Curry (piatto)

varietà di piatti speziati tipici della cucina indiana e sud-asiatica
Curry
Indiandishes.jpg
Cinque esempi di curry indiani.
Origini
Luoghi d'origineIndia India
Pakistan Pakistan
DiffusioneAsia meridionale e Sud-est asiatico
Dettagli
Categoriapiatto unico
Varianti

I curry sono una varietà di piatti speziati originari del subcontinente indiano.

Si caratterizzano per l'utilizzo di complessa combinazione di spezie o erbe, tra cui di solito curcuma macinata, cumino, coriandolo, zenzero e peperoncino. Il curry viene generalmente preparato in una salsa e può contenere pesce o carne, da soli o in combinazione con verdure, oppure anche essere interamente vegetariano.[1][2]

VarietàModifica

Curry del subcontinente indianoModifica

Nel subcontinente indiano, esistono diverse versioni di curry, tra cui l'allo gobi, il pollo al curry (chicken tikka masala), il baghara baingan, il mirchi ka salan e il vindaloo.

Curry del sud-est asiaticoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Curry rosso e Curry massaman.

Ogni paese del sud-est asiatico ha la sua versione di curry, sempre sotto forma di zuppa. I più popolari sono quelli thailandesi, quelli indonesiani con forte predominanza di curcuma fresca e quelli filippini più delicati.

Curry del GiapponeModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Curry giapponese.

Il curry giapponese è una delle pietanze più popolari della cucina giapponese. Viene comunemente servito in tre varianti: curry con riso, curry con udon (spesse tagliatelle), o karē-pan (una specie di panino impanato e fritto farcito con curry).

Per preparare i piatti al curry si utilizza una vasta gamma di verdure e carne. Le verdure di base sono cipolle, carote, patate; per la carne vengono utilizzati manzo, maiale e pollo. Il katsu-karē è un tonkatsu (cotoletta di maiale impanata) servito con curry e riso.

Il curry fu introdotto in Giappone nel corso del Periodo Meiji (1868-1912) dagli inglesi, che all'epoca avevano colonizzato l'India, paese di origine del prodotto. I piatti al curry divennero popolari e incominciarono a essere venduti nei supermercati e nei ristoranti sul finire degli anni sessanta. Fin dalla sua introduzione, la ricetta del curry fu adattata ai gusti giapponesi, e adesso il curry è talmente diffuso nel paese da poter essere definito come uno dei piatti tradizionali nazionali[3].

Al di fuori dell'AsiaModifica

Il piatto è divenuto tipico anche in luoghi lontani da quello di origine, perlopiù facenti parte dell'impero britannico, dov'è giunto al seguito degli immigrati indiani: Sudafrica, Caraibi (Giamaica, Bahamas, Trinidad e Tobago e Guyana in particolare), Figi.

NoteModifica

  1. ^ (EN) curry, su Oxford Dictionaries, Oxford University Press. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  2. ^ curry, su Cambridge Dictionary, Cambridge University Press. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  3. ^ (JA) 『カレーライス』に関するアンケート, dims.ne.jp. URL consultato il 5 settembre 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85031994 · GND (DE4425114-2 · NDL (ENJA01059543
  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina