienti a dissuadere i carnivori dall'attaccarli. Sul Pianeta Perduto ne esistono due specie, talmente simili tra loro da essere facilmente distinguibili soltanto per le loro differenti colorazioni: infatti una è di colore marrone chiaro, l'altra verde scuro.

UtahraptorModifica

Gli Utahraptor sono i predatori che si incontrano più di frequente in Turok. Sono formidabili saltatori, molto feroci e pericolosi, ma allo stesso tempo estremamente agili e rapidi. L'artiglio a falce sul piede, i denti affilati come rasoi e gli artigli superiori molto appuntiti li rendono dei temibili avversari, e spesso nella stessa area se ne trovano anche dieci o più esemplari che, all'occasione, si coalizzano contro un obbiettivo comune. Hanno una cresta piumata sulla testa (come i Raptor di Jurassic Park III), e comunicano fra loro con un'ampia gamma di suoni, tra cui ringhi, urla, sbuffi, lamenti, grugniti, brontolii, ruggiti e persino barriti. Diverse femmine depongono le loro uova in un nido comune che proteggono ferocemente dagli intrusi, spesso nascondendosi nei paraggi nel nido, mettendo in atto una difesa collettiva delle uova e dei piccoli, talvolta aiutate anche da un maschio. A dispetto del loro aspetto fisico, sono molto resistenti e potenti, piuttosto difficili da uccidere, ma il modo migliore per abbatterli è colpirli nella parte anteriore del corpo con il coltello. Di norma sono animali notturni e trascorrono la giornata in luoghi riparati, come tane scavate lungo le pareti rocciose o fra fitti arbusti spinosi, ma se avvertono il pericolo si precipitano fuori dall'ingresso della tana e assalgono tutto ciò che trovano all'esterno indipendentemente dalle sue dimensioni: persino Teropodi più grandi di loro. Nel gioco, i Raptor hanno tutti strisce scure sul dorso e piume sul capo, ma il corpo si presenta in quattro colorazioni differenti:

- Marrone scuro;

- Marrone chiaro;

- Blu scuro;

- Albini.

Molto probabilmente, i Raptor di colore marrone scuro sono maschi, quelli di colore marrone chiaro femmine (alcuni esemplari di questo sesso hanno il dorso verdastro, forse una caratteristica che si perde con la crescita). I Raptor albini (probabilmente degli esemplari con un gene recessivo) vivono nelle caverne sotterranee o negli avamposti abbandonati, da cui escono solo di notte, e presentano anche una sfumatura giallo ocra sul dorso. Di questa variante non si conosce un modo per distinguere i due sessi. Ogni tanto appaiono anche Raptor di colore blu (probabilmente sono vecchi maschi), ma di questo colore ce ne sono davvero pochi.

CompsognathusModifica

I Compsognati sono dinosauri carnivori di taglia modesta, con anatomia e comportamento molto simili a quelli degli uccelli. Di norma non rappresentano un serio pericolo, poiché attaccano il giocatore solo se in gruppo o se vengono provocati. Di colore marrone chiaro, si uccidono molto facilmente con il coltello, ma se in gran numero ed intenti ad attaccare possono divenire una seria minaccia, in quanto saltano tutti insieme sul giocatore e lo mordono con i denti piccoli ma affilatissimi, fortunatamente senza provocare danni seri. Non sono particolarmente resistenti, ma molto agili e veloci, capaci di sfuggire anche all'inseguitore più lesto: una capacità, questa, molto utile per sopravvivere nei territori popolati da altri predatori. Si incontrano spesso in piccoli gruppi, di solito mentre sono intenti a ripulire una carcassa o mentre seguono innocuamente il giocatore.

