Cristiana di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg

Cristiana di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg
Christiana of Schleswig-Holstein duchess of Saxe-Merseburg.jpg
Duchessa consorte di Sassonia-Merseburg
In carica 1657 - 1691
Nascita Copenaghen, Danimarca, 22 settembre 1634
Morte castello di Delitzsch, 20 maggio 1701
Padre Filippo, duca di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg
Madre Sofia Edvige di Sassonia-Lauenburg
Consorte Cristiano I, duca di Sassonia-Merseburg

Cristiana di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg (22 settembre 163420 maggio 1701) fu la consorte di Cristiano I, duca regnante di Sassonia-Merseburg dal 1650 alla sua morte.

BiografiaModifica

Fu la quarta figlia femmina, e la nona dei 15 figli[1] del duca Filippo di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg e di sua moglie, Sofia Edvige di Sassonia-Lauenburg. Nacque a Copenaghen in Danimarca e fu allevata da Maddalena Sibilla di Sassonia, vedova del principe ereditario danese, nella sua dimora vedovile di Nyköpingshus.[1]

Il 19 novembre 1650, all'età di 16 anni, sposò nel castello di Dresda il duca Cristiano I di Sassonia-Merseburg, terzo figlio maschio del principe elettore Giovanni Giorgio I di Sassonia e della sua seconda moglie, Maddalena Sibilla di Prussia. Contemporaneamente la sorella maggiore di Cristiana, Sofia Edvige, sposò il fratello minore di Cristiano Maurizio.[2] Il doppio matrimonio fu seguito da quattro settimane di celebrazioni, con danze, tornei, sfilate e fuochi d'artificio.[3]

Dopo la morte del marito nel 1691, si ritirò nell castello di Delitzsch, che aveva ricevuto nel 1688, in cambio del castello di Sangerhausen, come appannaggio vedovile.[4] Il castello di Delitzsch era stato rinnovato e ristrutturato come sua residenza, ma il restauro non era stata completato al momento del suo trasferimento, il 31 maggio 1692. Durante il periodo a Delitsch, Cristiana aggiunse un giardino formale francese al castello.

Matrimonio e figliModifica

Dal suo matrimonio con il duca Cristiano nacquero undici figli:

FontiModifica

  • Ute Essegern: Fürstinnen am kursächsischen Hof. Lebenskonzepte und Lebensläufe zwischen Familie, Hof und Politik in der ersten Hälfte des 17. Jahrhunderts, in the series Schriften zur sächsischen Geschichte und Volkskunde, vol. 19, Leipziger Universitätsverlag, Leipzig, 2007, ISBN 978-3-86583-074-6, p. 383–385 (Abstract online)
  • Uta Deppe: Die Festkultur am Dresdner Hofe Johann Georgs II. von Sachsen (1660–1679), in the series Bau + Kunst. Schleswig-Holsteinische Schriften zur Kunstgeschichte, vol. 13, Ludwig, Kiel, 2006, ISBN 3-933598-94-X, p. 14 (Online).

NoteModifica

  1. ^ a b Essegern, p. 383
  2. ^ Essegern, p. 325
  3. ^ Deppe, p. 14
  4. ^ Essegern, p. 416

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN40200261 · GND (DE120064871 · CERL cnp01007385 · WorldCat Identities (ENviaf-40200261