Apri il menu principale

Cristiano Bergodi

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Cristiano Bergodi
Cristiano Bergodi.jpg
Bergodi alla Lazio
Nazionalità Italia Italia
Altezza 188 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Voluntari
Ritirato 2000 - giocatore
Carriera
Giovanili
1975-1978 Lazio
1979-1980 Casalotti
1980-1984 Pescara
Squadre di club1
1984-1989Pescara97 (0)
1989-1996Lazio160 (4)
1996-1999Padova43 (1)
1999-2000Sliema Wanderers18 (1)
Carriera da allenatore
2002-2003Imolese
2003-2004Sassuolo
2004LazioVice
2005LecceVice
2005-2006Național Bucarest
2006-2007CFR Cluj
2007Rapid Bucarest
2009Politehnica Iași
2009Steaua Bucarest
2010-2011Modena
2012Modena
2012-2013Pescara
2013-2014Brescia
2015Rapid Bucarest
2015Târgu Mureș
2016Modena
2018-Voluntari
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 novembre 2018

Cristiano Bergodi (Bracciano, 14 ottobre 1964) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, tecnico del Voluntari.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Si affaccia al calcio professionistico con la maglia del Pescara, approdando nelle giovanili del club abruzzese nel 1980. Promosso in prima squadra nel 1984, disputa tre campionati di Serie B (l'ultimo vinto), due di Serie A, prima d'esser acquistato dalla Lazio dove rimane sette stagioni.

Nel 1996 approda al Padova dove è protagonista col resto della squadra della doppia retrocessione che porta il club veneto dalla serie cadetta in Serie C2. Chiude la carriera a Malta, con la maglia dello Sliema Wanderers, squadra con la quale vince la Coppa di Malta.

In carriera ha totalizzato 189 presenze e 4 reti in Serie A, 80 presenze e una rete in Serie B.

AllenatoreModifica

Il 27 dicembre 2002 viene nominato allenatore dell'Imolese in Serie C2.[1] Il 30 giugno 2003 dopo aver ottenuto la salvezza ai play-out lascia il club. Il 25 novembre diventa allenatore del Sassuolo subentrando a Gianni Balugani.[2] Ottiene la salvezza ai play-out. Il 30 luglio 2004 diventa vice di Domenico Caso alla Lazio.[3] Il 20 dicembre con l'esonero del tecnico lascia i biancocelesti.[4][5]

Il 15 giugno 2005 viene chiamato da Angelo Gregucci al Lecce come vice.[6] Il 26 settembre viene esonerato incominitanza al tecnico.[7] Il 10 novembre viene nominato tecnico del Naţional Bucarest, sostituendo il dimissionario Roberto Landi.[8][9] Si piazza al settimo posto in campionato e perde la finale della Coppa di Romania contro il Rapid Bucarest. Il 5 ottobre 2006 viene nominato allenatore del Cluj sostituendo il dimissionario Dorinel Munteanu.[10] Viene eliminato subito ai ottavi di finale della Coppa di Romania dal Politehnica Timișoara, arriva terzo in campionato con accesso alla Coppa UEFA. Rapid Bucarest nel 2007-2008. Da gennaio 2009 è allenatore del Politehnica Iasi sempre in Liga I romena. Nella stagione stagione successiva, il 14 giugno 2009 passa alla Steaua Bucarest da allenatore, però assumerà ufficialmente l'incarico dal 25 giugno, succedendo a Massimo Pedrazzini. Il 18 settembre 2009 è esonerato, in seguito al pareggio 0-0 con lo Sheriff Tiraspol.[11]

Il 12 luglio 2010 diventa tecnico dal Modena[12] che porta al decimo posto a 55 punti totali. Il 13 giugno rinnova il contratto per la stagione successiva.[13] Il 14 novembre seguente è esonerato dopo la sconfitta 0-2 in casa con l'Empoli, lasciando la squadra al quart'ultimo posto in classifica.[14] Torna al club emiliano dopo l'esonero del successore Agatino Cuttone.

Il 20 novembre 2012 diventa allenatore del Pescara, in Serie A 2012-2013 tornando nella squadra in cui era cresciuto da giocatore.[15] Al debutto sulla panchina del Pescara perde in casa con la Roma 0-1. Conquista poi 3 vittorie in 5 gare che la fa uscire dalla zona retrocessione. Nel girone di ritorno, fa un solo punto e il 3 marzo 2013 dopo la sconfitta in casa con l'Udinese (0-1), viene esonerato con la squadra all'ultimo posto.

Il 30 settembre 2013 torna in Serie B da allenatore del Brescia in sostituzione di Luigi Maifredi.[16]

Il 15 aprile 2015 torna dopo 8 anni a guida della squadra romena del Rapid Bucarest[17] per la fine del campionato 2014-15.

Il 23 settembre viene nominato nuovo tecnico del Târgu Mureș.[18] Dopo appena tre mesi per la crisi finanziaria che attanaglia la società rumena e nonostante gli ottimi risultati ottenuti il 19 dicembre decide di dimettersi, lascia la squadra in piena zona play-off e qualificata alla semifinale di Coppa di Romania dopo aver battuto nei quarti il Politehnica Timișoara.[19]

Il 28 marzo 2016 torna al Modena, dove sostituisce l'esonerato Hernán Crespo, con la squadra emiliana al diciottesimo posto del campionato di Serie B[20] ma non riesce a salvare la squadra dato il penultimo posto finale.

L'8 novembre 2018 firma un contratto per il club romeno del Voluntari[21], con la squadra all'ultimo posto. Riesce a salvare la squadra ottenendo il decimo posto nella poule salvezza. Viene confermato anche per la stagione successiva.

StatisticheModifica

Statistiche da allenatoreModifica

Statistiche aggiornate al 08 dicembre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
dic. 2002-2003   Imolese C2 17+2 6+2 5 6 CIC - - - - - - - - - - - - - - 19 8 5 6 42,11
nov. 2003-2004   Sassuolo C2 22+2 5+1 6+1 11 CIC - - - - - - - - - - - - - - 24 6 7 11 25,00
nov. 2005-2006   Național Bucarest Div. A 18 7 5 6 CR 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 19 7 5 7 36,84
ott. 2006-mag. 2007   CFR Cluj L1 24 15 4 5 CR - - - - - - - - - - - - - - 24 15 4 5 62,50
lug.-ott. 2007   Rapid Bucarest L1 9 5 4 0 CR - - - - - - - - - SR 1 0 1 0 10 5 5 0 50,00
gen.-giu. 2009   Politehnica Iași L1 17 6 3 8 CR - - - - - - - - - - - - - - 17 6 3 8 35,29
giu.-sett. 2009   Steaua Bucarest L1 6 3 1 2 CR - - - - UEL 7 6 1 0 - - - - - 13 9 2 2 69,23
2010-2011   Modena B 42 12 19 11 CI 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 44 13 19 12 29,55
2011-2012 B 30 10 10 10 CI 2 2 0 0 - - - - - - - - - - 32 12 10 10 37,50
nov. 2012-mar. 2013   Pescara A 14 3 1 10 CI 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 15 3 1 11 20,00
sett. 2013-mar. 2014   Brescia B 20 7 9 4 CI - - - - - - - - - - - - - - 20 7 9 4 35,00
apr.-giu. 2015   Rapid Bucarest L1 8 3 2 3 CR - - - - - - - - - - - - - - 8 3 2 3 37,50
Totale Rapid Bucarest 17 8 6 3 0 0 0 0 - - - - 1 0 1 0 18 8 7 3 44,44
sett.-dic. 2015   Târgu Mureș L1 11 3 6 2 CR+CdL 3+1 3+0 0+0 0+1 - - - - - - - - - - 15 6 6 3 40,00
mar.-giu. 2016   Modena B 9 1 4 4 CI - - - - - - - - - - - - - - 9 1 4 4 11,11
Totale Modena 81 23 33 25 4 3 0 1 - - - - - - - - 85 26 33 26 30,59
nov. 2018-2019   Voluntari L1 26 8 9 9 CR - - - - - - - - - - - - - - 26 8 9 9 30,77
2019-2020 L1 18 1 5 12 CR 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 20 2 5 13 10,00
Totale Voluntari 44 9 11 14 2 1 0 1 - - - - - - - - 46 9 11 22 19,57
Totale carriera 295 98 94 103 12 7 0 5 7 6 1 0 1 0 1 0 315 111 96 108 35,24

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Pescara: 1986-1987
Sliema Wanderers: 2000

AllenatoreModifica

Rapid Bucarest: 2007

NoteModifica

  1. ^ Due turni a D'Aloisio, stop a 3 dell'Arezzo Grosse ammende a Nocerina e Foggia, gazzetta.it, 27 dicembre 2002.
  2. ^ Bergodi al Sassuolo, Cappellacci alla Rosetana, gazzetta.it, 25 novembre 2003.
  3. ^ Svolta Lazio ecco Caso, tuttomercatoweb.com, 30 luglio 2004.
  4. ^ Lazio umiliata a Udine, Caso esonerato scelto Camolese ma i soldi sono pochi, repubblica.it, 20 dicembre 2004.
  5. ^ Caos Lazio: manca ancora il successore di Caso, gazzetta.it, 21 dicembre 2004.
  6. ^ Lecce, la grande occasione di Gregucci «Sarà una squadra di guerrieri, come me», gazzetta.it, 15 giugno 2005.
  7. ^ Il Lecce si aggrappa a Baldini, gazzetta.it, 27 settembre 2005.
  8. ^ Ufficiale: Bergodi, un altro italiano in Romania[collegamento interrotto], tuttomercatoweb.com, 10 novembre 2005.
  9. ^ Taccuino, su archiviostorico.gazzetta.it, 11 novembre 2005.
  10. ^ Bergodi é o novo treinador dos portugueses do CFR Cluj, maisfutebol.pt, 6 de outubro de 2006.
  11. ^ UFFICIALE: Steaua Bucarest, Bergodi licenziato Tuttomercatoweb.com
  12. ^ Cristiano Bergodi è il nuovo allenatore del Modena F.C. Modena Calcio -sito ufficiale 12/7/2010 Archiviato il 27 settembre 2011 in Internet Archive.
  13. ^ Bergodi confermato tecnico del Modena Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. corrieredellosport.it, 13 giugno 2011
  14. ^ Serie B: Modena, esonerato Bergodi
  15. ^ Ufficiale: Bergodi nuovo allenatore Archiviato il 5 ottobre 2013 in Internet Archive.
  16. ^ Cristiano Bergodi è il nuovo allenatore del Brescia Calcio, in Bresciacalcio.it, 30 settembre 2013. URL consultato il 5 marzo 2014.
  17. ^ UFFICIALE: Rapid Bucarest, Cristiano Bergodi è il nuovo allenatore - TuttoMercatoWeb.com
  18. ^ Ufficiale: ASA Targu Mures, l'italiano Bergodi è il nuovo allenatore, tuttomercatoweb.com, 23 settembre 2015.
  19. ^ Ufficiale: ASA Tirgu Mures, già terminata l'avventura di Bergodi, tuttomercatoweb.com, 19 dicembre 2015.
  20. ^ CRISTIANO BERGODI È IL NUOVO ALLENATORE DEL MODENA F.C. Archiviato il 31 marzo 2016 in Internet Archive. modenafc.net
  21. ^ [tmw-bergodi-voluntari-c-e-la-firma-la-foto-1177477- Bergodi-Voluntari, c’è la firma: la foto], tuttomercatoweb.com, 8 novembre 2018.

Collegamenti esterniModifica