Apri il menu principale

Cristina Maddalena del Palatinato-Zweibrücken-Kleeburg

Contessa Palatina Cristina Maddalena di Kleeburg
Christina Magdalene of Sweden c 1660 by unknown.jpg
Margravia di Baden-Durlach
Nascita Nykoping, Svezia, 27 maggio 1616
Morte Castle di Carlsburg, 14 agosto 1662
Casa reale Casato di Wittelsbach
Padre Giovanni Casimiro, Conte Palatinato di Kleeburg
Madre Caterina di Svezia
Consorte Federico VI, Margravio di Baden-Durlach

Contessa Palatina Cristina Maddalena di Kleeburg (Nyköping, 27 maggio 1616Karlsburg, 14 agosto 1662) era la primogenita del conte Giovanni Casimiro del Palatinato-Zweibrücken-Kleeburg (1589-1652), e di sua moglie, la principessa Caterina Vasa (1584-1638), figlia del re Carlo IX di Svezia. Suo fratello Carlo Gustavo divenne re di Svezia nel 1654, assumendo il titolo di Carlo X di Svezia.

BiografiaModifica

Nel 1633 fallì un progettato matrimonio tra Cristina Maddalena e Bernardo di Sassonia-Weimar.

Dopo la morte della madre venne incaricata dal Consiglio Reale svedese di supervisionare l'educazione della regina Cristina. Ella esercitò tale incarico sino al suo matrimonio, avvenuto il 30 novembre 1642 a Stoccolma, con il margravio Federico VI di Baden-Durlach (1617–1677).

Nel 1656 la margravia ricevette dal fratello Carlo X la città di Kutzenhausen, che il marito vendé a Giovanni Reinardo III di Hanau-Lichtenberg nel 1705. Descritta come donna eccellente, Cristina Maddalena è sepolta nella cripta principesca di Pforzheim.

FigliModifica

Dal matrimonio con Federico VI nacquero i seguenti figli:

BibliografiaModifica

  • Johann Samuel Ersch: Allgemeine Encyklopädie der Wissenschaften und Künste: in alphabetischer Folge. Section 2, H - N ; Theil 21, Johann (Infant von Castilien) - Johann-Boniten Band 2, Band 21, Gleditsch, 1842, S. 187
  • August B. Michaelis, Julius Wilhelm Hamberger: Einleitung zu einer volständigen Geschichte der Chur- und Fürstlichen Häuser in Teutschland, Band 3, Meyer, 1785, S. 230 f.
  • Erik Gustaf Geijer, Fredrik Ferdinand Carlson, Ludvig Vilhelm Albert Stavenow: Geschichte Schwedens, Band 3, F. Perthes, 1836, S. 248
  • Daniel Ludwig Wundt, Johann Ludwig Christian Rheinwald: Magazin für die pfälzische Geschichte, Band 1, 1793, S. 27
  • Eduard Vehse: Geschichte der deutschen Höfe seit der Reformation, Band 28-29, S. 16
Controllo di autoritàVIAF (EN169175244 · GND (DE143905864 · CERL cnp01284318
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie