Cuscuta

genere di pianta della famiglia Cuscutaceae

Cuscuta, le cui specie nel complesso vengono volgarmente dette cuscuta, è un genere di piante angiosperme dicotiledoni parassite appartenente alla famiglia delle Convolvulaceae. Anticamente il genere veniva assegnato ad una famiglia a sé, le Cuscutaceae, attribuzione che non viene considerata più valida nella classificazione APG.[1]

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cuscuta
Cuscuta europaea bgiu.jpg
Cuscuta europaea
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Solanales
Famiglia Cuscutaceae
Tribù Cuscuteae
Genere Cuscuta
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiospermae
(clade) Eudicotiledoni
Ordine Solanales
Famiglia Convolvulaceae
Nomi comuni

cuscuta, erba ragna

Specie

vedi testo

C. chilensis

Distribuzione e habitatModifica

Il genere è diffuso dalle regioni temperate a quelle tropicali e mostra la maggiore diversificazione biologica in quelle tropicali e subtropicali: ad esempio solo 4 specie sono native del Nord Europa.

In Italia sono segnalati 18 taxa di Cuscuta, molti dei quali hanno però segnalazioni di vecchia data e non sono state ritrovate di recente[2].

DescrizioneModifica

Piante erbacee annuali con foglie ridotte a squame e senza clorofilla, con sottili fusti filiformi giallo-arancioni, rossi, o raramente verdi; sono piante parassite. Si attaccano alla pianta ospite avvolgendosi in spire, quindi perdono il contatto con il terreno per nutrirsi esclusivamente della linfa dell'ospite, tramite radici denominate austori che penetrano nel fusto e raggiungono il floema (cioè il tessuto dove scorre la linfa zuccherina elaborata dalla fotosintesi).

I semi germinano vicino alla superficie del suolo e, sebbene la germinazione possa avvenire senza un ospite, il germoglio deve raggiungere rapidamente una pianta verde. Questo movimento è indotto da stimoli chemosensoriali. Se una pianta clorofillica non viene raggiunta entro 5-10 giorni dalla germinazione, la piantina di cuscuta morirà [3].

Possono essere vettore di fitoplasmi verso la pianta ospite.[senza fonte]

SpecieModifica

Il genere Cuscuta comprende 216 specie[4]:


NoteModifica

  1. ^ Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the orders and families of flowering plants: APG III, in Botanical Journal of the Linnean Society 2009; 161(2): 105–121. URL consultato il 27 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2017).
  2. ^ (EN) G. Galasso, F. Conti e L. Peruzzi, An updated checklist of the vascular flora alien to Italy, in Plant Biosystems - An International Journal Dealing with all Aspects of Plant Biology, vol. 152, n. 3, 4 maggio 2018, pp. 556–592, DOI:10.1080/11263504.2018.1441197. URL consultato il 12 maggio 2020.
  3. ^ (EN) Gertrude Elizabeth Macpherson, Comparison of Development in Dodder and Morning Glory, in Botanical Gazette, vol. 71, n. 5, 1921-05, pp. 392–398, DOI:10.1086/332850. URL consultato il 12 maggio 2020.
  4. ^ Search results — The Plant List, su www.theplantlist.org. URL consultato il 12 maggio 2020.
  5. ^ kaunaʻoa, kaunaʻoa kahakai, kaunaʻoa lei, kaunoʻa, pololo, kaunoʻa pehu, kaunoʻa uli, in Hawaii Ethnobotany Online Database, Bernice P. Bishop Museum. URL consultato il 21 ottobre 2011.
  6. ^ Cuscuta sandwichiana, in Hawaiian Native Plant Propagation Database, University of Hawaiʻi at Mānoa. URL consultato il 13 marzo 2009.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica