Cry Baby (brano musicale Melanie Martinez)

Cry Baby
Melanie Martinez - Cry Baby.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaMelanie Martinez
Autore/iMelanie Martinez, Kinetics, One Love
GenereElettropop
Indie pop
Pubblicazione originale
IncisioneCry Baby
Data14 agosto 2015
EtichettaAtlantic Records
Durata3 min : 59 s
Certificazioni (digitale)
Dischi d'oroCanada Canada[1]
(vendite: 40 000+)
(EN)

«Your heart’s too big for your body; It’s why it won’t fit inside»

(IT)

«Il tuo cuore è troppo grande per il tuo corpo; E’ per questo che non è compatibile»

Cry Baby è un brano musicale della cantautrice statunitense Melanie Martinez, nonché titolo ed opening track del suo omonimo album in studio d'esordio, rilasciato il 14 agosto 2015 in tutto il mondo sotto l'etichetta discografica Atlantic Records[2]. La canzone, che come il resto del lavoro discografico si distingue per un suono elettropop caratteristico della Martinez, è una delle sue più note, seppur non sia mai stata pubblicata come singolo, ottenendo soltanto un video musicale il 14 marzo 2016, il quale oggi conta oltre settanta milioni di visualizzazioni sulla piattaforma di streaming online YouTube[3][4].

Il branoModifica

Cry Baby, dalla durata di tre minuti e cinquantanove secondi, è stata scritta da Melanie Martinez, Kinetics e One Love, i quali hanno inoltre prodotto la traccia, prima del suo omonimo progetto in quanto, trattandosi di un concept album, dà inizio alla storia su cui si basa[5].

Il brano affronta la nascita di Cry Baby (in italiano "piagnona" o "frignona"), figlia di una madre irresponsabile, che passa la sua vita nella disperazione e ubriacandosi e fumando in continuazione, oltre ad uccidere il marito e la sua amante, come rivelato nei suoi singoli Dollhouse e Sippy Cup[6]. La donna chiama l'infante in questo modo per via dei suoi continui pianti e della sua eccessiva sensibilità[7]. Durante delle interviste, la Martinez ha ammesso che l'alter-ego abbia svariati comportamenti con lei in comune e che la vita per la cantautrice non sia stata del tutto semplice a causa del suo carattere riservato ed enigmatico[8][9].

Cry Baby è il primo brano descritto e rappresentato e illustrato con un disegno di Chloe Tersigni nello storybook digitale incluso nell'omonimo album, nel quale viene descritto con quattro strofe[10]:

(EN)

«Saddest girl she has to be; Salty tears stream down her cheek; Her heart’s bigger than her body; Her name is Cry Baby.»

(IT)

«Deve essere la ragazza più triste; Le lacrime salate scendono sulle sue guance; Il suo cuore è più grande del suo corpo; Il suo nome è Cry Baby.»

Video musicaleModifica

Il 14 marzo 2016 la Martinez ha pubblicato su YouTube il video musicale ufficiale di Cry Baby, da lei scritto e anche registrato, ambientato prima nell'ospedale in cui la madre del suo alter-ego (interpretata da Stella Rose Saint Clair), con un biberon e contemporaneamente una bottiglia di vetro di birra impugnate nelle mani, le sta dando vita e successivamente nella sua cameretta rosa ricca di colorati peluche sorridenti che nel corso del mini-film prendono vita e cominciano a muoversi[11]. Elogiato dalla critica, le scene del videoclip proseguono per ben sei minuti e sette secondi, in cui appare anche il fratello maggiore della protagonista, e terminano con l'allagamento della stanzetta di Cry Baby a causa delle sue lacrime ed una visuale dell'acqua che piove a poco a poco fuori dalla finestra della casa delle bambole il cui tema viene affrontato nel singolo di debutto Dollhouse[12][13]. A gennaio 2018 il video musicale conta oltre settantasette milioni di visualizzazioni da parte degli utenti della piattaforma di streaming online[14].

Esibizioni dal vivoModifica

Precedentemente all'uscita del suo album d'esordio, Melanie Martinez, nella puntata del 29 giugno 2015, ha eseguito Cry Baby sul palco della zona esterna del programma televisivo statunitense Jimmy Kimmel Live!, esibendosi anche con Sippy Cup e Pity Party, ma per motivi sconosciuti soltanto quest'ultima performance è stata mandata in onda nella nazione[15][16]. A testimoniarlo sono stati gli spettatori stessi, che hanno inoltre caricato su YouTube alcuni istanti dell'esibizione[17][18]. Successivamente il brano è stato incluso anche nel set principale del Cry Baby Tour[19][20].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Gold/Platinum, su musiccanada.com, Music Canada. URL consultato il 3 ottobre 2019.
  2. ^ Melanie Martinez – Cry Baby [Tracklist + Album Art]. URL consultato il 12 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2016).
  3. ^ Cry Baby (Song), su melanie-martinez.wikia.com. URL consultato il 12 settembre 2016.
  4. ^ Cry Baby by Melanie Martinez, su Official Melanie Martinez Website. URL consultato il 12 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2015).
  5. ^ Cry Baby (album), su melanie-martinez.wikia.com.
  6. ^ Melanie Martinez – Cry Baby. URL consultato il 12 settembre 2016.
  7. ^ MELANIE MARTINEZ lyrics, su azlyrics.com. URL consultato il 12 settembre 2016.
  8. ^ Melanie Martinez Goes Through 'Cry Baby' Album Track-by-Track: Watch, su Fuse. URL consultato il 12 settembre 2016.
  9. ^ Melanie Martinez On Concept Albums & The Future Adventures Of Cry Baby: Idolator Interview | Idolator, su idolator.com, 30 novembre 2015. URL consultato il 12 settembre 2016.
  10. ^ Cry Baby by Melanie Martinez, su Official Melanie Martinez Website. URL consultato il 12 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2015).
  11. ^ Melanie Martinez’s New ‘Cry Baby’ Video Is A Mesmerizing Work Of Art | SPIN, su spin.com, 14 marzo 2016. URL consultato il 12 settembre 2016.
  12. ^ Melanie Martinez Gets Delivered by a Doctor in a Rabbit Mask in 'Cry Baby' Video: Watch, su billboard.com. URL consultato il 12 settembre 2016.
  13. ^ Melanie Martinez – Cry Baby: testo, traduzione e video ufficiale della title track del primo album, su nuovecanzoni.com, 15 marzo 2016. URL consultato il 12 settembre 2016.
  14. ^ Melanie Martinez’s “Cry Baby” Video Will Scar You For Life | Idolator, su idolator.com, 14 marzo 2016. URL consultato il 12 settembre 2016.
  15. ^ Jimmy Kimmel Live!, su melanie-martinez.wikia.com. URL consultato il 2 ottobre 2016.
  16. ^ Testi: Melanie Martinez - Pity Party (On Jimmy Kimmel) (Live) (2016) - "asd" 'asd' [collegamento interrotto], su it.musicplayon.com. URL consultato il 2 ottobre 2016.
  17. ^ Melanie Martinez - Cry Baby (Jimmy Kimmel Live), su melanie-martinez.wikia.com. URL consultato il 2 ottobre 2016.
  18. ^ Melanie Martinez Throws A "Pity Party" On 'Kimmel Live' | Idolator, su idolator.com, 30 giugno 2016. URL consultato il 2 ottobre 2016.
  19. ^ Melanie Martinez Concert Setlists, su setlist.fm. URL consultato il 2 ottobre 2016.
  20. ^ Melanie Martinez Average Setlists of tour: Cry Baby Tour | setlist.fm, su setlist.fm. URL consultato il 2 ottobre 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica