Cumrun Vafa

fisico iraniano
Cumrun Vafa ad Harvard.

Cumrun Vafa, in persiano کامران وفا (Teheran, 1º agosto 1960), è un fisico iraniano naturalizzato statunitense.

BiografiaModifica

Dopo aver studiato al liceo Alborz di Teheran, nel 1977 si trasferì negli Stati Uniti. Ottenne un B.A. al MIT con altissimi voti nelle materie scientifiche, e un Ph.D. in fisica e matematica alla Princeton University nel 1985, sotto la supervisione di Edward Witten. Subito dopo fu ammesso come Junior Fellow all'Università di Harvard e nel 1989 fu nominato professore di fisica teorica nella stessa università.

Attualmente è Donner Professor of Science ad Harvard. Vive ormai stabilmente negli Stati Uniti, ma mantiene la doppia nazionalità, iraniana e statunitense.

ContributiModifica

Cumrun Vafa è noto come uno dei maggiori esperti di teoria delle stringhe. Le sue ricerche riguardano in particolare la gravità quantistica e le relazioni tra la geometria e la teoria quantistica dei campi.

Insieme a Andrew Strominger ha dimostrato che l'entropia di Bekenstein-Hawking dei buchi neri può essere calcolata tramite gli stati solitonici della teoria delle superstringhe. Nel 1997 ha sviluppato la teoria F.[1]

I suoi studi puntano a cercare di capire il significato profondo della dualità S nella teoria delle stringhe e ad applicare la teoria delle superstringhe per risolvere alcune questioni irrisolte della fisica delle particelle, come il problema della gerarchia e quello della costante cosmologica. Ha dato inoltre contributi fondamentali alle teorie topologiche delle stringhe e all'interpretazione della simmetria a specchio.

Nel 2008, insieme a Joseph Polchinski e Juan Maldacena, ha ricevuto il premio Dirac, assegnato dal Centro internazionale di fisica teorica Abdus Salam.

NoteModifica

  1. ^ Cumrun Vafa (1996), Evidence for F-theory, in "Nuclear Physics B" N. 469, pp. 403-418

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN6442702 · ISNI (EN0000 0000 6741 6642 · LCCN (ENn87120461 · GND (DE119382024 · WorldCat Identities (ENlccn-n87120461