Apri il menu principale
Cristiana Eberardina di Brandeburgo-Bayreuth
Christiane Eberhardine of Brandenburg-Bayreuth.jpg
Regina consorte di Polonia
Granduchessa consorte di Lituania
In carica 1697–1727
Nascita Bayreuth, 19 dicembre 1671
Morte Pretzsch, 4 settembre 1727
Padre Cristiano Ernesto, Margravio di Brandeburgo-Bayreuth
Madre Sofia Luisa di Württemberg
Consorte Augusto II di Polonia
Figli Augusto III di Polonia
Religione luteranesimo

Cristiana Eberardina di Brandeburgo-Bayreuth (Bayreuth, 19 o 29 dicembre 1671Pretzsch, 4 settembre 1727) fu principessa elettrice di Sassonia e Regina di Polonia per matrimonio.

BiografiaModifica

Cristiana Eberardina era la prima figlia del margravio Cristiano Ernesto di Brandeburgo-Bayreuth e di Sofia Luisa di Württemberg.

La sua posizione di figlia di un principe la rendeva una pedina fondamentale dello scacchiere politico europeo. Già all'età di 21 anni sposò il 10 (o il 20) gennaio 1693 il futuro principe elettore Federico Augusto I di Sassonia, a Bayreuth.

Il primo figlio maschio della coppia, Federico Augusto II, nacque tre anni più tardi (7 o 17 ottobre 1696) a Dresda, capitale della Sassonia, ove la coppia principesca aveva residenza abituale.

Cristiana Eberardina era di fede protestante e rimase tale anche quando suo marito fu costretto a convertirsi al cattolicesimo per poter ottenere la corona del Regno di Polonia, il che fece sì che ella rappresentasse un esempio unico osannato dai protestanti. Di carattere la giovane regina era però piuttosto schiva e la si vedeva in pubblico quasi esclusivamente nelle occasioni ufficiali a Dresda, mentre per il resto del tempo trascorreva le sue giornate al Castello di Pretzsch, presso il fiume Elba. Nel suo esilio volontario dalla vita di corte, si può vedere per un certo verso il rifiuto delle convenzioni sociali, anche se ciò le consentiva di lavorare per altre cause, come quelle economiche: ella infatti nel 1697 trasferì la vetreria creata da Constantin Fremel a Pretzsch.

Cristiana Eberardina morì a 55 anni, il 4 settembre 1727.

Johann Sebastian Bach compose in suo onore la Trauerode (Ode funebre, Lass Fürstin, lass noch einen Strahl) per 4 voci, coro e orchestra (BWV 198). Per commemorare la sovrana defunta, la cantata fu eseguita, al termine di una solenne processione, nella Chiesa di San Paolo a Lipsia, il 17 ottobre 1727. Il testo, di Johann Christoph Gottsched, esalta le virtù della principessa e soprattutto la sua volontà di mantener fede al credo luterano, nonostante la conversione al cattolicesimo, per motivi politici, del consorte.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN171072476 · ISNI (EN0000 0001 2003 0416 · LCCN (ENno2011174670 · GND (DE119337630 · CERL cnp00553306