DilophosaurusModifica

Il Dilofosauro è un grosso dinosauro predatore, nonché il più grosso nemico del gioco a non costituire un boss, essendo lungo circa 6-10 metri. I Dilofosauri sono carnivori molto rari e prevalentemente solitari, anche se a volte cacciano in coppia. Sono molto veloci ed incredibilmente aggressivi, resistenti, potenti e pericolosi, pertanto è consigliabile attirarli verso i nemici, i quali saranno decimati da questi terribili dinosauri. Il giocatore potrà anche usare più di un caricatore di arma da fuoco per abbatterli, ma il modo più semplice è accasciarli al suolo con frecce esplosive per poi ucciderli con il coltello, cavando loro l'occhio. Immediatamente riconoscibili per le due grandi creste sulla testa e per le grosse mascelle irte di denti affilati, presentanono di norma una colorazione marrone rosata, ma gli esemplari che vivono nelle aree vulcaniche sono bruno-rossicci.

LurkerModifica

I Lurker sono grossi rettili carnivori pesantemente mutati dalla terraformazione del pianeta e dalla tossina di Kane. Molto pericolosi e scattanti, sono quadrupedi straordinariamente agili e veloci, capaci di arrampicarsi e saltare sulle rocce e di scalare gli alberi per tendere agguati grazie ai loro artigli corti ma robusti, simili a dei rampini, e al pollice opponibile. La loro estrema aggressività e ferocia li rendono temibili avversari per chiunque, e spesso se ne trovano molti nella stessa area, risultando in questo modo molto pericolosi. La loro anatomia è alquanto singolare: hanno grosso modo la forma del corpo e le dimensioni di un grande felino, grossa testa da rettile con orecchie esterne e dalla forma appuntita, grandi mascelle con denti affilati, pelle squamosa, lunga coda rigida e quattro dita su ogni zampa. I vari Lurker differiscono molto poco tra loro nella forma del corpo, ma si presentano in tre colorazioni diverse:

-Marrone scuro;

-Marrone chiaro;

-Grigio.

Forse, queste colorazioni distinguono gli esemplari maschi (marrone scuro), le femmine (marrone chiaro e talvolta verdastro) ed individui con una mutazione del pigmento che rende la pelle più scura del normale (grigio). Tutti i Lurker, inoltre, si mimetizzano anche grazie a strisce e sfumature più scure che spezzano la figura del loro corpo altrimenti perfettamente riconoscibile.

MeganisotteroModifica

Il Meganisottero è un'antichissima e gigantesca libellula che sputa un veleno acido e vola con grande rapidità. Le due zampe anteriori frontali sono armi letali e affilatissime che vengono usate per colpire ed infilzare brutalmente i nemici e le piccole prede di cui si ciba. La leggera corazza, di color arancio striato di nero, non la rende invincibile, anche se quando attacca in sciami rappresenta uno dei maggiori pericoli del gioco. Anche se la tossina che sputa è stata isolata da Kane per i suoi esperimenti, ed è quindi in dotazione a buona parte delle creature velenose del Pianeta, durante il gioco il Meganisottero si incontra solo due volte: la prima al posto di guardia, quando un gigantesco sciame aggredisce Shepard e Turok, e la seconda nella base di Kane, quando Turok deve sabotare il generatore, ma tramite un condotto dell'aria ritorna lo stesso sciame. Sembra che sia attratto dal calore, infatti si incontra prima durante l'eruzione di un vulcano e poi sui generatori della stazione di comando, sotto i quali scorre del magma incandescente.

MiniraptorModifica

I Miniraptor sono dei parenti più piccoli degli Utahraptor e presentano con loro delle sottili ma al contempo sostanziali differenze. Non sono predatori molto forti, ma in compenso sono molto più agili e cooperativi dei loro cugini più grandi, e possono rivelarsi estremamente pericolosi nella lotta a dispetto della loro corporatura gracile. Hanno una fitta cresta di piume rossicce su tutta la parte superiore del corpo e sulla testa, mentre le squame sono blu scuro sui fianchi e più chiare sul ventre. Nonostante la taglia modesta, hanno forti mandibole e artigli lunghi ed affilati capaci di uccidere all'istante il giocatore; tuttavia, assalgono solo se affamati o in branchi numerosi. Molto più resistenti dei Compsognathus, appaiono raramente nel gioco, ma per prima parte di esso rappresenteranno la principale minaccia.

ParasaurolophusModifica

I Parasaurolofi sono dinosauri erbivori che spesso si muovono in coppie o in piccoli gruppi. Solitamente molto miti, se si sentono minacciati possono però caricare come rinoceronti ed uccidere tutto ciò che travolgono, dai Raptor ai soldati MG; tuttavia, spesso attaccano indirettamente, poiché si spaventano con facilità, non appena odono degli spari o avvistano un predatore. Di colore tra il marrone verdognolo ed il nerastro, sono piuttosto resistenti e robusti, alquanto difficili da uccidere, ma se lasciati in pace essi continueranno a brucare tranquillamente senza infastidire nessuno. Sono diffusi in molti ambienti diversi, e rappresentano la preda preferita per molti dei grandi predatori della Terra Perduta.

PteranodonModifica

Questo grande rettile volante si intravede spesso volare su fossati e dirupi. Non si viene mai a stretto contatto con lui, ma probabilmente non si tratta di un animale particolarmente pericoloso.

Serpente marinoModifica

Una mostruosa e gigantesca creatura marina capace di uccidere ogni essere vivente che gli capiti a tiro, che in un'occasione funge da boss. Immensamente più grande del Tyrannosaurus rex e molto pericoloso, ricorda molto una gigantesca murena dotata di formidabili mascelle simili a quelle del Dunkleosteus, e l'arma più efficace per abbatterlo è il lanciafiamme ESUS Fireblade, ma è totalmente inutile colpirlo con le armi da fuoco tradizionali, alle quali è invulnerabile. Vive nel mare sotterraneo, fra le grotte salate; quando l'alta marea arriva, l'acqua alta crea un bacino marino pieno di cunicoli dove vive il mostro, che emerge per cibarsi di prede terrestri. Con i suoi lunghi tentacoli da polpo può afferrare e lanciare stalattiti contro gli intrusi o colpirli e gettarli a terra.

Soldier BugModifica

Sono giganteschi Scorpioni ricreati in laboratorio, allo scopo di essere usati come un'arma biologica. Considerati un fallimento dagli scienziati di Kane, si rivelano invece ottimi combattenti molto resistenti alle comuni armi da fuoco o manuali, perendo solo sotto equipaggiamenti pesanti. Attaccano sempre in grandi gruppi e passano il giorno nelle caverne sotterranee, anche se la notte si avventurano al loro esterno, poiché hanno paura della luce. Quando assaltano in gruppo, l'arma più efficace contro di loro è il lanciafiamme ESUS fireblade poiché, oltre a danneggiarli, li spaventa facendoli indietreggiare. Possono sfondare il terreno in qualsiasi momento ed emergere pesantemente in superficie. Le possenti zampe possono schiacciare il giocatore, mentre le forti mandibole lo possono dilaniare. Il Soldier Bug ha ottenuto questo nome quando sono stati documentati i loro spostamenti: questi Scorpioni vivono in colonie eccezionalmente numerose che si riuniscono negli antri principali delle caverne, un po' come si radunano i soldati MG. All'interno del loro pungiglione è presente la tossina elaborata da Kane, il che rende la puntura di un Soldier Bug straordinariamente pericolosa e letale. I Soldier Bugs si incontrano per la prima volta nel laboratorio principale, ma la loro presenza si fa sentire molto prima nel livello, dopo la battaglia al luogo dello schianto e nel bosco roccioso sulla via del laboratorio, dove trascinano sotto terra e fanno a pezzi un malcapitato Raptor albino.

SpitterModifica

Sono dei Raptor modificati in laboratorio, allo scopo di essere utilizzati come un'arma biologica, ma alcuni esemplari sono fuggiti e sono stati mutati dalla terraformazione del pianeta e dalla tossina sviluppata da Kane. A causa di ciò, l'organismo del dinosauro è pesantemente cambiato, fino a ottenere, perdere e conservare diverse caratteristiche: gli Spitter hanno una gola simile a quella del rospo e sputano un veleno acido e corrosivo, inoltre non hanno piume e posseggono una bassa cresta di spine sul dorso. Comunque, anatomia e comportamento generale sono rimasti molto simili a quelli del Raptor normale. Sono molto più rari dei loro parenti, ma sono nettamente più pericolosi. Come se tutto ciò non bastasse, gli Spitter sono molto più robusti, resistenti e potenti degli altri Raptor del gioco. Di colore viola pallido o rossastro sui fianchi e più scuro sul dorso, fanno la loro prima apparizione quando il giocatore ritorna nella foresta dall'avamposto MG. Gli Spitter sono dei nemici molto particolari, perché possono colpire da distanze molto elevate, oltre che essere combattenti formidabili nel corpo a corpo, così per non farsi colpire si devono schivare gli sputi velenosi per poi così avvicinarsi abbastanza da ucciderli con il coltello.

Tyrannosaurus rexModifica

Il T-rex è il più grosso dei nemici di Turok nonché il più grande predatore terrestre della Terra Perduta, anche se non il più grande predatore del Pianeta in assoluto (titolo, questo, detenuto dal Serpente marino). Serve da boss in un paio di occasioni, mentre in altri momenti lo si vedrà in azione contro nemici o alleati del giocatore. La colorazione degli esemplari adulti è di un marrone scuro-arancio, mentre i piccoli sono di colore grigio ardesia-verde acqua. L'aggressività di questo dinosauro è straordinariamente elevata, e perfino i neonati sono assetati di sangue. Il gioco contiene un solo Tyrannosaurus adulto, mentre il numero esatto dei giovani è indeterminabile; tuttavia, la femmina adulta di T-rex presente nel gioco (soprannominata Mama Scarface) si riconosce per la parte destra della faccia mutilata e scarnificata, più una grande cicatrice che le attraversa l'occhio anch'esso ferito, non è noto in che modo abbia ottenuto le cicatrici, più tardi, Turok le aggraverà la ferita col suo coltello nella loro prima battaglia. Le misure stimate per l'adulto di questo dinosauro sono incredibili: 24 metri di lunghezza e circa 9 di altezza ai fianchi per 21 tonnellate di peso, quindi enormemente superiori a quelle di un normale T-rex. Non si sa come abbia raggiunto tali dimensioni (sebbene le femmine di tirannosauro fossero più grosse dei maschi), probabilmente per l'età, una mutazione genetica o altri fattori biologici che ne hanno favorito la crescita. Nel gioco, la Tyrannosaurus rex si incontra raramente, anche se la sua presenza si farà sentire in più livelli, mentre cammina smuovendo le rocce o distruggendo i tronchi, mentre la sua numerosa prole si trova solo nella radura disseminata di cadaveri che è il suo nido. Nell'ultimo livello, Mamma Scarface muore durante la battaglia finale contro Turok, che le si aggrappa sulla testa col suo coltello e la uccide in maniera poco elegante, piantandole una granata nell'occhio ferito e facendole esplodere la mascella superiore.

GiganotosaurusModifica

Il Giganotosauro è un altro grande dinosauro carnivoro, spesso confuso con il T-rex. Molto raro, come per Mama Scarface ha raggiunto dimensioni eccezionali per la sua specie, a causa di una mutazione genetica, rimanendo tuttavia più piccolo del Tyrannosaurus. Quello che non ha in popolazione, però, lo recupera in potenza: infatti questo tipo di dinosauro è praticamente invincibile per il giocatore. A differenza del T-rex, questa specie è molto più snella, ha lunghe zampe anteriori con tre dita invece di due ed ha una vista meno acuta. Il colore è grigio ardesia, con strisce violacee sulla coda. Si scontra con un numeroso branco di Raptor, e questa lotta che lo distrarrà rappresenta per il giocatore il solo modo per sfuggirgli sano e salvo. Potrebbe essere possibile che la valle mortale sia la sua tana che zona di caccia, forse è per questo che si vede solo li. La sua rarità sembra confermata da un gran numero di resti soprattutto di giovani in cui caratteristiche come il teschio coincidano ad esso, suggerendo che molti sono morti, uccisi a causa della competizione con altri predatori come Utahraptor e T-rex.

ColossusModifica

Il Colossus è un mostruoso dinosauro carnivoro, che si incontra al inizio del livello Sangue Amaro, vicino al relitto del elicottero. Sebbene il dinosauro vivo non è visto nel gioco, alcuni resti del suo scheletro si possono vedere in 2 livelli. Il suo teschio ha un incredibile somiglianza con quello di un Tyrannosaurus rex, sia per la forma che per i denti. È in assoluto il più grande dinosauro carnivoro nel gioco, ma è probabile che le sue dimensioni nel gigantesche siano dovute molto probabilmente da qualche sperimentazioni dei soldati MG, visto le sue grosse dimensioni, trattandosi quindi di un mutante. Il dinosauro si incontra anche nel livello Madre Superiora nel nido di Mama Scarface dove si può vedere una piccola parte della sua gabbia toracica, facendo intendere che ce ne possano esserne altri esemplari, però va detto che il dinosauro è così gigante che le ossa siano dello stesso visto in Sangue amaro poiché non si trovavano insieme al teschio e in quanto un secondo cranio non è stato visto.

Ecosistema completoModifica

L'atmosfera e la superficie stessa del Pianeta Perduto sono stati prodotti artificialimente, creati cioè dagli scienziati della Mendel Gruman tramite un intenso processo di terraformazione, che ha come scopo quello di rende il mondo alieno simile in tutto e per tutto alla Terra del Mesozoico. A causa di questo, l'intera superficie del Pianeta viene costantemente colpita da violenti terremoti e da forti eruzioni vulcaniche che rendono la crosta molto irregolare e rocciosa, visibilmente alterata nonostante la fitta vegetazione che la ricopre per buona parte. L'ecosistema alieno è stato anch'esso creato artificialmente da un meccanismo di evoluzione accelerata, dalla clonazione di animali estinti e, in misura minore, dagli esperimenti condotti da Kane sulle creature allo scopo di creare nuove specie da utilizzare come arma biologica. La maggior parte della Terra Perduta è ricoperta da una fitta e lussureggiante foresta tropicale, costituita in prevalenza da piante risalenti al Mesozoico, che cresce rigogliosa grazie al calore e all'umidità: tra le piante, infatti, figurano infatti felci, liane, palme, cicadacee e moltissime altre specie tipiche dei tropici. Oltre a queste foreste, l'ambiente include radure ricoperte da piante erbacee, zone vulcaniche, aree paludose, l'arida Valle Mortale, caverne scavate dai fiumi sotterranei o dal mare ed i loro omologhi artificiali, le basi MG abbandonate. Anche la fauna è molto variegata: i mammiferi, qualora siano presenti, scarseggiano a causa della predazione da parte di Compsognathus e Miniraptor, e non ci sono molte tracce di essi. Delle specie di uccelli tropicali ed alcuni rettili e anfibi popolano la giungla, ma le specie predominanti e maggiormente diffuse sul Pianeta restano i dinosauri. Abbondante anche la popolazione di artropodi, in particolare di insetti. Oltre alle specie tipicamente della preistoria terrestre vi sono anche creature molto diverse, che hanno subito mutazioni durante processo di terraformazione o perché esposte alla tossina che gli scienziati al servizio di Kane hanno isolato nel tentativo creare l'arma biologica definitiva. L'ecosistema sembra essere in genere alterato, ma la cosa che salta maggiormente all'occhio è che i predatori sono apparentemente più numerosi delle prede, sia come numero che come varietà. Una spiegazione possibile di ciò è che l'ecosistema sia saturo di predatori solo in apparenza: è infatti possibile che i carnivori si appostino in gran numero nei pressi dei sentieri battuti dal giocatore perché anche gli animali di cui si cibano li usano per i loro spostamenti, oppure perché in cerca di prede facili, come i Soldati MG o gli animali che essi uccidono. Questa teoria verrebbe confermata dai numerosi cadaveri umani ed animali che sovente si incontrano lungo i sentieri, e dal fatto che carnivori relativamente rari come gli Spitter si incontrino spesso nei paraggi degli avamposti, probabilmente perché in cerca di cibo.