Cucina messinese

Tradizione culinaria a Messina

1leftarrow blue.svgVoce principale: Cucina siciliana.

La cucina messinese è una delle più antiche in Sicilia e risente soprattutto dell'influenza greca, pur rappresentando un filone assolutamente originale. Si basa in particolare sul pesce ed i frutti di mare, sui dolci a base di mandorla, canditi e ricotta, oltre che sull'arte della gelateria, particolarmente apprezzata per le granite. Rispetto ad altre tradizioni culinarie siciliane, presenta influenze arabe di gran lunga minori, il che rende meno zuccherati o melensi i dolci messinesi rispetto a quelli preparati in altre parti dell'isola. In generale, la pasticceria messinese rifugge le creme troppo appesantite e l'eccesso di zucchero, prediligendo inoltre l'utilizzo del burro rispetto a quello dello strutto[1]. Per quanto riguarda la rosticceria, tra le specialità del cibo da "strada" va segnalato che gli arancini messinesi presentano una forma conica appuntita come nel resto della Sicilia orientale, ma un ripieno a base di ragù di carne con piselli, formaggio tenero e prosciutto o mortadella, avvolto da un involucro di riso normalmente preparato con il solo zafferano, ma talvolta anche con zafferano e sugo di pomodoro insieme. Il ricettario completo della tradizione gastronomica messinese si trova nel volume di Antonino Sarica "Del cucinare in riva allo Stretto.73 ricette messinesi", pubblicato nel 2003 dalla Società Messinese di Storia Patria, ristampato nel 2019.Lo stesso autore ha pubblicato "Lo stokkfisk venuto dal gelo.Sulla cultura del pescestocco a Messina" (Edas, 2010-17) e il recente "Feste e sapori nell'incanto di Morgana".

La zona della città di Messina condivide molti piatti con la sponda calabrese dello Stretto, mentre la cucina della provincia fa maggiore utilizzo di carni e formaggi. Il rapporto con la cucina greca emerge anche dall'importanza dell'olio extravergine d'oliva, molto più utilizzato rispetto al resto della Sicilia, anche per cucinare le fritture. Nella zona dei Nebrodi, più legata alla pastorizia, sono presenti ben tre presìdi Slowfood, oltre al celebre Salame Sant'Angelo di Brolo: l'olio di Minuta, il Suino nero dei Nebrodi e la Provola dei Nebrodi.

Cibo da "strada"Modifica

 
Arancini messinesi
 
I pidoni o pitoni messinesi
 
Granita messinese con brioche

Antipasti e contorniModifica

PrimiModifica

SecondiModifica

DolciModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina