Apri il menu principale

Cronologia della guerra d'indipendenza americana

Cronologia dei principali avvenimenti della guerra di indipendenza americana[1]

  • 1760
  • 1761
  • 1763
  • 1764
    • 5 aprile e 1 settembre - Il Sugar Act destinato ad aumentare i ricavi, e il Currency Act che vieta alle colonie di emettere moneta cartacea, sono approvati dal Parlamento. Questi atti, conseguenza della crisi economica che seguì la guerra franco-indiana, sono risentiti dai coloni e portano a proteste.
  • 1770
  • 1771
  • 1772
    • Samuel Adams organizza i comitati di corrispondenza.
    • 9 giugno - Gaspee Affair.
  • 1773
  • 1775
    • 18 aprile - A Concord (Massachusetts) le truppe britanniche della guarnigione di Boston incontrano una forte resistenza dei miliziani delle colonie. Nella notte Paul Revere, cavalcando da Boston, spia i britannici, fornendo così informazioni essenziali agli americani.
    • 19 aprile - A Lexington e Concord vi sono i primi scontri tra britannici e americani, vinti da quest'ultimi: è iniziata ufficialmente la guerra.
    • 10 maggio - Gli americani di Ethan Allen conquistano Fort Ticonteroga.
    • 31 maggio - Il Congresso costituisce l'Esercito Continentale.
    • 15 giugno - George Washington, ricco proprietario e piantatore della Virginia, viene nominato generale comandante dell'Esercito Continentale.
    • 17 giugno - Battaglia di Bunker Hill: vittoria tattica britannica di Lord Howe, ma ottenuta a prezzo di ingenti perdite.
    • 13 ottobre - Washington annuncia di aver catturato tre navi britanniche e di aver ricevuto l'ordine dal Congresso Continentale di catturare le altre a Boston, con questo evento nasce la Marina Statunitense.
    • 13 novembre - Conquista americana di Montréal.
    • 31 dicembre - Sconfitta americana a Québec.
  • 1776
    • Il New Hampshire ratifica la prima costituzione di Stato indipendente
    • 9 gennaio - La Gran Bretagna conclude un trattato con il Ducato di Brunswick per la fornitura di circa 4.000 soldati da inviare in America
    • 10 gennaio - Thomas Paine pubblica Common Sense.
    • 15 gennaio - La Gran Bretagna conclude un trattato con il Langravio di Assia-Kassel che prevede l'impiego di un corpo di spedizione di 12.000 mercenari, i cosiddetti "assiani", in America.
    • 27 febbraio - Battle di Moore's Creek Bridge: le truppe lealiste americane inviate da Boston per invadere la Carolina del Nord vengono fermate e sconfitte dai miliziani a Wilmington, nella località di Moore's Creek Bridge: il tentativo britannico di riconquista delle colonie meridionali viene temporaneamente bloccato.
    • 17 marzo - I britannici evacuano via mare Boston dopo i bombardamenti dell'artiglieria americana.
    • 30 giugno - Sbarco di un grande corpo di spedizione anglo-tedesco al comando del generale William Howe nell'isola di Staten Island, nella regione di New York.
    • giugno/agosto - Burgoyne e Carleton sono respinti a nord.
    • 4 luglio - Viene approvata la Dichiarazione d'Indipendenza degli Stati Uniti.
    • 9 luglio - A New York i rivoltosi abbattono e distruggono la statua equestre di Re Giorgio III dopo di che ne gettano i pezzi nel fiume Hudson: alcuni di essi verranno poi recuperati nei due secoli seguenti.
    • 22-29 agosto - Battaglia di Long Island: vittoria delle truppe anglo-tedesche del generale Howe.
    • 29 agosto - Lord Howe sconfigge al Monongahela le truppe di Washington.
    • 21 settembre - New York viene distrutta da un terribile incendio le cui cause sono rimaste ingnote: i britannici accusano gli americani di avere volontariamente semi - distrutto la città per costringerli ad abbandonarla.
    • 25 ottobre - Battaglia delle Harlem Heights, vittoria britannica.
    • 16-28 novembre - Le truppe britanniche e i mercenari assiani conquistano Fort Lee e Fort Washington: gli statunitensi lasciano New York.
    • 28 novembre - Washington conquista New Brunswick nel New Jersey.
    • 3 dicembre - Lord Howe riprende New Brunswick e la occupa fino all'aprile 1777.
    • 25 dicembre - Le truppe di Washington attraversano il fiume Delaware in New Jersey con l'obbiettivo di attaccare a Trenton: l'evento diverrà uno dei punti chiave della guerra.
    • 26 dicembre - Battaglia di Trenton: vittoria statunitense di Washington sul colonnello Rall e le truppe tedesche.
  • 1777
    • 2 gennaio - Battaglia dell'Assunpink Creek, vittoria americana.
    • 3 gennaio - Battaglia di Princeton, gli americani riconquistano il New Jersey.
    • 16 agosto - Battaglia di Bennington, il generale Stark sconfigge gli anglo-tedeschi del generale Burgoyne che avanzano su New York.
    • 28 agosto - Sbarco inglese a Filadelfia.
    • 3 settembre - Nella Battaglia di Cooch's Bridge in Maryland, (vinta dai britannici di Howe), viene sventolata per la prima volta la bandiera statunitense a 13 stelle e 13 strisce come le colonie originarie.
    • 5 settembre - Fort Ticonteroga è conquistato dal generale inglese Burgoyne.
    • 11 settembre - Battaglia di Brandywine, vittoria delle truppe anglo-tedesche dei generali Cornwallis e von Knyphausen, La Fayette è ferito, gli statunitensi abbandonano Filadelfia.
    • 26 settembre - gli inglesi di Howe occupano Filadelfia.
    • 4 ottobre - Battaglia di Germantown vittoria britannica.
    • 7-17 ottobre - Battaglia di Saratoga, vittoria statunitense sul gen. Burgoyne.
  • 1778
    • 6 febbraio - Il Regno di Francia entra in guerra, il 17 giugno dichiara guerra alla Gran Bretagna.
    • 11 giugno - I britannici lasciano Filadelfia.
    • 27 giugno - Battaglia di Freehold: vittoria di Washington su Clinton.
    • 28 giugno - Battaglia di Monmouth: il generale Clinton respinge l'attacco delle truppe americane di Washington e del generale Charles Lee.
    • 3 luglio - Battaglia di Wyoming dove il colonnello Zebidon Butler e 340 giovani furono uccisi da parte delle truppe anglo-indiane.
    • 5-6 luglio - Resistenza di New Haven: gli inglesi del gen. Tryon si ritirano.
    • 11 novembre - Massacro di Cherry Valley: gli inglesi del ten. Butler e I. Brant dei Mohawks massacrano 50 coloni.
    • dicembre - I britannici occupano Savannah.
  • 1779
    • aprile - Il generale Sullivan sconfigge le Sei Nazioni Irochesi alleate britanniche a Newport-Elmina.
    • 9 maggio - Il Regno di Spagna entra in guerra.
    • 3 luglio - I francesi occupano Grenada.
    • agosto - Paulus Hook (n. Jersey) è conquistata dalle truppe inglesi del mag. H. Lee.
  • 1780
  • 1781
  • 1782
    • 12 aprile - Battaglia navale delle Saintes, le forze navali francesi di de Grasse sono sconfitte da quelle di Rodney.
    • 19 agosto - Battaglia di Blue Licks, la milizia della Virginia viene sconfitta in Kentucky da britannici e Indiani.
    • 30 novembre - Stati Uniti d'America e Regno Unito firmano l'armistizio.
    • 4 dicembre - Charleston è abbandonata dagli Inglesi.
  • 1783
    • 3 settembre - Trattato di pace definitivo a Versailles. Gli inglesi lasciano gli Stati Uniti.
    • 10 dicembre - Washington si congeda dall'Esercito Continentale.

NoteModifica

  1. ^ Indro Montanelli, Mario Cervi, Volume 8 (pag. 160), in Due secoli di guerre, il risveglio dell'America, Milano, Editoriale nuova, 1980.

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85140151